ODIO / AMORE

   

ODIO   /   AMORE

L’eterno interminabile conflitto

tra i singoli individui e

tra i popoli nel mondo

Chi riuscirà a prevalere?

Il BENE o il MALE

 

È convinzione comune che sia il sentimento dell’Amore a dominare nel mondo e a vincere su tutte le difficoltà in ogni circostanza ed occasione. Alla lunga potrebbe anche essere vero. Ma ne siamo proprio certi?

Malgrado il martellare delle notizie che pervengono ogni giorno da tutte le parti del pianeta, noi continuiamo ad avere fiducia, ma proviamo a leggere queste parole della poetessa polacca Wislawa Szymborska(1) presentati in veste di poesia ma io non me la sentirei di usare tale vocabolo per definire questi versi liberi perché per poesia si intende qualcosa di soave, piacevole, amabile che solleva i sensi e allieta l’animo. Questa, invece, mi sembra alquanto deprimente sebbene esprima tante verità inconfutabili del periodo nel quale ha vissuto l’autrice (1923÷2012) ed anche nell’attualità che stiamo vivendo nella nostra epoca. Forse più che poesia è denuncia contro un sentimento che nulla crea e tutto distrugge.

Care Amiche ed Amici assidue del nostro amato Bosco incantato, invito ad una serena lettura e lascio a voi ogni ulteriore giudizio, grazie.

     

L’ODIO

-

Guardate com’è sempre efficiente, come si mantiene in forma nel nostro secolo l’odio. Con quanta facilità supera gli ostacoli. Come gli è facile avventarsi, agguantare.

.

Non è come gli altri sentimenti. Insieme più vecchio e più giovane di loro. Da solo genera le cause che lo fanno nascere. Se si addormenta, il suo non è mai un sonno eterno. L’insonnia non lo indebolisce ma lo rafforza.

-

Religione o non religione – purché ci si inginocchi per il via Patria o no- purché si scatti alla partenza. Anche la giustizia va bene all’inizio. Poi corre tutto solo. L’odio. L’odio. Una smorfia di estasi amorosa gli deforma il viso.

.

Oh, quegli altri sentimenti – malaticci e fiacchi! Da quando la fratellanza può contare sulle folle? La compassione è mai arrivata per prima al traguardo? Il dubbio quanti volenterosi trascina? Lui solo trascina, che sa il fatto suo.

.

Capace, sveglio, molto laborioso. Occorre dire quante canzoni ha composto? Quante pagine ha scritto nei libri di storia? Quanti tappeti umani ha disteso su quante piazze, stadi?

.

Diciamoci la verità: sa creare bellezza Splendidi i suoi bagliori nella notte nera Magnifiche le nubi degli scoppi nell’alba rosata. Innegabile è il pathos delle rovine e l’umorismo grasso della colonna che vigorosa le sovrasta.

.

È un maestro del contrasto tra fracasso e silenzio tra sangue rosso e neve bianca. E soprattutto non lo annoia mai il motivo del lindo carnefice sopra la vittima insozzata.

-

In ogni istante è pronto a nuovi compiti. Se deve aspettare aspetterà. Lo dicono cieco. Cieco? Ha la vista acuta del cecchino e guarda risoluto al futuro. – lui solo.

.

Wislawa Szymborska

-

Bene, abbiamo capito quanto è brutto l’odio pur essendo un sentimento forte ma è anche una cosa cattiva perciò noi continuiamo a volerci bene con tanta stima in amicizia e serenità e l’Amore tra noi vincerà ancora. Scambiamoci un abbraccio collettivo e proseguiamo nella nostra passeggiata quotidiana in questo meraviglioso Bosco incantato, incuranti delle intmperie: pioggia, neve e vento non ci fanno paura.

Un saluto con sincera stima per tutte/tutti, ciao.

   

 

(1) - Wislawa Szymborska (Kornik 2 luglio 1923 / Cracovia 1° febbraio 2012)

         poetessa e saggista polacca, Premio Nobel per la letteratura 1996.

           


COMMENTI

  1. il 04 marzo, 2018 lorenzo12.rm dice:

    Le sirene dell’odio, dunque, squillano forte, potenti e invoglianti. Sarà bene, però, che non ci lasciamo abbindolare, per quanto ci dovessimo sentire vittime. L’odio genera altro odio, in una catena senza fine. Nel mondo ci vuole sempre e soltanto amore, e i suoi succedanei: cortesìa, rispetto, simpatìa, comprensione, ecc. ecc.
    Grazie, Giuseppe.

