AMORE IN CHAT di Tonia.fi

 

AMORE IN CHAT

TRA VIRTUALE E REALTÀ

 

Ringrazio il Bosco perché leggendo il post con la storia d’amore e amicizia sono stata presa dall’entusiasmo per questo bel racconto e mi sono sentita interessata e coinvolta.

È bello provare queste sensazioni quando senti che anche in un post di svago può esserci tanta verità.

 

In passato è successo anche a me, chattando, di avere trovato tanti amici affettuosi e tra questi, con uno in particolare, siamo rimasti in amicizia per tanti anni, confidandoci le nostre pene, i nostri problemi e le peripezie della vita. Mi rendevo conto che parlarne con questo amico mi dava vero sollievo. Mi diceva che anche lui provava la stessa cosa parlando con me. Abbiamo continuato così per lungo tempo camminando sullo stesso binario.

   

Poi succede una cosa imprevista e per me inaspettata: lui si innamora perdutamente di me. Io ero molto prudente, lo scongiuravo di stare calmo, gli dicevo che per me era solo amicizia e tale doveva restare. Da subito si dimostra molto geloso e questo mi infastidiva, insiste e diceva di volermi incontrarmi a tutti i costi.

 

Con i tempi che corrono e con certi inganni di cui si sentiva e si sente ancora parlare, dicevo a lui ma soprattutto a me stessa: “Mai, non è possibile.

Poi lui, molto garbato, mi disse: “Se hai paura, chiedi ad una tua amica di accompagnarti e vieni con lei.”

Questa frase mi aveva dato coraggio e decisi di conoscerlo personalmente.

In cuor mio non ero entusiasta e restavo molto timorosa, avevo ancora dei dubbi, non sapevo cosa avrei trovato dall’altra parte, nella realtà, era sempre un salto nel buio.

Mi feci coraggio e arrivai all’appuntamento che avevamo fissato. Appena lo vidi fu una delusione, ebbi l’impeto di scappare ma la mia educazione e il mio senso morale mi hanno trattenuto e costretta a far buon viso a cattivo gioco.

Lui si dimostrava sempre innamorato e io sempre più delusa, sentivo che nel mio cuore, dopo mio marito, non c’era posto per un'altra persona o un altro amore.

Dopo questa conoscenza visiva, ripartii e continuammo le nostre conversazioni in chat. Per me era solo amicizia, un’amicizia molto forte, lui era sempre più innamorato ma io fui molto chiara, gli dissi che non volevo illuderlo e piano, piano e con molto tatto, mi sono allontanata anche se con tanto rimpianto perché penso di aver perso un grande amico. Un amico con l’animo sensibile come pochi.

Ancora oggi, ripensandoci, lo rimpiango perché ricordo che nei momenti tristi, confidandomi, lui riusciva veramente ad aiutarmi e devo ammettere che mi ha aiutato tanto.

Sento ancora la sua mancanza, sempre da caro amico e mi sono fortemente emozionata nel ricordare ed anche nello scrivevo questa storia.

Scusatemi, è una vicenda che ho vissuto e ho voluto raccontarla a voi cari amici del Bosco.

       


COMMENTI

  1. il 19 ottobre, 2017 lorenzo12.rm dice:

    Grazie, Antonella, della tua esperienza, che hai deciso di condividere con noi.In fondo sei stata fortunata: nel viverla e nel viverla come volevi tu. In quanti casi non è così, purtroppo! Tutto è possibile, anche in chat: la cosa importante è essere se stessi ed essere educati e rispettosi con gli altri.

  2. il 19 ottobre, 2017 gianna dice:

    Grazie Antonella, per il tuo post, il tuo racconto di vita passata e molto bello ma sofferto perche’comincava nascere l’amore ,ma purtroppo queste sono cose che capitano entri in chat e conosci molte persone che poi con il tempo nasce la simpatia che tramonta in amore, certamente anche la donna deve rispettarlo e essere solamente sua.mi dispiace che quel incontro non sia stato piacevole,perche’ soffrire quando potevi avere un amico da qui fidarti e farvi compagnia,dopo molti anni queste chat purtroppo lasciano dei segni nel cuore, se il tuo amore era sbocciato nei suoi confronti.Antonella se era geloso, poteva essere vero il suo amore ma solo per te. questo è un parere personale tu non dovevi abbandonarlo anche l’uomo soffre come noi, poteva avere una famiglia, ma rimanere il tuo caro amico lasciandolo vivere sereno anche nella sua casa. per tutta la vita Oggi ci sono i cell che ti fanno sentire e amare anche senza arrivare al dunque, penso che gli incontri lontani fanno soffrire .rifletti pensaci avere un caro amico e come avere trovato un Tesoro.Magari era sempre disponibile ascoltarti,Se in una chat nascono gli amore e perche’ si soffre di solitudine da ambo le parti manca qualcosa deve esere una sofferenza se trovi un uomo sbagliato ma forse era tutto per te il suo amore.Brava Antonella di essere stata capace di raccontarti,chi non ha peccato scagli la prima pietra, anche se questo non è peccato. bravissima.Un caro saluto

