Archive for gennaio 31st, 2018

PENSIERO di Antonino5.rm

   

PENSIERO

 

Nel modo che in tutta la nostra Terra si stanno verificando delle eccezioni sulle stagioni, sembra che stia avvenendo proprio una metamorfosi.

Mi è venuto in mente di fare una riflessione sull’esistenza di tutte le cose che esistono sulla Terra, cominciando dagli esseri viventi di tutto il pianeta, e di tutte le cose esistenti sulla Terra e nell’Universo.

   

Nulla esiste che sia sottratto al pericolo della mutazione: non la terra, non il cielo, non l’universo intero sebbene sia mosso dall’opera di DIO. Il mondo e l’universo non manterrà sempre l’ordine attuale; un giorno esso devierà dal presente cammino. Tutte le cose hanno un periodo determinato. Devono nascere crescere ed estinguersi: Tutto ciò che vediamo correre sopra di noi, le terre sulle quali siamo confusamente posti e che ci sembrano tanto solide, tutto questo è sordamente corroso ed avrà un termine. Niente è che non avrà la sua vecchiaia; benché in epoche differenti, ma medesima fine è riservato dalla natura alle cose esistenti. Tutto ciò che è, non sarà: e non perirà, ma si dissolverà.

Per noi la dissoluzione è la morte.

 

Noi consideriamo solo ciò che vediamo da presso: la nostra mente ottusa è fatta schiava dal corpo non vede al di là: altrimenti sopporterebbe con più forza la fine di sé e dei suoi, se fosse persuaso che tutto è un avvicendarsi di vita e di morte, che i corpi composti si dissolvono e dissolti si ricompongono, e che in questo circolo infinito si esercita l’arte eterna del BUON DIO.

Credo che noi umani di età avanzata si debba riflettere e mettersi nelle mani di DIO.

Un saluto Affettuoso.

 

 

Antonino, leggendo questo tuo post qualcuno potrebbe concludere con la parola: Amen, ma sarebbe troppo demoralizzante e allora voglio completare con alcuni altri pensieri:

Il grande Eraclito, vissuto tra il 540 e il 480 a.C. affermò che “tutto scorre”, ovvero: “Niente si crea, niente si distrugge, tutto si trasforma”. Tale principio fu poi confermato da Antoine-Laurent de Lavoisier, chimico, biologo, filosofo ed economista francese (1743÷1794) e mi sembra che fino ad oggi la vita continua a scorrere secondo il pensiero di Eraclito.

Allora perché avvilirci o scoraggiarci?

Proviamo a guardare i lati positivi dell’esistenza umana:

  • La gioia di una bambina felice con la sua compagna di gioco;

  • Il sorriso degli occhi di una donna, mamma, figlia o sposa;

  • La soddisfazione di un genitore che vede il proprio figlio/a realizzarsi nella vita;

  • Il ricordo delle cose belle della propria esistenza perché non è stata inutile, né fine a sé stessa ma dedicata alle persone che abbiamo amato;

  • La nascita di un nipotino/a e il partecipare alla sua crescita;

Ricordiamoci che la vita è bella fino al suo ultimo istante perché:

“Finché c’è vita c’è speranza"

e il rifiorire della Primavera riporta la vita dopo il sonno dell'Inverno.

Quando le forze iniziano a mancarti, penso che esistano altri modi silenziosi, remoti, solitari, distanti dove la vita si mostra in tutta la sua intensità… quindi perché non provare a trasferirci con tutta la forza della fantasia?

Grazie Antonino è stata una bella riflessione sull’esistenza.