RIFLESSIONI OVER 60 di Gabriella.bz

RIFLESSIONI OVER 60

 

Una volta leggevo tanto e in ogni libro trovavo pensieri che mi stuzzicavano la fantasia o delle frasi romantiche che accarezzavano il mio cuore. Trascrivevo tutti questi aforismi e riempivo i miei libri.

Ora vado avanti con calma, scrivo anche con il PC, ma mi diletto di più a scrivere ancora a mano.

   

Guardo poco la TV e  oggi volevo vedere se vi fosse qualcosa di interessante o bello. Per poco tempo, forse dieci minuti, ho visto la Cristina Parodi sempre bellissima e con una linea da farmi sospirare! Parlava delle Over sessanta e diceva che le prime parole che incontrano queste Over, sono grasso e vecchiaia. Ho poi dovuto chiudere per l’arrivo di amiche e non venivano certo per la Cristina ma per me.

 

Involontariamente, pochi giorni fa, ho provato, come ci si sente nel rompersi un piede. E’ stato molto semplice, svegliatami all’improvviso per il richiamo del campanello, ho fatto un piccolo sobbalzo e messo il piede a terra, questo ha incontrato il tappetto, e plaff!

Il piede ha gridato, o forse sono stata io a gridare, ma quello che conta, poco dopo l’ambulanza della Croce Rossa mi portava in ospedale e un paio d’ore dopo avevo il piede ingessato.

Ho provato a vedere come si cammina con un piede ingessato e le stampelle! Per mia fortuna, prima d'ora non avevo mai vissuto questa esperienza, non ho mai avuto fratture alle gambe o ai piedi.

Dopo le solite chiacchiere e i vari consigli delle amiche per come devo tenere il piede, non troppo alto, ma neppure senza cuscino come avevano visto che lo tenevo, bevuto il caffè, sono rimasta sola ben felice di esserlo.

Non mi piace avere tanta compagnia almeno che non si giochi a carte. Preferisco di gran lunga l'amica, mia coetanea, con la quale son vissuta nel medesimo palazzo per tanti anni. Il mio pensiero era sempre sulle Over, ricordo molto bene che dopo pochi giorni compiuti i sessanta anni, avevo dovuto andare a fare un documento in municipio e mi hanno chiesto l’età,  ho risposto 60, ma hanno voluto la carta d’identità, secondo loro non dicevo la verità perché sembravo molto più giovane. Hanno dovuto credermi ma sono rimasti sbalorditi. Certo ora son passati gli anni ma il viso è sempre quello che dimostra meno anni confronto al corpo.

Non sono bella ma ho la pelle liscia e giovane come l'aveva la mia mamma. Mi ha lasciata che aveva ottantaquattro anni, le era rimasto un viso bello, liscio e senza rughe. Non lo dico perché era la mia amata mamma, ma dico il vero ed è la realtà. E’ difficile che senta la vecchiaia addosso, solo le rotondità mi danno fastidio ed ora che sono quasi ferma per ancora una decina di giorni sento la mancanza delle mie solite passeggiate, del bosco che non posso andare a visitare e del Passirio che di questa stagione comincia ad essere bello pieno per lo sciogliersi della neve sulle cime delle montagne ed il vederlo ti fa venire la voglia di farci un tuffo.

Mi sarebbe piaciuto sapere di più sulle over 60 anche se per me andrebbe bene le over 70. Peccato, per questa stagione la Cristina ha terminato il suo programma in TV.

 Mi piacerebbe che ampliassero l’argomento sul trattamento dell’artrosi e osteoporosi che arriva con l’avanzare degli anni, ma… sorvoliamo.

Voglio parafrasare e farlo mio, un pensiero che, alcuni giorni fa, Giuseppe aveva riportato nella chat del Bosco:

L’EGO DICE: QUANDO IL PIEDE ANDRA’ A POSTO, TROVERO’ LA PACE. LO SPIRITO RISPONDE: ORA CHE SONO SULLA VIA DELLA GUARIGIONE OGNI COSA ANDRA’ A POSTO!

A presto amici un saluto, ciao.

     

   


COMMENTI

  1. il 07 giugno, 2018 lorenzo12.rm dice:

    Grande Gabriella. Ma quanto sei brava. Le over, gli over: e vabbé, parliamone. Ma l’età sarà sempre quella che sentiamo. E così sia fino a quando il Signore vorrà. Grazie, cara Amica e, come sai, ti voglio un mondo di bene.

