VECCHIO O DIVERSAMENTE GIOVANE

Parlando da persone adulte, diciamo pure, di una certa età, siete a destra o a sinistra? Facciamo un gioco ma non per sapere da che parte siete schierate politicamente (il Bosco è apolitico e apartitico e c’è piena libertà d'azione e di pensiero) ma per scoprire se siete giovani o vecchi biologicamente, senza guardare la data di nascita scritta sulla carta d’identità.

Abbiamo elencato a SINISTRA l’atteggiamento di chi si sente ancora pieno di risorse e a DESTRA, invece, la situazione nella quale si inquadra chi è già stanco della vita.

Provate a totalizzare quante volte vi sentite nella situazione a SINISTRA e quante in quella di DESTRA, poi fate il totale e potere trarre le conclusioni. Il test è valido per tutti giovani e meno giovani perché noi del Bosco… possiamo essere diversamente giovani ma “vecchi” non lo saremo mai.

Buon divertimento.

Giuseppe

   

                       

   

SINISTRA                         DESTRA

È GIOVANE              È VECCHIO

   

Chi vede la metà

piena del bicchiere

Chi vede solo

la metà vuota

 

 

Chi ha gli occhi

sempre rivolti

dove sorge il sole

Chi è perennemente

rivolto verso le ombre

sfuggenti del passato

 

   

Chi sogna ancora

molte Primavere

Chi si vergogna di far

sapere quanti anni ha

 

 

   

Chi è ancora pronto ad

affrontare le battaglie

di ogni giorno

Chi si è arreso alle

sfide della vita

 

   

Chi sorride al

giorno che viene

Chi si lamenta del

giorno che è passato

 

 

Chi non tralascia

nessuna occasione

per conoscere e

progredire

Chi è convinto che

ciò che sa gli

basta e avanza

 

   

Chi apre alla solidarietà,

all’amicizia e all’amore

Chi ha tirato i remi in

barca e vive con l’invidia

e l’acredine nel cuore

 

Chi mette a servizio

di tutti la propria

esperienza, senza

sentirsi il padrone

della verità

Chi vive nell’attesa

di essere osannato

incensato e riverito

 

 

 

Chi è pronto ad

imparare sempre

qualcosa di nuovo

Colui che senza

sapere pretende

di insegnare

agli altri

   

 

Chi si accontenta di

ciò che la vita gli

offre ogni giorno

Chi vive nel terrore

della morte che

si avvicina

 

 

Chi è pronto a donare

 quel che ha, magari

un semplice sorriso

Chi si aggrappa

alle proprie cose

come a una zattera

di salvataggio

 

   

Chi elabora ancora

progetti per il futuro

Chi continua a

lamentarsi nel

 rimpianto di

una gioventù

che non ritorna

 

 

Bene, sei arrivato fin qui, allora puoi dire se fai parte di quelli di sinistra o di quelli di destra.

 

   

           


COMMENTI

  1. il 08 gennaio, 2018 sandra.VI dice:

    CIAO giuseppe ,salvo qualche eccezione(nn mi far dire quale ) io ti direi che opterei per la sinistra ,un test veramente simpatico ,un caro saluto ciao

  2. il 08 gennaio, 2018 gabriella .bz dice:

    Ciao Giuseppe, come Sandra ti dico SINISTRA, ci saranno momenti di stanchezza fisica, ma il morale e la voglia di continuare è forte. C’è sempre il bisogno di andare a scoprire tante cose, non importa se alle volte poi il ritorno ti fa sentire la stanchezza, ma la felicità di aver visto novità è sempre forte. Ciao un saluto

  3. il 08 gennaio, 2018 giuseppe3ca dice:

    Vero Sandra, per noi è più facile identificarci nelle affermazioni a sinistra… siamo capaci di pensare positivo e non ci arrendiamo. Condivido. Grazie e un caro saluto, ciao.

  4. il 08 gennaio, 2018 giuseppe3ca dice:

    Quando si va in montagna all’andata non sentiamo la fatica della salita perché c’è l’entusiasmo di andare a scoprire cose nuove, per il ritorno ci ricarichiamo con le cose belle che abbiamo trovato, in ogni caso io sono dalla parte del cuore e quello sta sempre a sinistra. Concordo con il tuo pensiero… un saluto, ciao.

  5. il 08 gennaio, 2018 franco dice:

    Caro Giuseppe non avevo bisogno di fare il test , sono di Sinistra (s maiuscola) da sempre, devo dire però che non tutti quelli “di destra” hanno le caratteristiche pessimistiche e negative che hai elencato, come “quelli di sinistra” a volte possono riconoscersi in qualche frasetta arancione.