  3. il 19 ottobre, 2017 gabriella.bz dice:

    Ciao Antonella, ti vorrei dire “hai visto che sei riuscita a scriverla” ed è una storia che commuove, sei stata ferrea nei tuoi propositi. E’ peccato che sia morta l’amicizia causa il suo troppo volere. Ti ringrazio di aver saputo scrivere un pezzeto della tua storia. Hai visto non è tanto difficile, ti attendo nuovamente. Ciaoo

  4. il 19 ottobre, 2017 tonia.fi dice:

    Lorenzo, Gianna, Gabriella, vi ringrazio di vero cuore. Nel Bosco siete tutti cari amici e amiche e ho voluto condividere con voi questa mia storia perché ritengo che sia utile conoscere le esperienze anche degli altri per saperci comportare bene noi stessi e evitare di commettere errori nella vìta. Ciao a tutti

  5. il 19 ottobre, 2017 tonia.fi dice:

    Dimenticavo di ringraziare Giuseppe per la sua grande disponibilità a dare sempre un aiuto per tutti in ogni occasione e questo lo ritengo molto bello. Scusami Giuseppe, dovevo metterlo per primo ma so che mi perdoni, ciao.

  6. il 19 ottobre, 2017 antonino5 dice:

    Cara Tonia il tuo racconto mi ha commosso avevi allacciata una relazione di amicizia sincera con un amico conosciuto in ciat certo con molta prudenza in queste cose si rischia di fare un salto nel buio te ti senti un p’ò di rimorso perche pensi di aver perduta unoccasione, comunque queste cose bisogna ragionarci sopra co pro e contro prima di prendere una decisione, comunque non disperare che quanto meno te lo aspetti troverai altre persone sincere che ti potranno dare molta felicità. Te loauguro con tutto il cuore.

  7. il 19 ottobre, 2017 sandra.VI dice:

    Brava Antonella ,una bella delicata storia che hai saputo raccontare commovendoci.D’altra parte al cuore nn si comanda e se da parte tua ,hai incontrato solo e unicamente un amico ,hai fatto benissimo pian piano allontanarti ,da chi purtroppo lo era solo da parte tua.Certo era un caro amico e nn è stato facile per te ,hai saputo essere ugulmente essere decisa e…forte .Complimenti a GIUSEPPE per la coreografia ,un caro saluto ciaoooooooooo

  8. il 20 ottobre, 2017 tonia.fi dice:

    Non mi dispero Antonino, ti ringrazio, hai ragione, ho trovato tanti altri amici molto cari, compreso te, ciao.

  9. il 20 ottobre, 2017 tonia.fi dice:

    Carissima Sandra, lo so, il distacco è stata una decisione giusta a causa della sua esagerata insistenza ma allora ne ho avuto tanta sofferenza anche io, ora è meglio non pensarci più. Un affettuoso saluto per te, ciao.

  10. il 20 ottobre, 2017 Giuseppe3.ca dice:

    Generosissima Sandra, grazie, non manchi mai di fare i complimenti al “Redattore”… ma sono qui per questo e cerco di far bene il mio lavoro.
    Un caro saluto, ciao.

  11. il 20 ottobre, 2017 anna b. dice:

    Cara Antonella, ho letto con piacere il racconto che ti riguarda così intimamente. Tutto è possibile in una chat, la cosa importante è essere se stessi ed essere educati e rispettosi con gli altri (riscrivo la stessa frase di Lorenzo che condivido). Un grande abbraccio e tanta serenità.

  12. il 20 ottobre, 2017 Gugli dice:

    Sono persone speciali.
    Quando ti parlano ti
    fanno sentire in pace,
    col mondo.
    Sono persone speciali….
    Con il loro sguardo,
    ti trasmettono, l’armonia
    della natura.
    Sono persone speciali.
    Quelle che il male hanno
    conosciuto, ma scelgono
    il bene.
    Sono persone speciali.
    Quando stai insieme ti
    trasmettono la loro
    saggezza.
    Sono persone speciali.
    Con la loro amicizia,
    diventano speciali.

