DONNE OGGI

 

DONNE OGGI

Ne vediamo tante:

belle, brutte, odiose, simpatiche…

bionde, brune, more, castane, ossigenate…

alte, basse, magre, grasse, spilungone, rotondette…

occhi neri, azzurri, verdi, marrone…

ingenue, furbe, false, sincere…

amorevoli, odiose, dispettose, vendicative,

umili, traditrici, orgogliose…

casalinghe, dedite alla famiglia e ai figli,

lavoratrici, operaie, impiegate, insegnanti,

commesse, professioniste in carriera,

dirigenti, manager, sindacaliste,

infermiere, dottoresse, ecc. ecc.

 

Tutte riescono sempre a frastornare le idee ad un uomo al punto che il povero maschio non è mai riuscito a capire com’è, e cosa vuole veramente una donna.

La donna è mobile Qual piuma al vento, Muta d'accento - e di pensiero.

Sempre un amabile, Leggiadro viso, In pianto o in riso, - è menzognero.

È sempre misero Chi a lei s'affida, Chi le confida - mal cauto il core!

Pur mai non sentesi Felice appieno Chi su quel seno - non liba amore!

  

Ma è veramente così?

Non ce ne sono due uguali, tutte sono diverse e ognuna costruisce un mondo a sé e fa quadrato perché nessuno possa entrare nella sua area di dominio! L’istinto del maschio porta, durante le progressive fasi della crescita, a conoscere la donna fisicamente, esteriormente e nei particolari ma non riuscirà mai a scoprire e conoscere la donna nel suo interiore psichico: è Donna!

Sargent - Volto di donna italiana

    

Quando riterrai di averla finalmente capita, farà una mossa inattesa ed imprevista e ti sorprenderà, farà crollare le tue convinzioni e allora dovrai rivedere tutto e ricominciare da capo per andare di nuovo alla scoperta del suo “io” misterioso e studiare le sue prossime mosse.

 

Donne che hanno la tendenza a tenere il piede in due staffe e in questo si dimostrano più brave degli uomini che pure in tale gioco sono sempre stati degli smaliziati specialisti.

 

Donne che dell’uomo ne fanno uso e getta, nel senso che soddisfatto l’istinto della maternità, ottenuto il frutto della propria gravidanza diventando mamma, l’uomo è diventato inutile, non serve più, è da rottamare e lo abbandonano al suo inutile destino di maschio.

       

Il maschio, pur attratto irresistibilmente dall’aspetto fisico dell’essere femminile, spesso non si rende conto che inconsciamente si innamora più della psiche che della bellezza esteriore della donna. La donna questo lo sa e tende l’arco perché ha mille frecce nella sua faretra, pronte a colpire al momento opportuno e nel punto giusto.

É noto che molti uomini sono conquistati in modo permanente da donne che non sono certamente il massimo della bellezza eppure la casistica dimostra che queste unioni risultano durature e funzionano meglio di tante altre.

 

Nel tentativo di venire a capo dell’eterno dilemma ho cercato di trovare risposte ai dubbi che via, via sorgevano nella mia mente di maschio, cercando di capire i pensieri espressi sull’argomento “Donna” da personaggi illustri più o meno famosi ed ecco un campionario di ciò che ho trovato:

 

N.B. – invito a guardare la cosa con un pizzico di ironia.

   

Queste donne micidiali! Non si può vivere né con loro né senza di loro. (Aristofane);

Le Donne sono fatte per essere amate non per essere comprese. (Oscar Wilde);

 Nessun uomo ha davvero successo se non ha le donne dalla sua parte, perché le donne governano la società. (Oscar Wilde);

Una donna bella piace alla vista, una donna buona piace al cuore; la prima è un gioiello, la seconda un tesoro (Napoleone);

Penetrare con lo spirito nell’essere di una fanciulla è un’arte, ma saperne uscire è un capolavoro. (Kierkegaard);

Non è un’arte il sedurre una ragazza, ma lo è ben il trovare una degna di essere sedotta…. (Kieerkegaard);

