PEPPINO DI CAPRI

La pagina della musica   La pagina della musica  

PEPPINO DI CAPRI

 

Cantante e autore nato a Capri IL 27 luglio 1939 è figlio di musicisti e a solo quattro anni suona il pianoforte per le truppe americane di stanza nell’isola natale ed a Ischia. Classico bambino prodigio, non si ferma nell’ infanzia e adolescenza, a partire dai quattordici anni canta nei night club di Capri. Nel frattempo studia musica presso una severissima signorina tedesca coltivando anche altre discipline artistiche come la pittura e l’aeronavale. A sedici anni nel 1957 partecipa con il gruppo che lo accompagna da qualche mese, i Rockers, alla trasmissione “Primo applauso” dedicata ai dilettanti e vince il primo premio. Un anno dopo un discografico lo incontra mentre sta cantando e le propone di incidere un disco, pochi mesi dopo “Nun è peccato” è subito in classifica, inaugurando una lunga serie che fino al 1964, toccherà la cifra record di 34 dischi consecutivi entrati in graduatoria molti dei quali al vertice. Nel 1960 “Nessuno al mondo”, nel 1961 "Freve” “Luna caprese”, “Se ti senti sola”. Nel 1962 "Let’s Twist Again”, poi in chiave moderna due classici "Voce’e notte”, e “Te vurria vasà”. Nel 1963 dopo aver raggiunto la vetta R-2191679-1268952017.jpegdella classifica con “Don’t Play That Song”, vince il Cantagiro con la canzone dedicata a sua moglie “Roberta”. Nel 1964 accompagna i Beatles nella loro unica tournee italiana. Fino agli anni settanta non toccherà più classifiche anche se continuerà a cantare.  Nel 1967 a Sanremo porterà la canzone “Dedicato all’amore” , senza successo. Ritornerà il successo nel 1970 a Napoli vincendo il festival con “Me chiamme ammore”. hqdefault

Nello stesso anno fonda una propria casa discografica la SPLASH, sono i validi presupposti di un rilancio che gli conferirà per sempre uno status artistico professionale di grande solidità. Dal 1971 in poi la storia di Peppino Di Capri si incrocia più volte con quella del festival di Sanremo dove nel 1973 vince con ”Un grande amore e niente più”, e trionfa con una seconda canzone nello stesso anno ”Champagne”. Ottimi piazzamenti con “Non lo faccio più”, hqdefault Speedy“L’ultimo romantico” “Tu, cioè”, ”Mò e mò”, “Il sognatore”, “Nun chiagnere”, “Il mio pianoforte”, “Evviva Maria”, “St.Tropez Twist”, “Voce é notte” “Melanconie” “Un grande amore e niente più” “Malattia”, “Le donne amano”, “In concerto” "Speedy Gonzales"… e tante altre . Tra qualche giorno è il tuo compleanno Grande Peppino Di Capri, non posso porgere gli auguri in anticipo, ma un pensiero per dirti grazie per tutte le tue canzoni che ho ascoltato da giovane e, ancora oggi, nella seconda giovinezza della terza età.

    Gabriella_55938   separatori (411)  

Peppino di Capri - Roberta

 

Fiorellino

Champagne (vers. originale) - Peppino di Capri     

 

  Fiorellino

Peppino Di Capri - Le mie canzoni

 

   

barra sep. fiorellini multipli color.

 


COMMENTI

Both comments and pings are currently closed.

  1. il 23 luglio, 2016 lorenzo12.rm dice:

    Bella questa pagina della musica dedicata a Peppino di Capri. Grazie a Gabriella e Giuseppe. Tanti ricordi belli.

  2. il 23 luglio, 2016 gabriella.bz dice:

    Ti ringrazio Lorenzo, condivido con tutti quelli che hanno come te tanti ricordi belli di questo cantante che ancora si ammira e ascolta. Un saluto ciaooo

  3. il 23 luglio, 2016 sandra.VI dice:

    Una bellisima pagina che risveglia in noi tanti ricordi ,delle canzoni che abbiamo cantaton(anche se stonate) nei nostri verdi anni, un vero ringraziamento a Giuseppe per averla postata, tanta amarezza per tanta completa indifferenza, un caro saluto.

  4. il 23 luglio, 2016 giuseppe3ca dice:

    Grazie Lorenzo, mi unisco al tuo ringraziamento per Gabriella che ha il merito della scelta e della ricerca storica/nozionistica sul cantante. La mia collaborazione è relativa alla impostazione grafica e ai video musicali ma, come volevasi dimostrare, l’unione fa la forza. Un saluto.

  5. il 23 luglio, 2016 giuseppe3ca dice:

    Un grazie sincero Sandra ma il tuo ringraziamento va in larga parte alla brava Gabriella che ha voluto riproporre alla nostra memoria il ricordo delle canzoni che ci hanno fatto sognare. Per l’indifferenza di cuori poco romantici che entrano nel Bosco, leggono, ascoltano la musica ed escono senza lasciare neppure una virgola di saluto… non preoccuparti, noi sappiamo sorvolare perché siamo capaci di volere più in alto: la validità del lavoro non dipende dal comportamento di chi dimostra di essere insensibile alle cose belle. Un abbraccio.

  6. il 23 luglio, 2016 gabriella.bz dice:

    Grazie Giuseppe del tuo lavoro nel cercare le canzoni migliori e di mio gradimento, è ben vero che tutte le canzoni di Peppino Di Capri mi piacciono, mi ricordano i tempi passati e perchè no? anche questi della terza età! Ti ringrazio nuovamente, un saluto ciao

  7. il 23 luglio, 2016 sandra.VI dice:

    Sapevo perfettamente che parecchio lavoro di ricerca è dovuto a Gabriella ,ma conoscendola ero incerta se voleva ,farlo sapere ,ora posso ringraziarla, augurandole che ora i suoi occhi nn la facciano più soffrire, un caro saluto, un abbraccio,

  8. il 23 luglio, 2016 gabriella.bz dice:

    Cara Sandra, sono felice che ti sia piaciuta la pagina. Ricordi di un cantante bravo con delle magnifiche canzoni, molto romantiche che ci hanno rallegrato la vita. Giuseppe si è sbizzarito a sceglire …..e ne ha scelte, tanto da rimanere nel fresco del Bosco sotto un pino a sentire la musica. Un abbraccio ciao

  9. il 23 luglio, 2016 carlina dice:

    grazie a Gabriella e Giuseppe x avere portato nel bosco una musica così intensa come quella diPeppino di Capri con parole che facevano sognare
    forse allora sognavano xkè eravamo in una verde età, ma anche ora se l’età sta ingiallendo,i ricordi ritornano sempre a galla x non farci dimenticare

  10. il 24 luglio, 2016 gabriella.bz dice:

    Ciao Carlina, ti ringrazio di aver visitato il post e che sarebbe piaciuto ne ero quasi certa. Un cantante di valore che ci ha fatto sognare. Tu dici che allora si sognava perchè eravamo in età verde, ma io dico che mi fa sognare anche se la mia età è cominciata a diventare grigia, ma sai quella tonalità che è anche bella. Un saluto ciao

  11. il 24 luglio, 2016 giuseppe3ca dice:

    I ricordi riemergono e le emozioni si rivivono indipendentemente dal colore dell’età. gialla o grigia… è sempre bello. Grazie Carlina per la tua preziosa testimonianza. Ciao.