Archive for ottobre, 2015

LA DOMENICA DEL BOSCO

  Buona domenica     separatori (354)

Post by Sandra.vi

  stemma Città di Desio_54_25064  

 

Stavo rincasando, quasi per caso, mi fermai a leggere un cartello appeso ad una vetrina. Quella sera, a villa TITTONI venivano recitate delle pagine tratte da un poemetto di STHENDAL ”Un forestiero a Desio” riportandone una frase che mi colpì in particola modo ”Si Signora, sono andato a Desio, come ho l’onore di dirle che è il più bel giardino del mondo. Solamente in Inghilterra ne ho trovati di uguali.”

La frase mi colpì veramente, io che mi sentivo forzatamente trapiantata in quel di Desio, pensai valesse la pena di fare qualche ricerca e studiare un poco le sue origini, oramai era la mia città d’adozione.

Le origini di Desio (Dès in dialetto) sembrano risalire ad epoca preromana, al tempo dei Galli (e’ stata ritrovata un’urna sacrificale risalente all’epoca). Fin d’allora Desio godeva di una posizione di privilegio trovandosi lungo la strada che veniva da Milano e portava a Como. Acquisì maggior importanza con la costruzione nel suo territorio della parrocchiale dedicata ai Ss. Siro e Materno. Fu però coinvolta in varie lotte tra Comuni e Imperi e distrutta con la calata dei barbari alla guida di Federico Barbarossa.

 

La battaglia di Desio, tratta da wikipedia

1024px-Rocca_di_Angera_-_Sala_di_Giustizia_Fresco_Visconti_2  (1)

Divenne feudo dei Torriani, e sfruttata delle poche risorse che i contadini riuscivano a racimolare, fino a che un editto che proibiva di mettere gli zoccoli, perché facevano rumore e facevano scappare la selvaggina dei signori a caccia, provocò una rivolta. Questo fatto è noto come “Battaglia degli zoccoli“ (per celebrare quell’avvenimento ogni anno si tiene il palio degli zoccoli). In aiuto dei contadini in rivolta vennero i Visconti, Signori di Milano, combatterono e vinsero sui Torriani nella battaglia di Desio, li scacciarono e i Visconti divennero feudatari fino all’arrivo degli Sforza. Un’altra sciagura doveva abbattersi sulla piccola comunità: dal nord calarono i Lanzichenecchi(*) mettendo a ferro e fuoco tutto quanto trovarono al loro passaggio.

Questa scena fu dipinta da Leonardo da Vinci in uno schizzo che si trova a Londra, a Palazzo Reale. Dagli Sforza passarono ai Malaspina e infine divennero feudo degli Spagnoli; Mendoza de Leyla (fu la famiglia della Monaca di Monza di A. Manzoni) e subirono un periodo di vera decadenza intercalata da malattie e pestilenze. La ripresa si ebbe con l’avvento degli Austriaci nel ‘700. Grazie al governo dell’imperatrice M.Teresa, iniziò un periodo demografico, grazie ad una opportunità di lavoro. Il marchese Cusani avendo ereditato dei fondi e una piccola villa a Desio, decise di ampliarla e diede l’incarico al Piermarini di costruire una villa. Ne usci secondo i temi dell’epoca neo classica qualcosa di veramente grandioso, come il parco che ne fu ricavato nei terreni circostanti adorni di grotte, tempietti. Qualcosa di veramente lussuoso da poter essere invitati anche i reali di Napoli. Però alla morte del marchese, il figlio giocatore incallito si giocò la villa ai Traversi, che vollero modificare la villa e affidarono i lavori all’architetto Pelagio Palagi che la rimaneggiò nei due corpi laterali’. Mentre nel parco fece costruire una torre in stile neo gotico che prese il nome da lui ispirata alla torre campanaria di Chiaravalle. La villa fu qualcosa di tanto grandioso che fu indicata come unica e più bella villa della Lombardia come stile, ampiezza, ricchezza e buon gusto. Ebbe ospiti delle case Reali europee e persino una delegazione abissina.

 

Desio: Villa Tittoni Traversi

Desio_villa_Tittoni_Traversi_vista

   

Un’altra perla di Desio è la miniera di Pio Mariani, i luoghi che la ospitano risalgono al XII secolo e rappresentano un patrimonio storico e architettonico. Si trova nel famoso Parco alle spalle della torre del Palagio, dove esisteva un vecchio convento Francescano (si dice fondato da Sant’Antonio). La struttura è stata sottoposta nel 1970 ad interventi consolidativi da Pio Mariani, un semplice operaio del gas, amante dei minerali che ha lasciato un patrimonio di minerali unico al mondo. Oggi è il Museo Mineralogico e Paleontologico di Desio.

