SORRIDERE SEMPRE

 

RACCOLTE QUA E LÀ

 

UN POVER’UOMO

 

Un poveretto è stato dominato tutta la vita dalle donne. Da piccolo aveva una madre possessiva e autoritaria. Sua moglie lo faceva rigar dritto, per non parlare del dispotismo della suocera e delle bizzarrie della figlia. Al lavoro aveva una direttrice comandante e pretestuosa. Dopo la sua morte, alla presenza del notaio, viene aperto il suo testamento che comincia così:

“Ecco le mie prime volontà…”

 

IL PADRE “ONOREVOLE”

Il figlio di un deputato, sorpreso in autostrada ad oltre 200 km dice al poliziotto che gli contesta l’infrazione:

- “Lei lo sa chi è mio padre?”

L’agente risponde, senza scomporsi: “

 - "Io no e lei?”

 

INGENUITÀ

Una signora che sta leggendo un libro, ad un tratto dice al marito:

“Caro, qui c’è un certo Leopardi che ha copiato i tuoi versi, quelli che mi mandavi quando eravamo fidanzati.

 

GENEROSITÀ

Confidenze tra amiche:

- “Stamattina ho dato cento euro ad un poveraccio.”

- “Ah si? E tuo marito che ha detto?

- “Grazie.”

DOMANDA BREVE

Qual è il femminile di:

- «Seduto davanti alla TV?»

- «In piedi in cucina»

 

PREOCCUPAZIONI FUTURE

Una ragazza dice con tenerezza al suo fidanzato:

  • Vedrai tesoro, quando saremo sposati, condividerò con te tutti i tuoi problemi e le tue preoccupazioni.

  • Sei dolcissima, cara, ma io non ho né problemi né preoccupazioni.

  • Beh, è perché non siamo ancora sposati.

 

LE FASI DELLA VITA

Un uomo ha quattro fasi nella vita:

  • Quella in cui crede a Babbo Natale;

  • Quella in cui non crede più a Babbo Natale;

  • Quella in cui è lui Babbo Natale;

  • Quella in cui somiglia a Babbo Natale.

L’ULTIMO DESIDERIO

Un Direttore e due impiegati escono dall’ufficio per la pausa pranzo e per strada trovano una vecchia lampada. Sfregatala ne esce un genio che promette di esaudire un desiderio a ciascuno.

  • Voglio essere in vacanza su un’isola tropicale! Esclama il primo impiegato, e immediatamente sparisce.

  • Voglio essere su una spider con la ragazza dei miei sogni – fa il secondo, e anche lui viene accontentato.

 

E ora è la volta del Direttore:

  • Voglio che quei due fannulloni ritornino subito in ufficio!

 

Bene, io ho detto le mie, ora voi dite la vostra.

     

 

 


COMMENTI

  1. il 24 maggio, 2018 lorenzo12.rm dice:

    Definire delizioso questo post è dire poco, caro Giuseppe. E’ fantastico. Comicissime le storie. Si ride a crepapelle, pur con un fondo d’amaro. Buona giornata, caro Amico. E grazie.

  2. il 24 maggio, 2018 giuseppe3ca dice:

    Grazie Lorenzo, è incoraggiante sentire la prima risata che sicuramente ne trascinerà altre. Almeno per qualcuna accettiamo pure il retrogusto, per molte cose esiste anche l’amarus in fundo ma lo sappiamo e ci facciamo una risatina anche per questo, ciao e a presto.

  3. il 24 maggio, 2018 gabriella.bz dice:

    In questi giorni neri le tue barzellette sono state un vero toccasana. Mi sono fatta delle risate e il mio solito buonumore è ritornato a risplendere. Alle volte basta poco, ma bisogna che siano nuove per me. Cerca ancora….Per il resto, bella coreografia e bello il video. Grazie Giuseppe

  4. il 24 maggio, 2018 gianna dice:

    Giuseppe, bellissimo il tuo post, In questi giorni tristi dal brutto tempo la tristezza calava su di noi, queste barzellette sono un toccasana, risate e il mio umore è salito come un termometro. complimenti, Giuseppe per tutte queste barzellette simpaticissime, è molto allegre il tempo, coinvolge spesso l’umore di tutti, questo post e davvero simpaticissimo, “Mi chiedo cosa non sai fare” sei un bravissimo coreografo Mi dispiace che non riesco vedere il video. grazie infinite ma ora devo riprendere il lavoro. al mio ritorno le leggero’ con calma, grazie Giuseppe, un saluto vero. e serenissimo pomeriggio per te.Ciaoo

  5. il 24 maggio, 2018 giuseppe3ca dice:

    Bene Gabriella, sono contento che le storielle umoristiche siano state utili per farti riscquistare il buonumore, non bisogna mai abbattersi per cui una risatina ogni tanto ci vuole. Cercherò di recuperarne altre per una prossima volta, intanto tieniti allegra e scaccia i giorni neri. Ricorda che il sole tramonta ogni sera ma, immancabilmente, ogni mattino torma a risplendere per tutti. Un sincero abbraccio di incoraggiamento, ciao.

