LA DOMENICA DEL BOSCO

https://www.youtube.com/watch?v=www.youtube.com/watch?v=sS16Ub2U6DY Barra div. - separ. - disegni   che ruotano

ALLE ORE 3.00 DI DOMENICA 25 OTTOBRE

É STATA RIPRISTINATA L'ORA SOLARE.

AVETE PROVVEDUTO A RIMETTERE GLI OROLOGI

INDIETRO DI UN'ORA?

images1

 

CHI NON LO AVESSE ANCORA FATTO

É INVITATO A METTERSI IN REGOLA

   

Barra div. - separ. - disegni   che ruotano

Barra  separ. delicata multico.

Le_nostre_ru_41646

 a buona domenica ordchi

 

Barra  separ. delicata multico.Post by Giuseppe3.ca            .

   

UNA VICENDA VOLANTE

 

aereo di linea in quotaAereo passeggeri di linea in quota oltre le nuvole

   

Ho ritrovato nell’archivio del PC, dove stazionava già da molto tempo, questa piacevole storiella. Non ricordo se mi era stata inviata da un amico o se l’avevo trovata nel web e l’avevo conservata non solo perché è una bella lezione di antirazzismo ma mi era risultata subito simpatica anche perché avevo notato che ha delle analogie con una vicenda che mi era capitata in occasione di un mio viaggio in aereo, ma questa ve la racconterò una prossima volta.

 Oggi propongo la lettura di questa storia invitando i lettori ad esprimere il proprio parere.

Grazie e Buona Domenica per tutti.

 

Giuseppe_63662    

Barra  separ. delicata multico.

 

 

INCREDIBILE MA VERO

Quello che sto per raccontare, è accaduto nella compagnia aerea TAM.

Una donna bianca di 50 anni quando si è accomodata al suo posto in aereo ha visto che il passeggero accanto a lei era un uomo di colore.

Visibilmente furiosa, chiamò la hostess.

        An_Austrian_Airlines_flight_attendant_serving_refreshments_to_passengers  

"Qual è il problema, Signora?" Le chiese la hostess.

"Non lo vedi?" Disse la Signora - "Mi è stato dato un posto accanto ad un uomo nero, non posso sedere affianco a lui! Devi cambiarmi il posto!".

"Per favore, si calmi. " - Disse la hostess. "Purtroppo, tutti i posti sono occupati, ma possiamo verificare se ce ne sono ancora alcuni"

11848773-MOSCOW-MAY-28-Unidentified-air-hostess-of-Aeroflot-shows-how-to-use-an-oxygen-mask-on-board-from-Irk-Stock-Photo    

La hostess verificò e poi ritornò dalla Signora.

"Signora, come vi ho detto, non c'è alcun posto vuoto in questa classe, in economy. Ma ho parlato con il comandante e mi ha confermato che non ci sono posti vuoti in classe economica. Abbiamo solo posti in prima classe."

E prima che la Signora dicesse qualcosa, la hostess continuò:

"Guarda, è insolito per la nostra azienda consentire ad un passeggero di cambiare la classe economy con la prima classe. Tuttavia, date le circostanze, il comandante pensa che sarebbe uno scandalo far viaggiare un passeggero seduto accanto ad una persona sgradevole"

    8609749_f520    

E rivolgendosi all’uomo di colore, la hostess disse:

"Il che significa, Signore, se lei vuole, può prendere i suoi bagagli, vi abbiamo riservato un posto in prima classe..."

E tutti i passeggeri vicini, scioccati dall'aver visto questo comportamento da parte della Signora, hanno iniziato ad applaudire, alcuni anche alzandosi in piedi".

 file00034856814

  COME DIVENTARE ASSISTENTE DI VOLO 3   tumblr_l72njcimza1qd9leyo1_1280               hostess

 Uno staff di giovanissime hostess al lavoro

   

Barra  separ. delicata multico.

 

F. Chopin Notturno Op. 9 No. 1

     

Barra  separ. delicata multico.

             


COMMENTI

Both comments and pings are currently closed.

  1. il 25 ottobre, 2015 lorenzo.rm dice:

    Bella e significativa la storia, Pino. Narrata con ironia ed equilibrio. Magari si potessero sempre affrontare così i problemi del razzismo. Adesso l’alternativa è frequentemente: pistola sì, pistola no. Usarla sì e usarla no. Speràm.

  2. il 25 ottobre, 2015 Nembo dice:

    Razzismo sinonimo di ignoranza e non solo, chissà se la signora ha capito che la hostess le ha dato una bella lezione di vita e di comportamento! Storia significativa. Buona Domenica

  3. il 25 ottobre, 2015 gabriella.bz dice:

    Giuseppe a me verrebbe la voglia di copiare il commento di Nembo, tutto quello che il racconto dice , in poche parole lui ti ha risposto, e chissà se veramente la signora ha capito, se si, deve essere stato un viaggio da tenere la testa abbassata. Bellissimo il notturno di Chopin.

  4. il 25 ottobre, 2015 Francesca (franci) dice:

    E’ una vecchia storia che gira nel web da parecchi anni. Una specie di pubblicità-progresso. Purtroppo nella realtà non andrebbe mai così, ma vogliamo auspicarlo!
    C’è anche un video (per chi volesse visualizzarlo). E’ in portoghese coi sottotitoli in inglese. E’ questo.
    https://www.youtube.com/watch?v=6yVMik5Mfwk

  5. il 25 ottobre, 2015 Giuseppe3.ca dice:

    Grazie per la ulteriore precisazione Franci, lo avevo scritto all’inizio che la storia proveniva dal web e grazie anche per il video, molto significativo. Io ho voluto riportare la storiella in lingua italiana per coloro che ancora non la conoscevano e resta comunque sempre valida. Tutto a posto e ancora grazie per il cortese intervento, ciao.

