RENZI E LE SUE PROMESSE !

Le_nostre_ru_19544

  L'Angolo del dialogo  

Barra  separ. delicata multico.Post by Scoiattolina  .

 

casa TASSE SULLA CASA:

 

scontro con l'UE, Renzi "Non mettete bocca"

    From left, clockwise, Italian Prime Minister Matteo Renzi, German Chancellor Angela Merkel, French President Francois Hollande and British Prime Minister David Cameron take part in a meeting during an emergency EU summit in Brussels, Thursday, April 23, 2015. EU leaders are facing calls from all sides to take emergency action to save lives in the Mediterranean, where hundreds of migrants are missing and feared drowned in recent days. (Yves Herman/Pool Photo via AP)  

Roma, 28 set. - Il nuovo round del lungo incontro sulle riforme tra Matteo Renzi e i "burocrati di Bruxelles" va in scena a New York, durante una pausa dai lavori dell'Assemblea Generale dell'Onu.

E' Renzi a rispondere all'affondo dell'Unione sulle tasse: "Confermo che nella Legge di Stabilita' ci sara' l'eliminazione della tassa sulla prima casa da ora e per sempre. Ricordo alla Ue che il compito della Ue non e' mettere bocca su quali scelte fiscali fa uno Stato", sottolinea il presidente del consiglio riferendosi alla richiesta di Bruxelles di spostare il grosso del carico fiscale dal lavoro alla casa, ai consumi, all'ambiente. "Non deve decidere al posto dei singoli governi quali scelte fiscali vanno fatte. Quali tasse ridurre lo decidiamo noi, non un euroburocrate", ha aggiunto Renzi.

"Per molti anni l'Italia ha alzato le tasse venendo incontro alle esigenze dell'Ue. Questa volta gli italiani sappiano - ha rimarcato Renzi - che non solo decidiamo noi, ma confermiamo l'eliminazione della tassa sulla prima casa per tutti e per sempre". Un intervento, quello della Ue, mal digerito dal premier, soprattutto perche' a fronte della solerzia sulla questione del fisco italiano, l'Europa non si fa sentire su altri tempi, come quello dei migranti.

 

renzi2

Al di la' del botta e risposta, l'eliminazione della tassa sulla prima casa per tutti rappresenta per Renzi, "un elemento fondamentale per restituire fiducia agli italiani in un settore, quello del fisco, che ha visto troppa confusione in questi anni". Si sono "messe e tolte tasse ogni giorno. Toglierle a tutti e per sempre significa dare un elemento di certezza e fiducia per il futuro".

E' grazie al combinato di misure fiscali ed economiche con le riforme istituzionali che "l'Italia, tra dieci anni, puo' diventare leader in Ue: io ci credo davvero", ha assicurato il premier parlando alla Clinton Global Initiative. "Il mondo guarda all'Italia - ha aggiunto - come un punto di riferimento. Dopo un anno e mezzo abbiamo fatto un lavoro davvero importante sulle riforme: in questo anno e mezzo si e' rotto l'incantesimo. Sembrava impossibile fare le cose e invece si possono fare". Un'ottimismo, quello del presidente del consiglio, che nemmeno i continui stop and go parlamentari riescono a scalfire.

 

French President Francois Hollande (R) and Italy's Prime Minister Matteo Renzi sign an agreement to launch the Lyon-Turin train line project across the Alps during a Franco-Italian summit at the Elysee Palace in Paris February 24, 2015.   REUTERS/Francois Mori/Pool   (FRANCE - Tags: POLITICS)

 

Anche al Senato, ha concluso, "C'e' una discussione aperta su tante di queste riforme - ha detto - e' legittimo". Dopo essere intervenuto nella 'casa' di Bill Clinton ed essersi soffermato coni giornalisti italiani per circa mezz'ora, Renzi avrebbe voluto salutare i media. La domanda di un giornalista straniero sull'intervento di Papa Francesco all'Onu lo ha convinto pero' a fermarsi per qualche minuto in piu'. "Beh, davanti a questa domanda...", ha scherzato il premier lasciando intendere di non potersi sottrarre: "Papa Francesco ha avuto un grande effetto e impatto, oggi e' stato citato anche dal Presidente Obama e credo che il ruolo di Papa Francesco sia stato determinante per l'accordo su Cuba. E' stato capace di suscitare speranze in tutti, per i leader e per chi legge i giornali", ha concluso Renzi.

  renzi1  

COSA NE PENSATE MANTERRA' CIÒ CHE HA DETTO : ABOLIZIONE DELLA TASSA SULLA PRIMA CASA?

   

NOTIZIE PRESE DAL WEB

   

Barra  separ. delicata multico.

 

Ernesto Cortazar - Notti di seta e lacrime

       


COMMENTI

Both comments and pings are currently closed.

  1. il 14 ottobre, 2015 franco dice:

    Anticipo che voto “per Renzi” , ma per quanto riguarda l’abolizione dell’IMU sulla prima casa non sono d’accordo. Giustissimo non far pagare questa tassa a chi ha redditi medi e bassi , ma per chi ha redditi alti e come prima casa ha palazzi o ville lo trovo iniquo e assolutamente inutile. Penso sia una mossa elettorale per prendere un pò di voti dai “confusi” di F.I. Questo porterà di certo al raddoppio dell’IMU delle seconde case e succederà che un povero pensionato da 1.000 euro a mese che avrà l’appartamentino sudato come prima casa e non pagherà l’IMU , pagherà un mare di soldi per la casetta lasciata dai nonni in qualche montagna italiana ( e sono tanti)…quindi sarà il vero gabbato.