  2. il 04 marzo, 2018 edis.maria dice:

    L’odio crea più danni dell’amore, perchè ci circonda continuamente ed è difficile da debellare! Entra nel corpo come un animale difficile da debellare, per questo dobbiamo curare l’AMORE che è l’unico sentimento, che sembra più debole, ma ci lascia più calmi e capaci di ragionare con l’intelletto!

  3. il 04 marzo, 2018 giuseppe3ca dice:

    Molto bene Lorenzo, hai indicato la strada da seguire affinché possa vincere l’AMORE. L’odio è terribile, si insinua dappertutto, basta un piccolo spiraglio ed è sempre pronto per una invasione, le difese non sono mai abbastanza forti per resistere, l’unico baluardo è l’AMORE e noi siamo pronti a difenderlo con tutte le nostre forze. Grazie, un saluto, ciao.

  4. il 04 marzo, 2018 gianna dice:

    GIUSEPPE3, Bellissimo questo post, Della scittrice Polacca (Premio Nobel) parla dei mali dell’Odio, ma in difesa dell’Amore: Motivazione del (Premio Nobel) Alla Poetessa Polacca “Per la sua poesia con ironica precisione un contesto storico e biografico venire alla luce in frammenti di realta’ umana. “Poesia meravigliosa, Grazie Giuseppe Un saluto.

  5. il 04 marzo, 2018 giuseppe3ca dice:

    Hai ragione Edis, l’odio è un sentimento distruttivo che crea solo danni e l’Umanità non ha ancora capito che l’unico baluardo per difenderci è l’AMORE che va curato come una pianticella da far crescere fino a diventare un albero forte e resistente come una quercia millenaria. Grazie Edis, continuiamo a curare il nostro orticello con tante piantine d’AMORE. Ciao, Buona Domenica.

  6. il 04 marzo, 2018 gianna dice:

    Scusate gli errori , Giuseppe tu sai bene che faccio ancora fatica, ma basta il pensiero che tu sai meritare. Un caro saluto.Ciaoo

  7. il 04 marzo, 2018 giuseppe3ca dice:

    Giusto Gianna, una poesia che parla dei mali dell’odio, a prima vista potrebbe sembrare negativa, invece è una bella denuncia contro i mali che questo infido sentimento porta con sé. Sta a noi saperci difendere contrapponendo tutto l’amore possibile. Grazie Gianna, sempre precisa, come sempre, ciao.

  8. il 04 marzo, 2018 alba morsilli dice:

    chi sofre di odio, non sa che cosa sia amare, quel sentimento che ti rende felice solo porgere una mano a una persona estranea, Odio significa la distruzione di tutto ciò che ti circonda, ti da un senso di vittoria, senza renderti conto che il primo a morire è la stessa persona che odia.
    Spero tanto di non provare quei sentimenti maligni, perchè è bello vivere in serenità con tutti, nel nostro cuore c’è posto per tutti

  9. il 04 marzo, 2018 giuseppe3ca dice:

    Bravissima Alba, hai interpretato nel giusto senso la poesia/denuncia della poetssa polacca e hai completato l’opera. Chi vive con l’odio nell’animo perisce a causa delle sue stesse armi. Noi cerchiamo di navigare in acque calme verso le isole dell’Amore. Grazie, un caro saluto.

  10. il 04 marzo, 2018 tonia.fi dice:

    Ho letto con molto interesse il racconto “odio e amore”, a volte odio si inietta dentro di te magari per cose di poco conto ma questo non è odio è risentimento. L’odio porta a uccidere e disgraziatamente le tv ci mostrano cose inaudite. No odio mai, AMARE è la cosa che il mondo urla tra di noi. Giuseppe anche questa volta mi hai fatto commuovere, sono sensibile e piena di AMORE, sono commossa.

  11. il 04 marzo, 2018 giuseppe3ca dice:

    É l’unica soluzione possibile cara Antonella: davanti al manifestarsi dell’odio mettere tanto Amore. sono due forze uguali e contrarie, non si sa mai chi vincerà ma noi parteggiamo per l’amore e speriamo che l’arbitro sia dalla nostra parte e ci assegni almeno un rigore a favore. Grazie, un salutissimo per te, ciao.