  2. il 07 giugno, 2018 franco dice:

    Quando ero un over sessanta e “saltavo i fossi per la lunga” come si dice dalle mie parti , non pensavo minimamente alla vecchiaia ,stavo partendo con una nuova iniziativa imprenditoriale anche se i capelli erano già bianchi e c’era un accenno di pancetta. Chissà se la Parodi parlerà delle o degli over ottanta? Pelle abbastanza liscia , capelli ancora tutti bianchi , panecetta un pò meno tonica , forze quelle decisamente più limitate , ma tanti tantissimi interessi, con una salute invariata. Vai tranquilla Gabriella , ancora tutta una vita davanti …e poi sai “del doman non vè certezza” . Ultimamente in Repubblica delle Idee hanno chiesto che cos’è il futuro, ho risposto “è il prossinmo minuto e il calendario attaccato alla parete” Cio ragazzina !

  3. il 07 giugno, 2018 gabriella.bz dice:

    Non mi dire quanto sono brava Lorenzo, mi sento un niente. Volevo solo farvi partecipi del mio, ormai quasi passato dolore. Per gli Over sarà quel che sarà come dici bene tu. Grazie Lorenzo sei un grande amico. Ti abbraccio ciao

  4. il 07 giugno, 2018 gianna dice:

    Bravissima,Gabriella, molto bello il tuo post, “RIFLESSIONE OVER 60”.Certo basta non sentire il loro peso, basta la salute un paio di scarpe nuove, e girare le tue bellissime montagne in mezzo al verde ,con bellissimi fiori sparsi nei prati,magari con fiori rampicanti che spettacolo!Credimi sentiamo il loro profumo, questo è gia’ una meraviglia della natura,Ma Gabriella le rughette se ci sono rappresentano la nostra gioventu’bisogna portarle con onore, Tu sarai fresca come una ,rosa appena sbocciata,Tantissimi auguri per il tuo piccolo infortuneo al piede, sono cose che capitano ai vivi, ma ti auguro una presta guarigione di cuore. Un grazie a te per il tuo post.un grazie a Giuseppe il Coreografo del bosco,come sai sempre bravissimo, allora Evviva gli Over 60,Un caro saluto a voi Gabriella e Giuseppe bravissimi.

  5. il 07 giugno, 2018 gabriella.bz dice:

    Franco, Over 70 o Over 80 sei sempre in gamba, forse è meglio saltare il fosso con attenzione ora. Mi dici che ho tutta la vita davanti, ma anche per te vale lo stesso.Con la tua dinamica non intendi certo fermarti! Che ci sia il computer nel Al di La’? Beh! non pretendiamo troppo, grazie e sempre buon lavoro, ciao.

  6. il 07 giugno, 2018 giuseppe3ca dice:

    Ogni occasione è buona per comunicare le nostre riflessioni nel salotto del Bosco. Hai fatto bene Gabriella a scrivere un post sulla tua esperienza. Una caduta che procura una frattura, con tutte le conseguenze che comporta, aiuta veramente a riflettere sulle attenzioni che dobbiamo adottare quando si è over 60/70 e a maggior ragione over 80. Grazie per la tua costanza e il lavoro di redazione. Ciao.

  7. il 07 giugno, 2018 tonia.fi dice:

    Ho letto il tuo racconto di gabriella, sei sempre attenta e puntuale e tutti siamo interessati sapere come si svolge la vita negli anni over… I 60 anni erano per me anni felici, avevo con me mio marito perciò non pensavo lontanamente a niente poi è successo la sua mancanza e i miei anni sono diventati il doppio. Purtroppo non sono gli anni che contano ma e la tua vita che si allontana precipitosamente. Mi commuovo ancora pensando ai miei 60 anni felici che non tornano più.
    Grazie gabriella ancora una volta sei riuscita con la tua gentilezza a darci speranza e farci capire che la VITA continua. Ciao un abbraccio.

