Archive for agosto 5th, 2017

SAPIENZA DEI PROVERBI (3)

  PROVERBI REGIONALI  

Antonino5a

 

 

ROMANESCO

 

Asinello animato

Fa’ der bene all’asini che ce ricevi i carci in panza

A far del bene agli asini si ricevono calci nella pancia

 

Va in piazza e pija consijo, antorna a casa e ffa come te pare

Vai in piazza e ascolta ciò che ti dicono, dopo torna a casa e fai di testa tua

 

Anni e bbicchieri de vino nun se conteno mai!

Anni e bicchieri di vino non si contano mai

  barra separ. anim. fucsia-viola   Franco Muzzioli    

Lacuna emiliana che cerco di colmare con il dialetto modenese:

 

Quand al pèl al dvèinta bianchèin, lasa la dàna e ciàpa al vèin.

Quando il pelo diventa bianchino , lascia la donna e prendi il vino-Public-art18477-vino-rosso_19280(1)

   

 

 

A sam come trii in nà scrana

Siamo come tre in una sedia

(cioè siamo già stretti abbastanza)

 

Bèl in fasa, brot in piàza

Bello nelle fascie e brutto nella piazza…

(Lo si dice di un brutto o di una brutta quando fanno vedere la foto di quanto erano belli da bambini)

 

Quand la mòrt la vìn , an gh’è òss c’al tin

Quando la morte viene non c’è uscio che tenga

 

 Barretta separ. natal. gif

 

Gabriella_38771

VENETI

 

A’ sto mondo ghe  chi che la ghe  piase  crua e chi la ghe piase cotta

In questo mondo c’è chi le piace cruda e chi le piace cotta

 

 

 

A chi no ghe piase el vin, che Dio ghe toga anca l’aqua

A chi non piace il vino, che Dio gli tolga anche l’acqua

 

 

 

Na man lava l’altra e tute do lava el muso.

Una mano lava l’altra e tutt’è due lavano la faccia

 

  separatore_not  

Gabriella_64296

 TRENTINI

   

Cà senza om, car senza timon

Casa senza uomo casa senza timone

 

 

Baso de dòna varda che el te ‘ncoiona

E’ bene non fidarsi del bacio di una donna

 

hqdefault RONDINIQuando le ròndole le sfrisa la terra el piove de zert

Quando le rondini volano basso comincia la pioggia

 

 

Chi te loda en facia te sgrifa drè alla schiena

Mai fidarsi degli adulatori

 

 

El bon mercà straza la borsais

Le buone occasioni svuotano il portafoglio

 

      Barra separ. delicata multico.  

 Gianna_19633

 PADOVA

hqdefault

       

Siamo nel Veneto. Se posso essere sincera non amo i dialetti, ma sono felicissima che dalla nostra Universita’ di Padova, sono usciti e usciranno grandi Dottori. ne vado fiera, un pò  meno per i dialetti.

 

54c0d21285c759030e782756

 

Quando tutti te dise imbriago va in leto

Quando tutti ti dicono ubbriaco, va a letto

 

Se l’invidia fosse freve tutto il mondo scotaria

Se l’invia fosse una febbre il mondo scotterebbe

 

 

Signor fè che non sia beco: se no ghe badaimg_cornuto1175163824

Signore fa e che non sia cornuto,  se lo sono, basta che non ci badi

 

 

 

Tacali a un ciodo, Ma vivi-

Appesi a un chiodo, ma vivi

 

Chi va per il mondo vede e chi sta a casa non crede

Chi va per il mondo tutto vede,  chi resta a casa non lo crede.

 

  Barra separ. blu con specchietti cangianti

 

Gianna VR

      glitter_animata_maschera_carnevale_venezia

Pensa e ripensa, che de giovedi vien la sensa, de ogni dì nadale e de marti carnevale

Pensa e ripensa che di giovedi viene l'Ascensione, Natale può essere ogni giorno mentre Carnevale è sempre di martedi.

(Come a dire... pensi le cose ovvie!!!)

   

Barra separ. natal. gif  

Sandravi_08390

 

MILANESI

 

A Milan anca i moron fan l'uga

A Milano anche i gelsi fanno l'uva

(quando era la città del miracolo economico)

 

 

Va in ca' de lu ' se te set parent de lee

Va in casa di lui se sei parente di lei

 

 

la cativa lavandera, la troeuva mai la  preja bonna

la cattiva lavandaia non trova mai la pietra che le va bene

 

 

Marz l'e' fioeu d'una baldracca,on di fa bel',on di pioveuv,on di fiocca

Marzo è figlio di una poco di buono un di 'fa bello ,un di' piove ,un di nevica

 

 

Val pussee la lappa che la zappa

Vale più saper chiacchierare che saper lavorare

 

 Gif separ. - Due righe che si intrecciano animate

  Sandra_11283

   PIEMONTESI

 

Al toort l'e' un bel giovan ma al vol nisün

Il torto è un bel giovane, ma non lo vuole nessuno

 

 

Veent e cuss tri di a l'üss

Vento e pioggia tre giorni di pioggia sull'uscio senza poter uscire

 

 

Par santa catarina i vac a la cascina

Per santa Caterina le mucche si chiudono in cascina

(comincia il freddo invernale)

 

 

Al püse' bel ciucacc l'e' par al mes ad mag

Il ceppo di legna più grosso bisogna serbarlo per il mese di maggio

(spesso fa freddo anche a maggio)

 

 separatoreO

 

Giuseppe_25880

 

Mi sembra che sia venuta una pagina ben nutrita per cui mi astengo dall’inserire altri proverbi della lingua sarda e li riservo per una prossima occasione, ma mi piace chiudere con questa filastrocca che sentivo decantare dalla mia nonna:

 

Veneziani, gran Signori;

Padovani, gran dotori;

Visentini, magna gati;

Veronesi ... tuti mati;

Udinesi, castelani

co i cognòmj de Furlani;

Trevisani, pan e tripe;

Rovigòti, baco e pipe;

I Cremaschi fa coioni;

I Bresàn, tàia cantoni;

Ghe n’é ncora de pì tristi…

Bergamaschi brusacristi!

E Belun? Póre Belun,

te se proprio de nisun!

 

Giuseppe_25880

  separatoreO  

claudio baglioni strada facendo

    separatoreO