  13. il 20 ottobre, 2017 carlina dice:

    sei stata brava Anto, in primis ad avere avuto il coraggio di raccontanti, immagino non sia stato tanto facile x te e poi x essere riuscita a prendere in mano la tua vita, rigirartela bene bene e avere fatto la scelta giusta ciao un abbraccio

  14. il 20 ottobre, 2017 mario21 dice:

    ti ricordo tonia che il cuore e l’anima sempore stanno assieme

  15. il 20 ottobre, 2017 Gugli dice:

    Scusami ae sono di nuovo a commentare Anto, un mio pensiero, forse ti farà piacere,prendilo cosi con leggerezza…
    Siamo un poco tutti dei sognatori, fra sogni, realtà, illusione, a volte anche avvolti dalla solitudine. Si combatte con noi stessi, come amici e nemici. Riusciamo sempre a rialzarci alle crepe della vita. Siamo Uomini e donne, in equilibrio fra realtà e sogno. con affetto e simpatia Gu.

  16. il 20 ottobre, 2017 tonia.fi dice:

    Sei tanto cara Anna, ricambio l’abbraccio con gioia e amicizia. Qui so di trovarmi tra veri amici e questo conforta e aiuta a confidarsi in serenità. Ti ringrazio, ciao.

  17. il 20 ottobre, 2017 tonia.fi dice:

    Bellissima poesia Gugli, mi ha commosso, sei un carissimo amico, sempre molto sensibile, grazie.

  18. il 20 ottobre, 2017 tonia.fi dice:

    È vero Carlina per raccontare certe cose ci vuole un po’ di coraggio ma sai che bastano gli amici sinceri e la serenità dell’ambiente per darti la spinta giusta. Grazie e un abbraccio anche da me, ciao.

  19. il 20 ottobre, 2017 Giulio Salvatori dice:

    Ma se un “rapporto” attraverso uno schermo piatto e freddo, col tempo può emanare calore , simpatia, rispetto , stima ecc ecc. che ben venga no?

  20. il 21 ottobre, 2017 franco dice:

    Sono sempre per ciò che nasce dagli sguardi , ma mi unisco a Giulio …col suo “ben venga “! Lessi un tempo un bellissimo romanzo dove un amore sbocciò sotto le bombe in un rifugio antiaereo e un altro , quando non c’erano smartphone e computer , da un portafoglio perso e ritrovato da colui che poi diventerà l’amore. Le vie sono tante anche quelle della chat.

  21. il 21 ottobre, 2017 tonia.fi dice:

    Insieme a Mario, Giulio e Franco ringrazio anche tutti gli altri amici che per altre vie mi hanno fatto pervenire gli elogi per questa mia storia. Non pensavo che potesse destare tanto interesse ma mi ha fatto piacere. Vorrei precisare che da parte mia era nata una forte amicizia per questa persona e avrei voluto che si fosse mantenuta come tale. Nelle conoscenze in chat spesso ci sono amicizie che convolano nell’amore per cui concordo con il pensiero di Franco e Giulio ma a Mario dico che a volte cuore e anima non sempre vanno assieme ma possono seguire strade diverse. Comunque è stato bello parlarne tra di noi, grazie a tutti e alla prossima… spero.

  22. il 21 ottobre, 2017 Giuseppe3.ca dice:

    Complimenti Antonella, un bel successo. Per te è stato sufficiente prendere spunto da una storia di fantasia pubblicata nel Bosco per stimolarti a ricordare e scrivere una storia molto vera e coinvolgente. Che posso dirti: “Brava” e provaci ancora.
    A presto con la prossima, ciao.

  23. il 21 ottobre, 2017 edis.maria dice:

    Tonia, arrivo per ultima nel dirti che il tuo racconto farà ricordare a molti in Eldy storie simili.Da molti anni ci conosciamo e sappiamo che, una volta qualche anno fa,si poteva fare amicizia in chat facilmente e spesso anche inizi di “amori”. Ne ricordo alcune che finirono bene , altre no! Per fortuna la chat ha insegnato che dietro i tasti ci sono anche ipocrisie ed inganni!Il tuo racconto ha insegnato tanto a tutti, e ti ringrazio di averlo raccontato con il cuore in mano e la tua sincerità!Ciao tonia e buona serata!

  24. il 21 ottobre, 2017 tonia.fi dice:

    Vero Edis.Maria, le chat degli anni passati erano piene di storie simili, alcune sincere ma la maggior parte piene di inganni. Oggi siamo più sveglie e non caschiamo più nei tranelli. Grazie per le tue belle parole, ciao.


LASCIA UN PENSIERO


Inserite il vostro commento.
I COMMENTI DEVONO ESSERE PERTINENTI ALL ARGOMENTO A CUI SI RIFERISCONO E NON DEVONO ESSERE INSULTANTI PER CHI HA SCRITTO L'ARTICOLO O PER UN ALTRO COMMENTATORE