  12. il 04 marzo, 2018 franco dice:

    L’odio è figlio della paura ,della frustrazione , dell’invidia, dell’ignoranza, della vendicabilità ed è la più meschina delle pulsioni (non lo chiamo neppure sentimento !)
    La psicoanalisi dice che esso “scaturisce dall’io narcisistico che si oppone al mondo esterno come sorgente di stimoli ” …io non sono come te (bravo, buono, intelligente , bello , ricco, altruista, della mia religione, della mia razza del mio Stato ) ecc…..quindi ti odio.

  13. il 04 marzo, 2018 giuseppe3ca dice:

    Validissima la tua analisi Franco, concordo. Sta di fatto che queste situazioni di puro egoismo continuano a perpetuarsi non solo tra i singoli individui ma, ancora di più, nel mondo tra i popoli, spesso manovrati da governanti invasati di esasperato egocentrismo e di cieco potere dittatoriale. Noi ben pensanti continueremo a parlarne se non altro per cercare di esorcizzare il male. Grazie per il tuo contributo, sempre molto sagace, ciao.

  14. il 04 marzo, 2018 gabriella.bz dice:

    E’ ben vero che hai cominciato con il parlare d’amore, ma poi tutta quella poesia che parla di odio non mi piace. L’odio e’ il contrario dell’amore, avrei ammirato di più la poetessa se avesse scritto una bella poesia d’amore. Posso dirti che il video con una canzone adorabile è bellissino, bravo. Un saluto

  15. il 04 marzo, 2018 giuseppe3ca dice:

    Cara Gabriella, non puoi sapere che un colore è bianco se non conosci anche il nero. Così è l’odio e l’amore, due opposti che si cercano e si respingono, un continuo conflitto. La poetessa polacca ha scritto tantissimo e se le hanno assegnato un premio Nobel doveva pur valere qualcosa. Per una prossima volta cercherò una sua poesia che parla solo d’Amore (con la A maiuscola)… contenta?
    P.S. – Musica e immagini del video sono del film:
    “L’AMORE É UNA COSA MERAVOGLIOSA”… Che potevo fare di più?… Ciao

  16. il 05 marzo, 2018 sandra.VI dice:

    GIUSEPPE caro,mi è piaciuto l’inizio del tuo post quel parlar d’amore ,ma leggere quella poesia che sprizza odio da ogni parola nn mi è per niente piaciuta. MI piacerebbe conoscere quella poetessa(oltre tutto premio NOBEL) attraverso altri suoi lavori.In compenso stupendo il video ,nn poteva essere diversamente,grazie ,un caro saluto.

  17. il 05 marzo, 2018 giuseppe3ca dice:

    Cara Sandra, personalmente penso che la poetessa polacca, premio Nobel, appunto, non abbia scritto questa poesia per “sprizzare odio” ma esattamente, al contrario, per mettere in evidenza tutti i pericoli dell’odio. Io aggungerei: “Chi lo conosce lo evita”. Infatti, sia all’inizio che alla fine, io ho parlato del nostro modo di volerci bene in questo piccolo blog, sperando di essere stato capito. L’odio, l’astio, l’invidia, la rivalità ecc., sono molto lontani dal nostro modo di essere. Comunque nel prossimo post parlerò solo d’amore per far contente tutte le boscaiole. Grazie per le parole di approvazione per il video… un carissimo saluto, ciao Sandra, alla prossima.

  18. il 05 marzo, 2018 carlina dice:

    il tuo post caro Giuseppe fa molto pensare: vince l’amore sull’odio o viceversa. Le favole finiscono tutte con la frase: e vissero felici e contenti e questo xkè c’è amore nei personaggi delle fiabe. Ma nella realà le cose sono molto diverse: una persona che nutre odio verso tutti e tutto x me è una persona infelice, xkè pensa sia l’unico sentimento da nutrire x sopravvivere probabilmente non ha mai trovato sul suo cammino la persona giusta che potesse tramutare il suo odio in amore, io sono convinta che questa persona non sta aspettando altro , xkè l0dio è un sentimento che dà solo sofferenza a chi lo prova
    Forse ho scritto uno sproloquio ma è quelo che io penso
    L’amore è una cosa meraviglisa, cosa potevi scegliere di meglio Giuseppe?