  6. il 25 ottobre, 2015 Giuseppe3.ca dice:

    Gabriella, non è da te copiare, sei capacissima di scrivere ciò che pensi e non hai bisogno di consigli. Comunque condivido con te l’approvazione per il commento di Nembo. Sono contento che hai gradito la sonata di Chopin, grazie. Un saluto.

  7. il 25 ottobre, 2015 Giuseppe3.ca dice:

    Grande capacità di sintesi, grazie Nembo. É vero che molto spesso bastano poche parole per mettere in risalto la morale di una storia e tu lo hai fatto in modo eccellente. Grazie ancora, ciao.

  8. il 25 ottobre, 2015 Giuseppe3.ca dice:

    Vero Lorenzo, il problema continuerà ad esistere e non ci stancheremo di diffondere i buoni esempi nell’intento di arrivare ad una soluzione quanto prima possibile. Grazie per i tuoi interventi sempre preziosi. Un saluto.

  9. il 25 ottobre, 2015 edis.maria dice:

    Storiella molto significativa nella quale il razzismo è stato sconfitto in modo signorile, con effetti clamorosi! La razzista non solo ha compreso benissimo la lezione e, per giunta, sono certa, si sarà seccata molto che non le abbiamo dato l’altro posto!!! Sempre l’accompagnamento musicate e ben scelto!

  10. il 25 ottobre, 2015 giuseppe3ca dice:

    I tuoi elogi sono serviti sempre su un piatto d’argento, grazie Edis.Maria… le tue parole sono di incoraggiamento e aiutano a superare le fatiche dell’impegno quotidiano per mantenere sempre fresco e rigoglioso questo meraviglioso Bosco a beneficio dei suoi splendidi e assidui frequentatori. Per te una medaglia d’oro (virtuale)… ciao, Buona Domenica.

  11. il 25 ottobre, 2015 alba gloria dice:

    gli amici del Bosco hanno espresso il sentimento di solidarietà umana, dove nessuno si debba sentire più di un altro e che ogni persona indipendentemente dal colore, lingua e cultura sia uguale ad un’altra solo perchè è un essere vivente, ma purtroppo non credo che si arriverà mai, sulla terra,a sentirsi tutti figli della stessa madre, che è la natura

  12. il 25 ottobre, 2015 giuseppe3ca dice:

    Condivido la tua affermazione AlbaGloria sul sentirsi tutti figli della stessa madre ma non la tua sfiducia. Non perdiamo la speranza che per gli esseri umani deve essere la vita, non l’appartenza ad una razza o ad una cultura. Grazie per il tuo intervento assai prezioso. ciao.

  13. il 25 ottobre, 2015 gianna dice:

    Giuseppe3,il tuo racconto fa pensare che tra noi esiste sempre questo Antirazzismo davvero molto triste ,quella giovane Signora non si è compartata bene e direi anche poco educata, verso quel Signore che con naturalezza occupava il suo posto,della compagnia aerea TAM, chiamando HOstess. pretendeva di mandare via quel Signore di colore,la Hostes disse amareggiata non abbiamo piu’ posti distiponibile, ma il Comandante decise di spostarlo in prima classe, la gente cominciava alzarsi applaudire alcuni si alzavano in piedi, ma penso che quella Signora non avra’ fatto bella figura davanti ai paseggeri, voleva distinguere la razza o la cultura ma ha perso l’umanita,siamo figli delle stesse madri,il racconto ci fa pensare che il razzismo esistera’ grazie Giuseppe3 il racconto lascia l’amoro in bocca, belle le foto il poster il video, ma spero si fermi questo odio verso le persone di colore, essere altruisti non vuol dire lasciare tutta la liberta’, basta un buon comportamento verso altri popoli,Grazie al bosco incantato di eldy, un saluto.ciaoo

  14. il 25 ottobre, 2015 sandra vi dice:

    Molto significativa questa storia brillantemente risolta dalla hostess ,che con tatto,senso di civismo ha dato una bella lezione all’arrogante ,maleducata signora. L’applauso che ha accompagnato il gesto ,ha dimostrato l’assenso di tutti i passeggeri ,UN grazie a Giuseppe per il video del Notturno di Chopin,

  15. il 25 ottobre, 2015 Giuseppe3.ca dice:

    Si Gianna, il razzismo esiste, a volte palese, altre volte cammuffato con falso buonismo giusto per mantenere le distanze quindi l’opera di persuasione diffusa anche con raccontini come questo di oggi può risultare sempre utile ad appianare le divergenze e le incomprensioni. Non ci stancheremo di portare avanti il discorso a fin di bene. Grazie per il tuo intervento, un saluto.

  16. il 25 ottobre, 2015 Giuseppe3.ca dice:

    Sempre tempestive e precise le tue risposte Sandra, grazie. Mi fa piacere che hai apprezzato pure il video, un pezzo classico orecchiabile ci sta sempre bene e non si sbaglia. Ciao, alla prossima.

  17. il 01 novembre, 2015 alba gloria dice:

    E’ una lezione di finissima intelligenza, che insegna più di cento parole. Ci auguriamo tutti che la signora abbia capito fino in fondo il senso profondo del comportamento della hostes.