  6. il 24 maggio, 2018 giuseppe3ca dice:

    Quante belle parole Gianna, grazie! Occorre tenere lo spirito allegro e non lasciarsi condizionare delle situazioni metereologiche. Queste brevi battute sono l’ideale per far sorridere cuore e animo. Mi chiedi cosa non so fare. Beh, posso dirti che riesco a fare le cose possibili ma cerco di imparare per cercare di rendere possibili anche quelle che sembrano impossibili. Chissà che non si riesca a fare anche quelle, mai demordere e provare sempre. Ciaoooo

  7. il 24 maggio, 2018 franco dice:

    Rispondo con una battutina di Murray : “Ho avuto sfortuna con le mie due mogli, la prima mi ha lasciato …la seconda no !

  8. il 24 maggio, 2018 giuseppe3ca dice:

    Ne aggiungo una anch’io Franco. Due amici sono in vena di confidenze, il primo dice: “Mia suocera è un angelo.” l’altro risponde: “Beato, te sei fortunato, la mia è ancora in vita”. Ciaoooo

  9. il 24 maggio, 2018 gianna.vr dice:

    Erano barzellette che non conoscevo per cui… me le sono proprio gustate. Grazie! Il video lo vedrò dal sito…

  10. il 24 maggio, 2018 giuseppe3ca dice:

    Felice che te le sia gustate Gianna.vr, sono barzellette che hanno la loro età ma sono sempre nuove per chi non le conosce. Grazie, un saluto sincero, ciao.

  11. il 24 maggio, 2018 sandra.VI dice:

    Penso di non aver mai gustato delle barzellette come queste, non le conoscevo, sono molto divertenti ed arrivate al momento giuso. Non potevo uscire di casa, soffiava un vento tremedo e,,,, dulcis in fundo pioveva sabbia. Grazie GIUSEPPE per la bella coreografia e il bel video, cari saluti

  12. il 25 maggio, 2018 giuseppe3ca dice:

    Mi sembra che questo post sia attivato al momento giusto per tutti, anche per te Sandra. Cosa c’è di meglio di una battuta spiritosa che rallegra l’animo nel momento che il brutto tempo ci costringe a stare chiusi in casa? Mai abbandonarsi alla tristezza, meglio una sana barzelletta e via. Ciao Sandra, un caro saluto.

  13. il 25 maggio, 2018 franco dice:

    Un pover uomo :

    Ma quando qualcuno ti manda a quel paese , tu di preciso dov’è che vai ?

  14. il 25 maggio, 2018 giuseppe3ca dice:

    Bella domanda Franco, comunque vado al mio paese e ci so andare da solo, senza che mi ci mandi qualcuno. A ciascuno il suo e tutti possono vivere felici e contenti.

  15. il 25 maggio, 2018 franco dice:

    Giuseppe …battuta trovata su internet che mi pareva attinente al “pover uomo ” del titolo.
    Ne faccio seguire un altra del grande Marx (Groucho!), che mi sembra dirompente:
    Nella vita ci sono cose ben più importanti del denaro , il guaio è che ci vogliono un mucchio di soldi per comprarle.

  16. il 25 maggio, 2018 Unclefester dice:

    Giuseppe3ca, thanks so much for the post.Much thanks again. Really Cool.

  17. il 25 maggio, 2018 giuseppe3ca dice:

    Molto bene Franco, ad una ad una, se ne aggiungono altre nuove e questo stimola a preparare un’altra serie, giusto per mantenere alto lo spirito allegro. Grazie, ciao.

  18. il 26 maggio, 2018 giuseppe3ca dice:

    Grazie tante per il post, molte grazie ancora. Vere freddure.
    Thank you very much!

  19. il 26 maggio, 2018 carlina dice:

    bravo Giuseppe, riesci sempre col tuo senso dell’humor a strapparci una risata, che fa bene e allunga la vita- continua così- grazie mi dispiace solo di non poter sentire il video, ma te l’ho già detto

  20. il 26 maggio, 2018 giuseppe3ca dice:

    Si dice che “Il riso fa buon sangue” e allora ridiamo tutte le volte che è possibile. Grazie Carlina, per il video, come ho già detto altre volte, da Google, digitando « eldi bosco » si entra nel sito del Bosco e si può usufruire dei video. Un saluto sincero, ciao.


LASCIA UN PENSIERO


Inserite il vostro commento.
I COMMENTI DEVONO ESSERE PERTINENTI ALL ARGOMENTO A CUI SI RIFERISCONO E NON DEVONO ESSERE INSULTANTI PER CHI HA SCRITTO L'ARTICOLO O PER UN ALTRO COMMENTATORE