FIGLIE DI ZEUS

   

LE MUSE - FIGLIE DI ZEUS

A proposito di Muse

Ne abbiamo citato tre nell’ultimo post del Bosco, quelle della Poesia, ma, secondo l'antica mitologia, le Muse, figlie di Giove e Mnemosine, sono nove e ciascuna sovraintendeva ad un compito specifico.

Proviamo a ricordarle passando in rassegna qualche opera d'arte.

 

CALLIOPE

CALLIOPE: Dettaglio del dipinto di Simon Vouet (1634 ca.)

era l'ispiratrice della Poesia Epica

CLIO

CLIO: allegoria della pittura di Joannes Vermeer

 

è la Musa della Storia

Erato

ERATO: dipinta da Simon Vouet (1640)

 

è considerata l'ispiratrice della Poesia lirica e del canto corale

EUTERPE

EUTERPE: opera di Simon Vouet Simon Vouet

era la musa della Musica, protettrice di strumenti a fiato e, più tardi, anche della poesia lirica.

Melpomene

MELPOMENE nel dipinto Esiodo e la musa (1891) di Gustave Moreau

 

era la musa del Canto, dell'armonia musicale e della tragedia.

POLIMNIA: dipinto di Charles Meynier, 1789-1800

Polimnia, Musa dell'Eloquenza,

Thalia

TALIA in un dipinto di Jean-Marc Nattier (1739)

 è colei che presiede alla commedia ed alla poesia bucolica.

 

TERSICORE

TERSICORE, by_Jacques-Louis_David

 è la musa della Danza,

URANIA

URANIA

era la musa dell'astronomia e della geometria.

 

Mitologia greca

     


COMMENTI

  1. il 30 novembre, 2017 gabriella.bz dice:

    Giuseppe in questi giorni mi fai ripassare la storia delle Muse, prima tre le hai allaciate alle mie povere poesie ed ora ne hai fatto un vero capolavoro. Per chi come me era da tanto che non rispolverava libri greci, o anche della antica Roma è stato un modo per sfogliarli dandole una rapida lettura.
    Bellissima la composizione coreografica.

  2. il 30 novembre, 2017 lorenzo12.rm dice:

    Stupìto e ammirato, ringrazio. Non è perché sei un amico ma perché hai fatto una composizione fantastica. Da godere. Ciao Giuseppe.

  3. il 30 novembre, 2017 franco dice:

    ….Cantami o Diva … Omero inizia L’Iliade …anche lui sedotto dalla musa…chissa se era Melpomane o Clio o Erato ? Credo che le muse si possano riassumere in un unica parola “fantasia” che muove la creatività , la sensibilità e per chi ce l’ha …il genio.

  4. il 30 novembre, 2017 giuseppe3ca dice:

    Un ripasso ogni tanto fa sempre bene Gabriella, è utile come esercizio mentale, tornare indietro, magari alle cose che ci avevano insegnato nel nostro periodo scolastico, rinfresca le nostre meningi e ci permette di sentirci ancora in grande efficiemza almeno psichica. Grazie per il complimento, ciao.

  5. il 30 novembre, 2017 giuseppe3ca dice:

    Non dubito Lorenzo, so che il complimento non lo fai solo per onorare l’amicizia ma perchè sai apprezzare il bello e il post ti è piaciuto veramente e ne sono felice. Grazie e un sincero saluto… a presto, ciao.

  6. il 30 novembre, 2017 giuseppe3ca dice:

    …. del pelide Achille. Vero Franco, probabilmente anche Omero era stato ispirato da una Musa e a quei tempi si usava ma ancora oggi, spesso, non ricordando neppure le Muse, la mente umana continua a creare e perpetuare grandi e piccole opere con genio e fantasia. E chi più ne ha, più ne mette… largo alla libera espressione della mente. Grazie, un saluto, ciao.

  7. il 30 novembre, 2017 gianna dice:

    Giuseppe, oggi è un post,molto importante (STORIA DELLE MUSE) faticoso da ricordare ma ci provo, ma basterebbe leggere piu’ spesso, le Muse di divinita’ della Religione Greca. Erano le figlie di Zeus e di Mnemosy la “Memoria” e la loro guida era apollo. l’importanza delle Muse nella Religione greca elevata: essi infatti rappresentavano l’ideale supremo dell’Arte, intesa come verita’ del “Tutto” ovvero l’eterna magnificienza del divino, le Muse hanno un posto altissimo anzi unico nella gerarchia divina. Il tratto delle Muse e quello di divinita’ del canto, e delle danze, dell’ gioconde e in tale vesti spesso rappresentate in poesie, mentre mettono in mostra e versi, storie, quale l’origine del mondo, la nascita degli dei e degli uomini, le imprese di Zeus, nelle rappresentazione piu’ antiche , legate alla pittura, vascolare , appaiono come accompagnate da vari strumenti. Solo in secondo momento, oltre alla gioia, delle danze, del canto, e della musica, vengono a loro associate tutte le espressioni canore musicali, comprese quelle tristi, in modo che potessero essere invocate singolarmente per esercitazione, la loro ispirazione protezione… Bellissimo questo post per la meravigliosa coreografia di Giuseppe.. Un saluto

  8. il 30 novembre, 2017 giuseppe3ca dice:

    Bravissima Gianna, hai voluto fare un sunto della mitologia greca, quasi una esercitazione a costruire un poema ma è tutta storia già scritta… noi possiamo solo ricordarla e ci piace farlo come hai fatto te. Molto bene, c’è ancora tanto da dire ma lo faremo in un’altra puntata, un poco per volta. Grazie, ciao.

  9. il 30 novembre, 2017 sandra.VI dice:

    ……..L’IRA FUNESTA… Belloe interessante post, GIUSEPPE, serve a rispolverare i lontani ricordi dei classici greci .Quando pensi che io vivo in una terra che ancora ti ricorda gli antichi eroi. Qui dove siamo noi, secondo la leggenda, è la patria “DEL PIE’ VELOCE ACHILLE” molti ne portano nome “ed è facilissimo trovare persone con nomi di antichi dei o dee, eroi, ninfe ecc. Complimenti per la coreografia molto bella, scelta della musica, un caro saluto.

  10. il 30 novembre, 2017 giuseppe3ca dice:

    Grazie Sandra… mi fa piacere sapere che ora ti trovi nella patria del “Piè veloce Achille”, io non posso certamente dimenticare il grande eroe Omerico: pensa che è stato l’appellativo che i compagni di scuola mi avevano attribuito quando ero stato selezionato per partecipare ai campionati studenteschi di atletica, proprio per la corsa. Conservo ancora gelosamente la medaglia conquistata sul campo. Il post di oggi passa in rassegna le nove Muse mitologiche ed anche altrettante bellissime opere d’arte nelle quali sono rappresentate. Grazie ancora Sandra, un saluto sincero, ciao.


LASCIA UN PENSIERO


Inserite il vostro commento.
I COMMENTI DEVONO ESSERE PERTINENTI ALL ARGOMENTO A CUI SI RIFERISCONO E NON DEVONO ESSERE INSULTANTI PER CHI HA SCRITTO L'ARTICOLO O PER UN ALTRO COMMENTATORE