  19. il 05 marzo, 2018 sandra.VI dice:

    HAI perfettamente ragione GIUSEPPE nel nostro piccolo blog, circola molta serenità ,un nostro modo di volerci bene.Ma parlando della poetessa , se con quella sua poesia vuol porre in evidenza i pericoli dell’odio se ne trae un senso di vero disagio , questa è stata la mia impressione , nn me ne volere , un caro saluto con affetto.TU puoi parlarci di tutto nn esiste solo l’amore ,ci sono tanti temi sui quali possiamo trattare ,nn credi…………….

  20. il 05 marzo, 2018 Antonino dice:

    Giuseppe ho letto la poesia odio e amore della poetessa di Cracovia premio nobel del 1996.Dalle sue rime saggistiche fa molto capire che nella vita deve aver sofferto molto e deve aver sofferto tutto l’odio nazista perpetrato nei campi di sterminio.(rima sua). Anche la giustizia va bene all’inizio.Poi corre tutto da solo. L’odio, l’odio una smorfia di estasi gli deforma il viso.Efettivamente è giusto come dici tu, questi versi sono alquanto deprimenti, si capisce che esprime il dolore che ha patito nella vita durante l’oppressione del nazismo tedesco.é bello portare in auge poesie e racconti di vita vissuta delle persone. a volte sono di esempio per aprire la mente e il cuore e amare il nostro prossimo come il buon DIO ciha insegnato. queste cose mi fanno pensare alla canzone di tanti anni fa di Sergio Endrico,diceva,Se tutte leragazze del mondo si dessero la mano e gli uomini anche sarebbe un giro tondo intorno al mondo, allora potrbbe asserci solo AMORE e non più odio.Ma con tutti questi millenni passati l’uomo ancora non si è avveduto di far diventare realta la volontà di amarci tutti gli uni con gli altri. E sotterrare la parola odio.Allora auguriamoci e speriamo all’amore per tutti. MA CHISSA ?

  21. il 06 marzo, 2018 giuseppe3ca dice:

    Grande verità Carlina, l’Amore è una cosa meravigliosa noi, com pazienza e comprensione, operiamo per far vinvere l’amore in tutte le circostanze ed occasioni, quando è nelle nostre possibilità, non ci arrenderemo mai. Mi piace la tua interpretazione e concordo, grazie, un caro saluto, ciao.

  22. il 06 marzo, 2018 giuseppe3ca dice:

    Perfetto Sandra, infatti rileggendo le parole riportate nelle poche righe di presentazione, si può capire il senso per il quale ho proposto la lettura di questi versi e comprendo che possono creare disagio ma bisogna capire in quale contesto storico ha vissuto l’autrice. Grazie ancora, ciao.

  23. il 06 marzo, 2018 giuseppe3ca dice:

    Sicuro Antonino, non è semplice capire questi versi con una prima lettura ma te sei andato a fondo e hai saputo dare la giusta interpretazione inserendoti nel periodo storico vissuto dall’autrice. Certamente tempi difficili ormai facenti parte della storia che non dobbiamo dimenticare e oggi lo abbiamo fatto leggendo questa poesia che ci lascia giusrtamente perplessi per quanto mette in evidenza sulla forza distruttiva dell’odio. Speriamo sempre in tempi migliori e nell’amore che unisce, non nell’odio che divide. Grazie grande Amico Antonino, ciao.

  24. il 09 marzo, 2018 Antonino dice:

    Carissimi e carissime ho letto la carellatta di 32 nomi di cui molti nomi noti gia conosciuti con scambi di opinioni attraverso i blog scritti, comunque anche tutte lealtre che non ho avuto l’occasione di conoscerle,faccio un augurio atutte, di trovare sempre un amore sincero e duraturo per tutta la vita.Io ho 82 anni ma vorrei darvi un abbraccio tutte in segno di affetto, perche nel bosco si può trovare tanta serenita dialogando ognuno di noi delle nostr esperienze di vita,sia sbagliando o fare cose giuste,possono essere di monito agli altri.Un saluto affettuoso affettuoso.

  25. il 10 marzo, 2018 Giuseppe3.ca dice:

    Commento nel post sbagliato… ora lo trasferisco, ciao Antonino


LASCIA UN PENSIERO


Inserite il vostro commento.
I COMMENTI DEVONO ESSERE PERTINENTI ALL ARGOMENTO A CUI SI RIFERISCONO E NON DEVONO ESSERE INSULTANTI PER CHI HA SCRITTO L'ARTICOLO O PER UN ALTRO COMMENTATORE