Archive for agosto 4th, 2018

UN QUADRO, UNA STORIA

 

Il quadro di Ruben ritrae la contesa mitologica tra le Dee Minerva, Giunone e Venere che, nell’Olimpo, ciascuna riteneva di essere la più bella.

Peter Paul Rubens – Il giudizio di Paride

   

Da sempre le donne sono state rivali tra loro, e le Dee dell’Olimpo lo erano ancora di più.

Pare che la storia abbia avuto inizio durante i festeggiamenti per il matrimonio tra Teti, dea del mare, e il bellissimo Perseo. Da questa unione nacque poi il guerriero Piè veloce Achille.

 

Ma veniamo al dunque: a questa festa, per ovvie ragioni, non era stata invitata Eris, la dea della discordia. Ma costei, saputa la cosa, piombò nel bel mezzo della festa e lanciò sul tavolo dei commensali una mela d’oro… sulla quale c’era scritto:

Alla più bella

Atena, Era e Afrodite (appunto Minerva, Giunone e Venere, per i Romani) si buttarono sulla mela, ciascuna ritenendosi la più bella e quindi di avere diritto al trofeo, scatenando una tremenda lite tra loro.

Le tre contendenti si rivolsero a Zeus, padre degli dei, perché fosse lui a designare la più bella.

Il Mirigliani di allora, non se la sentì di fare una scelta personale e pensò bene di organizzare l’elezione della miss Olimpo, facendo in modo che fosse Paride, il più bello dei mortali, ad essere incaricato come giudice unico per effettuare la scelta.

Il giovane principe troiano, ignaro di tutto, allora viveva con i pastori e portava al pascolo pecore e buoi però pare che fosse un buon intenditore di bellezza femminile per cui la decisione di Zeus non era del tutto sbagliata.

 

Le tre dee, nell’intento di accaparrarsi la mela d’oro, provarono a circuire il bel principe.

  • ATENA gli promise che lo avrebbe reso sapiente e imbattibile in guerra in modo da poter superare ogni guerriero;

  • ERA promise ricchezza, poteri e gloria tanto che interi popoli si sarebbero sottomessi ad un solo suo gesto;

  • AFRODITE disse che gli avrebbe concesso l’amore della donna più bella del mondo.

 

L’ingenuo Paride scelse quest’ultima scatenando l’invidia e le ire delle altre due che comunque sono rimaste ai posti d’onore.

 

Come sappiamo Paride, con l'aiuto di Afrodite, conquistò la bellissima Elena, moglie di Menelao e da questo fatto ebbe origine la Guerra di Troia, con le conseguenze che tutti conosciamo.

Il seguito alla prossima volta…

 

 

P.S. – Questo episodio mitologico ha ispirato moltissimi artisti che hanno realizzato innumerevoli e pregevoli opere sul soggetto.

 

Micene, gli Achei e la guerra di Troia  - Contesto storico

 

Ernesto Cortazar - Concerto de aranjuez