   

La miniera Pio Mariani colla torre del Palagio

miniera vista da fuori

 

Fu verso la fine dell’Ottocento che l’iniziale lenta crescita economica di Desio ebbe una brusca accelerazione coll’apertura del setificio “Pio ed Egidio Gavazzi” che nel giro di pochi anni divenne uno dei pochi setifici principali a livello mondiale. Seguirono l’apertura di mobilifici ed aziende meccaniche e il paese ebbe una forte crescita, tanto che nel 1924 fu dichiarata “città di Desio”. Tale riconoscimento fu ottenuto anche grazie all’interessamento del suo illustre cittadino Achille Ratti, nato a Desio e divenuto Papa col nome di Pio XI. La statua del Papa si trova sul piazzale della Chiesa in Centro a Desio. Altro illustre cittadino di Desio fu Don Giussani, presbitero e teologo, fondatore di Comunione e Liberazione.

I Gavazzi furono inoltre fondatori del Banco Desio.

   

desio-4Desio: Chiesa e vista panoramoca

   
????????????????????????????????????

Papa Pio XI

Il monumento a Papa Pio XI (Achille Ratti)

   

Fu con l’insediamento della sede dell’Autobianchi che Desio raggiunse l’apice del benessere. Seguì il boom edilizio e l’affluire di molti immigrati dal Sud e soprattutto dal Veneto. La popolazione quasi raddoppiò.

Agli inizi degli anni Novanta la sede dell’ Autobianchi, ormai assorbita dalla Fiat, venne trasferita ad Arese. Nel frattempo anche le altre grosse ditte cominciarono prima a mettere i dipendenti in cassa integrazione e poi a chiudere, e nel giro di pochi anni le aree degli stabilimenti furono abbattute. Sulle aree abbattute oggi sorgono case ed un grosso supermercato. Per conoscere la sua storia non resta che leggerla. I vecchi Desiano la ricordano con nostalgia.

Oggi Desio fa parte del comune allargato di Monza e Brianza (MB) e conta circa 41.500 abitanti.

Sandra_11283

 

(*) – Soldati delle fanterie mercenarie tedesche.

   

GIF separatori 18

 

 ERNESTO CORTAZAR – Autumn Rose      

 

 

 

 

 

 

 

 

L’angolo del dialogo

 

Le_nostre_ru_41646

   

L'angolo del dialogo

 

separatori (438)

Post by Nembo

  Legittima difesa1  

 La più famosa delle scriminanti e, con tutta probabilità, anche la più antica. Diritto di autotutela concesso al privato, entro limiti che possono definirsi inversamente proporzionale alla pubblica tutela che lo Stato dovrebbe assicurare al cittadino, ho detto “dovrebbe” perché con i recenti tagli di razionalizzazione sono stati soppressi molti, tanti commissariati, così pure caserme dei carabinieri. Così facendo si ha, sul territorio, sempre meno sicurezza per i cittadini. Ritornando alla legittima difesa, la stessa spiega la sua efficacia scriminante solo qualora l’aggredito non possa tempestivamente richiedere l’intervento delle varie forze dell’ordine.

-intrusoEffrazione e violazione di domicilio

 

Tuttavia, ad un più attento esame, la clausola, risulta imprecisa e fuorviante anche con la modifica all’art. 52 c.p. comma secondo modificato con legge art.1 del 13 Febbraio 2006 n°59. Dopo i recenti fatti di Vaprio d’Adda, del benzinaio, del gioielliere, dell’omicidio di Mineo, e altri ancora, le varie polemiche continuano sia nei dibattiti televisivi che sui quotidiani, diciamo subito che come cittadino di strada, credo che la vita e la proprietà privata sono sacre e inviolabili, difendersi è un diritto.

legittima difesaAggressione in domicilio privato

 

La legge ha voluto tutelare le persone, per la loro tranquillità ed alla sicurezza in quei luoghi nei quali si svolge la propria vita privata, art.614 c.p. sviscerando questo articolo si capisce cosa è la violazione di domicilio es. Box e anche giardino, ovvero le cosiddette appartenenze abitative. La questione è particolarmente complessa, se da un lato la legge non può consentire un utilizzo indiscriminato della forza delle armi, dall’altro però è chiaro che non si possa vivere nel terrore di difendere la propria incolumità e quella della nostra famiglia.

MalviventeIntroduzione abusiva in appartamento privato

 

Difficile è generalizzare, perché ogni situazione è macchinosa, complessa, e diversa, da mettere e considerare in primis, trovarsi di fronte un malvivente in casa, di giorno, di notte, subentra subito la concitazione, la paura, lo stato emozionale ti porta anche psicologicamente ad una reazione istintiva, che mai nessun giudice potrà capire, diciamo che il ladro o potenziale assassino nel momento che entra in casa senza essere invitato conosce bene i rischi che corre, mentre invece il proprietario della casa si trova in una situazione descritta anomala e non riuscirà mai ad essere a –sangue freddo- come si vuol dire…e cosciente come dice la legge, lo stesso pensa solo a difendersi.

