Archive for novembre 21st, 2015

LA DOMENICA DEL BOSCO

 

Le_nostre_ru_41394

Buona_Domeni_14442  

Rubrica 2 VGiuseppe3ca_08423

  separatori (371)    

I recenti racconti di avventure nel cielo postate nel Bosco hanno stimolato la nostra amica d'oltralpe MarieJosè che ha voluto portare a nostra conoscenza, in forma poetica, la sua prima esperienza di volo in aereo.

Naturalmente l'ispirazione l’aveva portata a scrivere nella sua lingua madre ma, per la nostra comprensione, ha voluto presentarcela nelle due versioni, sia in francese che con una libera traduzione in italiano e di questo le palesiamo tutta la nostra simpatia e gratitudine.

Diamole il riscontro che merita augurando una

  Buona_domeni_27045  

Giuseppe_45622

 

separatoreOPost by Mariejose2

  nuvole_72

IL VOLO

(allacciate le cinture)

 

 

Prendo l’aero ma è lui che mi porta.

Lascio la terra da sola per il viaggio,

di cui farò  ritorno, con un biglietto  in mano!

Pura follia !

   

aereo di linea in quota

 

Audace galleggiare sulle nuvole che trasportano refrigeranti sogni.

Nubi, a me note, perché conosciute così bene, viste dalla terra. Quando gli occhi fissi su di loro, il terreno, già, si muove!

 

Pura follia, osare fluttuare sopra le nuvole.

Vedo... fronde di pini portatori di fortunati sogni,

conosciuti,  visti della terra.

  DSC00260(bis)  

Quando gli occhi solvendosi scorgono il cielo,

già esso sembra muoversi!

 Dall'oblò sogno, penso, testa nell'aria ma,

i piedi ancorati alla terra !

Visuale aerea del corso dell'Adda dal ramo di Lecco del lago di Como a Vaprio d'Adda,

Non è possibile sfidare gli Dei,

volo nel loro olimpo e sogno, lassù, senza danni.

Si può senza sfidare gli Dei… volare? Nel loro dominio, sognare, così alti senza danno?

 

file00034856814

   

Di grazia pilota, fermati! Non voglio essere satellizata.

 Sulla terra aspiro a raggiungere l'orizzonte.

Nell’aria, Sono in mancanza di peso,

Perdo la linea dei miei riferimenti.

Giusto cielo, mancanza di soffio qui,

questo è il colmo dell'ironia!

COME DIVENTARE ASSISTENTE DI VOLO 3

 Mondo illimitato senza paesaggio naturale,

senza tempo, senza ore, senza spazio.

La ragione si perde nel tempo.

Mondo senza  confini,

Paesaggio senza natura,

Spostamenti del tempo,

Ore due volte vissute,

Decollare è perdere la ragione.

Ah! la mia casa, le mie rose,

Che questa stasera, fortemente, mi chiamano!!! Ah, Mia Casa, vivi mattoni rosa.

E tu bell’aereo, cosa sarà quando ti poserai… a terra?

 

 Parigi - Toronto //  Toronto - Parigi   1993

 

Marie Josè

 

barra separatr. gruppo stelline  

Attachez vos ceintures !

 

Je prends l’avion

Mais c’est lui qui m’emporte

Je quitte la terre

Pour le voyage dont on revient Un billet de retour à la main.

Pure folie qu’oser flotter

Sur des nuages panachés, porteurs de rêves,

Connus si bien, vus de la terre,

Quand les yeux rivés sur eux

Le sol déjà semble bouger.

 

En bas, je songe…. Tête en l’air mais pieds ancrés. Peut-on sans braver les dieux

Voler dans leur domaine

Et y rêver sans dommage ?

Mes maîtres toujours ont dit : «Vole, et tu seras punie».

De grâce, Pilote, foncez, Je ne veux pas être satellisée.

 

Sur terre j’aspire à joindre l’horizon

En l’air, je suis en manque

Je perds la ligne et mes repères.

'Juste ciel', manquer d’air, ici,

Est comble d’ironie.

 

Monde sans limite…

Paysage sans nature…

Décalage du temps…

Heures deux fois vécues…

Je décolle et me fuit la raison…

 

Ah, Ah, Ah !… ma maison…

Mes roses… qui se soir mon cœur, interpellent

Ah! ma maison pleine de vie, aux pierres roses

Et toi bel avion

Vivement ce soir, qu’ à terre l'on se pose !!!!!!!!!

 

Marie José... 1993

 

 Linea separat. 5

Ludovico Einaudi- Nuvole Bianche