  6. il 09 gennaio, 2018 lorenzo12.rm dice:

    Un piccolo appunto. Amichevole. Non avrei denominato le due categorie “destra” e “sinistra” per gli equivoci , diciamo “politici”,che possono ingenerarsi. Io sono con Gaber che cantava: che cos’è la destra o la sinistra? Ma i colori sono sintomatici e calzano bene. Detto questo sono verde e l’arancione mi fa pena. Grazie, Giuseppe.

  7. il 09 gennaio, 2018 giuseppe3ca dice:

    Caro Franco, come precisato in premessa non si tratta di un sondaggio per conoscere lo schieramento politico ma per favorire il lettore ad una riflessione, un’auto analisi per valutare se si hanno sufficienti risorse interiori per sentirsi ancora giovani e pieni di vita. Tu hai dato due risposte, una la conoscevamo, ora hai dato anche l’altra. Grazie, ciao.

  8. il 09 gennaio, 2018 giuseppe3ca dice:

    Fantastico Lorenzo, un elogio alla tua risposta di grande impronta filosofica, sono d’accordo con te e con Gaber e, tutti insieme, stiamo nella parte verde. Che la vita ci sorrida sempre, un caro saluto, ciao.

  9. il 09 gennaio, 2018 Antonino dice:

    Carissimo Giuseppe hai avuto una bella idea a pensare il sondaggio,riguardo a noi stessi che ci farà fare molte riflessioni, e sentirci dove possiamo appartenere, o a destra o a sinistra. Analizzando tutte e due le parti,mi sento sinceramente senza peccato di presunzione, di appartenere ai giovani,ove il primo pensiero è di chi vede la metà piena del bicchiere e anche tutte le altre considerazioni analizzandole mi si addicono, considerando di essere arrivato a 82 primavere,ancora mi sento pronto ad affrontare la vita in qualsiasi situazione si propone, anche se con qualche condizionamento per le ginocchia. Comunque sento il cuore ancora giovane,con forza d’animo per essere sempre attivo, perciò suppongo di stare a sinistra.Grazie Giuseppe che ci hai fatto riflettere su come ci sentiamo e se qualcuno per ovvi motivi si sente di appartenere a destra non si deve sentire vecchio,perche nella vita non ha potuto avere le esperienze che hanno vissuto gli altri, al tempo bello e quello brutto e potersi rinforzare nel corpo e nello spirito,sempre con l’aiuto del BUON DIO. GRAZIE GIUSEPPE

  10. il 09 gennaio, 2018 tonia.fi dice:

    giuseppe il tuo post è egmimatico e mi lascia un po’ indecisa, cioè mi sento nella parte destra per la mia età avanzata e pensando che la vita scorre veloce e non trovo più entusiasmo comunque cerco sempre le cose belle e provo ad avere ancora il coraggio di fare, purtroppo per l’età spesso devo arrendermi.

  11. il 09 gennaio, 2018 giuseppe3ca dice:

    Bravo Antonino, la tua è una filosofia vincente e lo stai ancora dimostrando. Ti dai sempre da fare, scrivi i tuoi raccontini e inventi cose nuove, quando c’è la fantasia l’età non conta. Sei decisamente schierato nella parte VERDE, complimenti, continua così… ciao.

  12. il 09 gennaio, 2018 giuseppe3ca dice:

    Non devi MAI arrenderti Antonella… non arrendersi è il segreto per trovare desiderio nella vita, continua a cercare le cose belle e tira fuori tutte le tue capacità interiori, ne hai ancora tante e puoi stare tra coloro che si sentono giovani anche nella terza età. L’ETÀ VERDE non è solo dei ragazzi ma anche di quelli che non si arrendono all’avanzare dell’età. Mostra ancora il tuo coraggio, ciao.

  13. il 09 gennaio, 2018 alba morsilli dice:

    ho cercato di fare il test e in alcune domande ho risposto molto seriamente, ma non riesco a completare perchè manca la via di mezzo, cioè il centro cioè le mie risposte alle domande non sempre sono nette precise esiste una via di mezzo, questo un mio modo personale di fare il test

  14. il 10 gennaio, 2018 giuseppe3ca dice:

    Il tuo modo personale non è sbagliato ALBA, si sa che la verità sta nel mezzo, non è estremista e non sta mai completamente da una parte o dall’altra ma sta nel giusto giudizio. Comunque per completare il tuo test, nei casi incerti puoi dare mezzo punto a destra e mezzo a sinistra, poi fai il totale e conosci il risultato. Può prevalere il VERDE oppure l’ARANCIONE ma potresti anche avere un pareggio. Buon test, ciao e auguri.


LASCIA UN PENSIERO


Inserite il vostro commento.
I COMMENTI DEVONO ESSERE PERTINENTI ALL ARGOMENTO A CUI SI RIFERISCONO E NON DEVONO ESSERE INSULTANTI PER CHI HA SCRITTO L'ARTICOLO O PER UN ALTRO COMMENTATORE