  8. il 07 giugno, 2018 gabriella.bz dice:

    Ciao Gianna prima di tutto ti ringrazio per avermi fatti gli auguri per la guarigione. Poi pensando agli over 60 che tu non hai ancora se non sbaglio(buon per te!)sai non sono solo GRASSO E VECCHIAIA,a sessantanni non pensavo nemmeno lontanamente alla vecchiaia, ero sempre in giro tutti gli anni da una città all’altra. E’arrivata la settantina ed ho cominciato a capire quello che intendeva dire la Parodi, con qualche leggero cambiamento….finchè non mi sono ritrovata con le stampelle. Ed ora un saluto ciao

  9. il 07 giugno, 2018 gabriella.bz dice:

    Sai Giuseppe, penso di aver fatto bene come dici tu a scrivere degli Over 60/70, ho sentito amiche e ne abbiamo scambiato i nostri pensieri. Per il lavoro lo sai che ci tengo a lavorare, ci saranno i momenti di calma, ma quando comincio di solito scrivo. Per la mia frattura ormai è sulla via della guarigione. Ed ora un grazie infinito per tutto il lavoro che hai fatto, la sottoscritta ti ha dato il racconto e basta. Il video è magnifico, un abbraccio ed un ciaooo

  10. il 07 giugno, 2018 gabriella.bz dice:

    Antonella leggere il tuo commento è stato un risvegliarsi dentro di me, dei miei cinquantanni. Quello che dici dei tuoi sessantanni a me è successo una decina d’anni prima. Eravamo giovani ma la vita è stata dura. Corraggio Antonella, la vita va avanti, non dobbiamo girare la testa sempre all’indietro. Io ho avuto la consolazione dei nipotini, la voglia di andare a trovare gli anziani se solo posso, e il lavoro nel Bosco che mi gratifica tanto. Un augurio di cuore che tu riesca a guardare in avanti e cercare di vedere le cose di colori belli, non fermarti a colori scuri. Vai ….ciao

  11. il 08 giugno, 2018 anna b. dice:

    Un bel tema da riprendere,certo che quando manca la salute il pensiero va oltre. Ti auguro di guarire presto e tornare a sorridere alla vita.

  12. il 08 giugno, 2018 gabriella.bz dice:

    Hai ragione Anna, prima la salute poi con la calma riprendo il tema approfondendolo. Grazie per l’augurio. Un saluto

  13. il 09 giugno, 2018 sandra.VI dice:

    Un bel post GABRIELLA come ti avevo detto e i commenti confermano OVER 70/80……. nn contiamoli accettiamoli con gioia, perchè se la vita ci ha duramente colpite negli anni più belli, non guardiamo al passato, ma ora il dono stupendo i nostri adorati nipoti, ed anche la possibilità di poter essere ancora di qualche utilità, un abbraccio a te. Complimenti a GIUSEPPE per bellissima coreografia e il video con un caro saluto.

  14. il 09 giugno, 2018 gabriella.bz dice:

    Ciao Sandra, avevi detto che il post, sarebbe piaciuto anche se non era allegro. Non posso certo girare la testa e pensare al passato. Pensa che anche ora ho Samuel che mi fa compagnia, come ricordi il più piccolo dei nipoti. Come vedi devo continuare ad andare avanti con coraggio anche se sono spesso sul divano in questo periodo di gesso. Il caffè me lo offrono tutti i nipoti!! Ti abbraccio ciao

  15. il 09 giugno, 2018 antonino dice:

    Carissima Gabriella il tuo racconto sugli over 60 mi è piaciuto molto, mi dispiace per la tua disavventura che hai subito scendendo dal letto, e scivolando sul tappeto e fratturandoti il piede,e hai sofferto tanto, meno male che sei riuscita ad avere un pronto intervento e dopo 2 0re avevi il piede ingessato. purtroppo nella vita quando meno te lo aspetti ti accade qualc’osa che ti interrompe la serenita, ci auguriamo sempre che siano cose passeggere.Io ti faccio tanti auguri per la tua guarigione e sii sempre come sei perche da quel ce posso capire sei una donna piacente e meravigliosa ti abbraccio fortemente e tanti auguri.

  16. il 09 giugno, 2018 gabriella.bz dice:

    Antonino ti ringrazio per gli auguri di una mia pronta guarigione e son ben felice che ti sia piaciuto il post. Non mi pensare bella, sono una semplice donna felice di quel che posso avere.Ti saluto cordialmente ciao


LASCIA UN PENSIERO


Inserite il vostro commento.
I COMMENTI DEVONO ESSERE PERTINENTI ALL ARGOMENTO A CUI SI RIFERISCONO E NON DEVONO ESSERE INSULTANTI PER CHI HA SCRITTO L'ARTICOLO O PER UN ALTRO COMMENTATORE