Chi non ama le donne, il vino e il canto è solo un matto non un santo! (A.Schopenhauer);

Ascolta la donna quando ti guarda, non quando ti parla. (K.Gibran);

Lasciamo le belle donne agli uomini senza fatica. (M. Proust);

Il matrimonio è come al ristorante: dopo essere stati serviti, si guarda cosa c’è nel piatto del vicino (Sacha Guitry);

Se la vostra compagna è bella non glielo dite perché già lo sa, ditele che è intelligente perché è quello che spera. (Francis de Croisset);

Se volete conquistare una donna, ditele cose che mai amereste che un altro uomo dicesse a vostra moglie (Jules Bernard):

Le donne ricordano solo gli uomini che le hanno fatte ridere: gli uomini le donne che li hanno fatti piangere. (H. de Regnier) ;

Il grande problema che non sono mai stato capace di risolvere nonostante i miei trent’anni di ricerca sull’anima femminile è:

“Cosa vuole una donna”. (S. Freud).

 

 

Questo, invece, è detto da una donna:

L’unica cosa che mi consola del fatto di essere donna, è la certezza che non ne sposerò mai una. (Caroline Schlegel);

Ma oggi siamo arrivati anche a celebrare matrimoni tra individui dello stesso sesso, continuando così dove si va a finire? (ndr).

 

 

 

Care amiche di Eldy, la mia è chiaramente una provocazione, vi invito, pertanto, ad esprimere il vostro gentile pensiero sull’argomento.

La parola alle Donne ma, per la par condicio, è fortemente gradito l’intervento dei Signori Uomini, grazie.

       


COMMENTI

  1. il 31 maggio, 2018 lorenzo12.rm dice:

    Bella ed intelligente la “rassegna” sulle donne. Saltando alla fine, dopo averci pensato a lungo, dico e mi dico: ma se non ci fosse la donna? Gli uomini andrebbero ramenghi senza pace, né dei sensi, né dell’intelletto, né del cuore. Il fatto è che, nelle recenti evoluzioni, le donne hanno talmente dominato il mondo da “femminilizzare” l’uomo e l’indifferenza fra i sessi ha avuto uno sviluppo inatteso. Per gli uomini più anziani questo andamento è inaccettabile e negativo. Per i più giovani è accettabile e positivo. Mi taccio piangendo sul futuro degli uomini. Grazie Giuseppe.

  2. il 31 maggio, 2018 franco dice:

    Donne donne donne donne
    è scabroso le donne studiar
    son dell’uomo la disperazion
    dentro ai cuori mistero esse son
    donne donne eterni dei
    cherubin dal visin tutto ciel
    con lo sguardo più dolce del miel
    rosse , brune , corvine o biondine che fa ?
    l’uomo sepre burlato saràaaaaa !

  3. il 31 maggio, 2018 gianna dice:

    Giuseppe,questo post, è vero ci sono tante donne è tante teste. donne vanitose, che forse meta’ bastarebbe,purtroppo non parlo delle giovane donne che basta seguire l’eleganza voglio rimanere le ragazze di prima, libere palestrate e rifatte,’magari a ventanni.trucco in modi volgari,vestiti provocanti, per farsi notare,parlo anche di donne non piu’ giovani,che forse stanno bene vestite piu’che spogliate. Io non voglio fare di un erba un fascio,ma le donne di un tempo sono o separata o divorziate il 50% ci sara’ qualche caso sporadico che il matrimonio non abbia avuto fortuna. magari con giuste cause.o per colpa dell’uomo che ha dato troppo, e poi avra’ tolto tutto, dureranno qualche anno se riusciranno sopportarci.Poi si cominciano cercare il sostituto.belle e forse giuste, le tue frasi Giuseppe.non voglio dare giudizi alle donne ,perche’sono cose personali, vedo che il mondo oggi è cambiato, la donna è libera di uscire quando vuole.Allora un proverbio diceva la liberta’ fa anche la donna ladra, non solo l’uomo.Comunque ogni donna deve avere la liberta, di scegliere la sua vita, ma il troppo stroppia.Purtroppo oggi è un mondo cosi senza regole. chi rischia rosica.Buona fortuna a noi. Bella la coreografia un grazie a Giuseppe, alla prossima ciaoo