  2. il 14 ottobre, 2015 Giuseppe3.ca dice:

    Condivido il tuo punto di vista Franco! Una giustizia equa dovrebbe tener conto di tutto, pro e contro, ma sembra che questo non sia possibile e ci sarà sempre il gabbato che pur rispettando la legge pagherà non solo per sé ma anche per i furbi che hanno creato la legge a proprio uso e consumo. Un saluto.

  3. il 14 ottobre, 2015 Nembo dice:

    Argomento tosto, che si potrebbe commentare per giorni, ma non voglio innescare polemiche o altro di politica. Condivido il commento di Franco per quanto riguarda l’abolizione dell’Imu, pur NON votando per ” Renzi” altresì vorrei aggiungere che L’IMU è stata rintrodotta dal governo della sinistra, Renzi che vuole solo vendere fumo, anche il ministero dell’economia le ha detto che NON ci sono coperture finanziarie per quello che lui sta propagandando. Spero che non sia ancora una presa per i fondelli al Popolo Italiano e mancanza di rispetto alla nostra storia verso i padri costituenti. Un Saluto

  4. il 14 ottobre, 2015 lorenzo.rm dice:

    Partecipo anch’io al consenso per Franco, premettendo che io non sono per Renzi. D’altra parte, così come è congegnata la politica europea, di certo c’è per ogni paese la compatibilità dei conti e i saldi intoccabili.Da una parte si toglie e dall’altra si può mettere. E tutto diventa, in questo quadro, un chiacchiericcio informe.

  5. il 14 ottobre, 2015 giuseppe57 dice:

    premetto io ho solo una prima casa , ma
    se avessi dei soldi da investire non lo farei per acquistare una seconda casa perche? perche la seconda casa è eccessivamente tassata quindi questo è stato il primo motivo che ha portato alla grande crisi delledizia,e le consegenze chi le ha pagate?a voi il vostro
    giudizio.pace e bene a tutti

  6. il 14 ottobre, 2015 alba morsilli dice:

    io non sono propretaria di una casa, so quante persone si sono sacrificate una vita per avere un tetto nella loro vecchiaia. é vero togliere l’imu a tutti mi sembra una bufala, io farei pagare solo i ricchi, ma credetemi io sarei contenta di pagare l’imu tassa annuale mentre da una pensione di 1100 l’affitto me porta via la metà. Per noi
    piccoli inquilini non vi è pace e nessuno ne parla

  7. il 15 ottobre, 2015 giuseppe3ca dice:

    Caro Beppe la tua è una situazine comune a tanti altri che comunque non possono permettersi l’acquisto di una casa vacanze… se ci fossero risorse da investire si pensa all’aiuto economico per l’acquisto della casa per i figli e sarebbe già tanto poterlo fare. Le tasse ci travolgono in ogni caso e se non ci fanno pagare per la prima casa, i soldi ce li porteranno via in qualche altro modo, se non è lo Stato saranno i Comuni con balzelli vari perchè devono sempre far quadrare i bilanci e i pareggi di bilancio si realizzano immancabilmente con i nostri soldi. Ciao Beppe, ben trovato.

  8. il 15 ottobre, 2015 giuseppe3ca dice:

    Alba, consoliamoci con quello che abbiamo faticosamente racimolato con una vita di lavoro e sacrifici. La cifra che ci danno come pensione od altro… è solo un prestito che ci fanno per darci l’illusione di avere qualcosa, in realtà ci portano via tutto subito, a noi rimane solo l’aria per respirare. Ciao, un saluto.

  9. il 16 ottobre, 2015 sandra vi dice:

    Perfettmente d’accordo con Franco (nn voto per RENZI per la precisione)perche’ togliere indiscriminatamente l’IMU sulla prima casa a tutti?E na cosa piu’ che ingiusta ,come e’ pipossibile mettere sullo stesso piatto chi ha un piccolo appartamento ,e nn dover pagare l”IMU gli dara’ un aiuto e chi vive in un elegante appartameno ,o in una villa ?.La parolina Giustizia in Italia ha davvero perso la strada ….nn sarebbe il caso di aiutarla a ritrovarla ?

  10. il 16 ottobre, 2015 sandra vi dice:

    ho fatto il commento ,senza ringraziare per il bellissimo video che mi e’ molto piaciuto

  11. il 16 ottobre, 2015 giuseppe3ca dice:

    Grazie Sandra, almeno con la musica ci salviamo…. Ciao.

  12. il 17 ottobre, 2015 anna b. dice:

    Ogni taglio di tassa è un passo nella direzione giusta.
    Lo è doppiamente poiché da un lato sottrae risorse a quella macchina infernale ed improduttiva che è lo stato italiano, e dall’altra parte permette ai privati cittadini un maggior potere d’acquisto. Bisognerebbe fare delle distinzioni in ogni caso.

  13. il 17 ottobre, 2015 giuseppe3ca dice:

    La maggioranza degli italiani concorda sul tuo punto di vista Anna, non si comprende perché chi detiene il potere politico e decisionale non si orienti verso la soluzione della tassazione differenziata sulla base del reddito personale che sarebbe quella più equa e giusta per tutti. Grazie per il tuo intervento molto preciso. Un saluto.