Archive for ottobre 21st, 2017

SENTIERI DI SABBIA di Giuseppe3.CA

   

Un cuore pellegrino va errando nei sentieri della vita in cerca di una pace interiore, segretamente sperata e mai trovata. Si ferma per ergere capanna dove crede di trovare l’agognato albero della serenità. Pianta i paletti e si accampa, ma è solo breve sosta, solo un attimo perché il cuore nomade continua a migrare e, come uno zingaro, rimette il bagaglio in spalla e riprende il cammino verso il lontano orizzonte per andare incontro ad  un incerto sconosciuto destino.

 

   

 Distese infinite,

sabbia arida

riarsa dal sole,

assolati sentieri

segnati dal vento

percorsi per anni

senza meta d'arrivo,

a cercare l’oasi

dell'agognata

pace interiore,

mai trovata.

Solo miraggi

apparsi e sfumati

nel flash di un lampo

tra dune informi,

di vago colore.

Strade senza speranza

accasciano l’animo.

Nel lontano orizzonte

improvviso appare

vivo bagliore di luce,

una chiazza verde,

oasi sicura...

o ancora miraggio?

 

L’occhio s'accende,

riemerge la speranza,

il cuore palpita forte,

il passo s’affretta...

è l’oasi sperata?

Macchia di ulivi e palme

acqua fresca dissetante

rimargina labbra aride,

spaccate dal sole,

agognanti di baci.

 

Illusione di un istante,

come altre, s'infiamma

ma è fuoco di paglia,

brucia e lascia cenere

che il vento impietoso

disperde nell’aria.

Tutto ancora è perduto,

un cuore ribelle,

inciampa, non cade,

si piega, non si spezza.

Con fiero orgoglio,

riprende il cammino,

domani, l’alba

risorge ancora,

porta altra luce

e nuova speranza

in un cuore fiero,

forte, selvaggio.

Non cede le armi,

all'avverso destino

non s’arrende,

non accetta sconfitte,

e proverà ancora,

indomito e intrepido,

a percorrere altri sentieri

alla ricerca...

del sospirato

sogno d'amore.

 

 

   

Franz Liszt -- Sogno d' Amore