  4. il 31 maggio, 2018 carlina dice:

    con tutto quanto hai scritto sulle donne, sembra che tu le conosca come le tue tasche, insomme che tu ne abbia conosciuta una di ogni tipo (scherzo,o forse no)omunque di qualunque tipo sia la donna è stata una bella invenzione quella del buon Dio di metterla vicino ad un uomo. Già, xhè, mi darai ragione, un uomo senza una donna, quella giusta, sarebbe nulla

  5. il 31 maggio, 2018 giuseppe3ca dice:

    Grande Lorenzo, obiettivo e concreto come sempre. Il post scherzosamente provocatorio, in realtà vuole essere un elogio alla Donna. La Donna è il fulcro dell’umanità, senza la Donna non esisterebbe l’Uomo e neppure il Mondo. Care Donne, come figli e compagni permetteteci una raccomandazione: “Non esagerate nel femminismo esasperato, la parità uomo/donna va bene, diritti e doveri in egual misura, senza cercare di sopraffare l’uomo come vorrebbero fare talune”. Par condicio e amore per tutte/i. Grazie Lorenzo, un saluto da vero Amico, ciao.

  6. il 31 maggio, 2018 giuseppe3ca dice:

    Bellissimi Franco, i versi richiamano altri versi,
    ecco questi dal Rigoletto di Giuseppe Verdi:

    Bella figlia dell’amore,
    schiavo son de’vezzi tuoi;
    con un detto, un detto sol
    tu puoi le mie pene,
    le mie pene consolar.

    Vieni e senti del mio core
    il frequente palpitar,
    con un detto, un detto sol
    tu puoi le mie pene,
    le mie pene consolar.

  7. il 31 maggio, 2018 giuseppe3ca dice:

    Vero Gianna, tante donne, il post ne elenca molti tipi ma non ci sono tutte, ce ne sono ancora altre e sono talmente tante che sarebbe impossibile descriverle tutte. Come hai detto te, tante donne, tante teste e ogni testa la pensa a modo suo. Le donne oggi hanno preso il sopravvento e il pover’uomo è spaventao e scappa al grido: “Si salvi chi può”. Scherzo naturalmente, ma meglio stare all’erta, è preferibile prevenire che subire. Grazie Gianna, hai fatto una bella disamina della situazione. Un caro saluto.

  8. il 31 maggio, 2018 giuseppe3ca dice:

    Cara Carlina, confermo: un uomo senza una donna sarebbe nulla, se non altro perché ha una madre e solo per questo esiste. Non conosco le donne come dici te e non so neppure se ne ho conosciute tante, provo ad elencarle: le mie nonne, mia madre, le zie, sei sorelle, tante cugine, una moglie, una figlia e tante nipotine, figlie delle mie sorelle ecc. Trascuro le suore all’asilo, le insegnanti, maestre e professoresse nel periodo scolastico, colleghe di lavoro, ecc. ecc. ma certamente qualche esperienza l’ho avuta anch’io ma mi astengo dall’esprimere giudizi, ho sempre il massimo rispetto per tutte le Donne e per il loro importante ruolo nella vita. Il post? solo una frizzante frecciatina per promuovere il dialogo con le tante amiche di Eldy come sei te. Grazie Carlina, un saluto, vero e sincero, ciao.

  9. il 01 giugno, 2018 antonino dice:

    Caro Giuseppe hai fatto una meravigliosa carellata di molte sfaccettatura che hanno le donne e che è molto difficile una volta trovata quella giusta conviverci assieme spesse volte ci troviamo con delle incomprensioni ma li sta il segreto di fargli capire le realtà della vita e comprenderanno che non conviene fare la guerra per stupitaggini. Comunque le donne a capirle è sempre come un terno al lotto. Riguardo ai pensieri dei personaggi illustri, quello di Napoleone a me sembra il più sensato. Grazie Giuseppe che ci porti a ragionare sulle nostre donne. Comunque come sono sono, non possiamo farne a meno. Buon 2 Giugno festa della Repubblica VIVA L’ITALIA E TUTTI GLI ITALIANI CON AFFETTO A VOI TUTTE E TUTTI.

  10. il 01 giugno, 2018 sandra.VI dice:

    Un bellissimo post GIUSEPPE, però se leggiamo i grandi personaggi troviamo che dietro, c’è sempre una grande donna. Io voglio mettere una frase di SHAKESPARE: “LA DONNA è USCTA DALLA COSTOLA DELL’UOMO, NON DAI PIEDI PER ESSERE CALPESTATA, NON DALLA TESTA PER ESSERE SUPERIORE, MA DAL LATO PER ESSERE UGUALE, SOTTO BRACCIO PER ESSERE PROTETTA, ACCANTO AL CUORE PER ESSERE AMATA” Bella la coreografia e il video con un caro saluto, ciao.

  11. il 01 giugno, 2018 giuseppe3ca dice:

    Confermato Antonino, tutto vero quanto dici… infatti è più facile fare un terno al lotto che capire le donne ma chi le capisce è bravo. Per noi va bene così, le prendiamo come sono, solo che loro questo lo sanno e a volte vogliono approffittare della nostra bontà ma stiamo sempre in guardia e stiamo attenti alle sottigliezze della donna quando inizia con le sue moine per cercare di sopraffare noi, poveri maschietti. Grazie, Buona Festa della Repubblica anche per te, sei a Roma e domani puoi goderti la sfilata. Ciao.

  12. il 01 giugno, 2018 giuseppe3ca dice:

    Bravissima Sandra, hai fatto molto bene a riportare l’aforisma di Shakespeare perché definisce la giusta considerazione che i maschi dovrebbero avere nel rapportarsi con le loro compagne nella vita. La donna riesce sempre a condizionare il maschio ed è vero che dietro i Grandi Uomini c’è sempre una Grande Donna, la storia insegne. Purtroppo però, non sempre è così! Grazie per l’apprezzamento della coreografia e del video, vale come elogio alla Donna. Un caro saluto Sandra, a presto, ciao.

  13. il 01 giugno, 2018 gabriella.bz dice:

    Un post scherzoso e pieno di donne. Dici che non ci sono tutte, che pretendevi di più? Ma è pur vero che tutti gli uomini hanno almeno 4 /5 donne, da statistica. Mi piace l’aforisma di Sandra. Molto bella la coreografia con un video da 10+ Un saluto ciao

  14. il 01 giugno, 2018 giuseppe3ca dice:

    Hai ragione Gabriella, la statistica dice che noi maschietti siamo in minoranza, perciò non riusciamo a difenderci e la Donna è sempre vincente. Ho detto che non ci sono tutte ma mi riferisco alle varie caratteristiche e peculiarità che la Donna può avere e anche in questo il pover’uomo è sempre perdente. La storia dimostra che la Donna ha dominato e domina il mondo e per farlo si è sempre servita dell’uomo, questo sa farlo molto bene e l’uomo ingenuo ci casca immancabilmente. Ma prendiamo anche questo in modo scherzoso, è un post per trascorrere un pò di tempo insieme, con gioia e in allegria. Grazie per l’approvazione, ciao.

  15. il 02 giugno, 2018 alba morsilli dice:

    oggi ricorre i 70anni della Repubblica italiana e per la prima volta le donne sono andate a votare, 70 anni dopo discute come sono le donne oggi, quale è stato il loro cambiamento, In parte noi della vecchia generazione abbiamo dato a loro troppo, e come tutte le cose il troppo stroppia.
    Però io mi domando pechè tanti femminicidi? l’uomo è un debole ha solo la forza fisica usa poco il cervello, mentre la donna ora che ha raggiunto un equilibrio della vita cerca di fronteggiare e contrastare i disidi, Viva le donne

  16. il 02 giugno, 2018 giuseppe3ca dice:

    Viva le donne, bene Alba… il Bosco cerca di fare cose giuste, uguali per tutti/e, uomini e donne con pari dignità, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali (come recita l’art. 3 della Costituzione Italiana). Molte cose sono cambiate in meglio per la donna in oltre 70anni di repubblica ma occorre dire che ancora esistono estremizzazioni, da una parte e dall’altra, per cui si deve conquistare il giusto equilibrio nella parità dei diritti e doveri tra i due sessi. Il post vuole essere una provocazione ma mirata a sensibilizzare il problema ed hai fatto bene Alba, a mettere in risalto il fenomeno del femminicidio, piaga umana, culturale e sociale che deve essere risolta con la massima precisione, senza se e senza ma, nel più breve tempo possibile, anche a livello politico e giudiziario. Grazie per il tuo intervento, sempre preciso e pertinente, un sincero saluto, ciao.

  17. il 02 giugno, 2018 Gugli11.fi dice:

    Dopo aver letto il post i commenti di tante persone poeti dottori, insomma tutte persone grandi, io Gugli nel mio piccolo voglio scrivere qualcosima anche io spero che le donne tutte siano contente, ecco quello che scrivo a voi donne.
    Le donne si alzano presto al mattino, a volte piangono per aver detto troppi si, fanno pulizia della casa senza mai lamentarsi, vanno a fare la spesa dopo il lavoro preparano la cena, aiutano i figli a studiare, sono donne senza paura coraggiose, per non creare problemi rinunciano a tutto. Le trovl nelle corsie degli ospedali, nelle sale di attesa delle stazioni, donne che mettono i risparmi nel salvadanaio di terra cotta, per i giorni tristi, raccontano del loro mondo pieno di speranza. Sono donne che usano l’umiltà, donne che stendono i panni la notte per non dare fastidio, sono donne sempre di corsa, a volte anche in ritardo, ma sempre presenti. Sono donne dai mille consigli, donne che hanno ingoiato bocconi amari, che ti fanno male, donne quando entrano in casa aspettano una bacio d’amore, un abbraccio che ti fa fare croc alle ossa, un sorriso. Date carezze anche la notte, svegliate dal sonno le dona felicità, al mattino troverete donne con il sole nel viso. Fate sentire la donna importante, donate dei fiori a loro piace questo gesto, accompagnato da una scatola di cioccolatini, e anche un ballo in qualsiasi posto della casa. Sono donne, spose madri, piene di desiderio e speranza. Con simpatia e affetto Gu ⚜️

  18. il 02 giugno, 2018 giuseppe3ca dice:

    Grandissimo Gugli, con semplici parole hai costruito un elogio alla Donna che vale quanto un solido monumento modellato con il marmo di Carrara. Così si fa, quando serve gli uomini forti sanno esaltare il valore della Donna per quanto meritano e non facciamo mai abbastanza per riconoscerlo, ma questa era l’occasione buona. Grazie! Un saluto d’Amico, ciao.

  19. il 02 giugno, 2018 gianna dice:

    Bravissimo Giuseppe, ogni tuo racconto e sempre meraviglioso, Posso dire che sei grande, tutto piacevole ma il pc. non va molto bene, solo a rilento.grazie ma è tutto splendido, Un saluto a te Giuseppe,grazie infinite per i tuoi post. Ciaoo

  20. il 03 giugno, 2018 giuseppe3ca dice:

    La tecnologia è una bella cosa Gianna, anche molto utile ma a volte qualcosa si inceppa e i PC ci fanno arrabbiare, bisogna aver pazienza. Grazie per l’apprezzamento del post, forse non sono grande come dici te ma posso assicurarti che in tutte e cose che faccio sono sincero. Un caro saluto per te, ciao.


LASCIA UN PENSIERO


Inserite il vostro commento.
I COMMENTI DEVONO ESSERE PERTINENTI ALL ARGOMENTO A CUI SI RIFERISCONO E NON DEVONO ESSERE INSULTANTI PER CHI HA SCRITTO L'ARTICOLO O PER UN ALTRO COMMENTATORE