AgressioneTentativo di difesa da parte dell'aggredito

 

Gli articoli del codice penale, non consentono un’indiscriminata reazione nei confronti dei soggetti che si introducono fraudolentemente nella propria abitazione, ma presuppone un attacco, nell’ambito domestico, alla propria o altrui incolumità, o quantomeno un “Pericolo” di aggressione, questo in sintesi il pensiero della Cassazione. Reazione legittima quando c’è pericolo tra offesa e difesa va intesa nel senso che la reazione deve essere in quella circostanza , l’unica possibile, non sostituibile con altra meno dannosa e ugualmente idonea alla tutela del diritto proprio o altrui, parametri difficili da tenere in certi casi.

TribunaleGiudizio con l'applicazione del Codice Penale

 

La giurisprudenza maggioritaria ritiene che ai fini della giusta legittima difesa è ammessa nei confronti di tutti i diritti, personali e patrimoniali, questo è vero perché ogni cittadino ha il diritto naturale all’autodifesa restituendogli la sovranità almeno nella propria proprietà e aggiungo, non solo, il punto più controverso è relativo al rapporto di proporzionalità, dove spesso non avendo una pena certa, i criminali per molti cavilli la fanno franca come si usa dire, mentre a rischiare di andare in carcere è la gente onesta che tenta di difendersi come può. Andare oltre alla legittima difesa si può andare in possibili gravi situazioni rischiose, es. se il malvivente ha già consumato il reato , sta scappando, non si può sparare, perché mancano i presupposti della non incolumità personale ecc…non punibile invece chi invece ha commesso il fatto per essersi stato costretto dalla necessità di difendere un diritto proprio o altrui con il pericolo di offesa ingiusta, l’eccesso di difesa non esiste più, in altre parole le modifiche apportate hanno riguardato la proporzionalità mentre l’imputato, per poter vedere riconosciuta la legittima difesa, dovrà comunque provare ulteriori presupposti, ossia provare che era inevitabile l’uso dell’arma in stato di necessità.

 Le varie norme in materia poi come sempre si aprono e si chiudono con una clausola di riserva… ferme le disposizioni contenute negli art. ecc… Passando alla disamina dei vari art. del C.P., sulla legittima difesa, si conviene che la difesa di se stesso è giusta e legittima, ma sarà sempre difficile provarla. Questo problema che si vive quotidianamente nella nostra società ovvero la legittima difesa perché abbiamo più ladri, più furti, più scippi, più rapine, più percezione di paura, e altro ancora, dobbiamo veramente preoccuparsi o è sbagliato farsi da soli giustizia sapendo anche che non c’è una pena certa nel nostro paese, dopo le tristi vicende che si sono verificate negli ultimi anni molti si sono armati per andare al poligono, infatti gli autori dei fatti avevano tutti un regolare porto d’armi ad uso sportivo, in Italia da una ricerca fatta da una società privata la “Eurispes” anno 2008 risultano esserci circa 10 milioni di varie armi, quattro milioni di famiglie sono armate, ora sicuramente saranno molte di più, questa ricerca dovrebbe comunque essere fatta dalle autorità preposte così sapremo chi è il possessore e dove sono.

corso_tiro_difensivoScuola d'istruzione all'uso delle armi

 

Preservare la legalità e la civile convivenza spetta allo Stato, perché ragionare in termini di legittimità e proporzione della difesa significa in quei momenti “Forse” essere morti… perché di certo non si ha tempo di pensare alle aule dei tribunali come fare, amaro è il pensiero ma il detto è: “Meglio un difficile processo che… un bel funerale”. Potendo scegliere, nessuno dei due. La domanda però viene spontanea…, il cittadino che si difende o difende i suoi beni, i suoi cari, viene giudicato poi dall’opinione pubblica un assassino o un eroe?

  Nembo_55822     gif_animate_separatori_04    

Ora una simpatica canzone anni '60 molto ironica sull'uso delle armi ma l'argomento rappresentato da Nembo è un problema molto serio e merita una nostra risposta. Grazie a tutti.

  Giuseppe_56456

separatori (438)

 

Fred Buscaglione  - Teresa non sparare   

 

         

LA DOMENICA DEL BOSCO

https://www.youtube.com/watch?v=www.youtube.com/watch?v=sS16Ub2U6DY Barra div. - separ. - disegni   che ruotano

ALLE ORE 3.00 DI DOMENICA 25 OTTOBRE

É STATA RIPRISTINATA L'ORA SOLARE.

AVETE PROVVEDUTO A RIMETTERE GLI OROLOGI

INDIETRO DI UN'ORA?

images1

 

CHI NON LO AVESSE ANCORA FATTO

É INVITATO A METTERSI IN REGOLA

   

Barra div. - separ. - disegni   che ruotano

Barra  separ. delicata multico.

Le_nostre_ru_41646

 a buona domenica ordchi

 

Barra  separ. delicata multico.Post by Giuseppe3.ca            .

   

UNA VICENDA VOLANTE

 

aereo di linea in quotaAereo passeggeri di linea in quota oltre le nuvole

   

Ho ritrovato nell’archivio del PC, dove stazionava già da molto tempo, questa piacevole storiella. Non ricordo se mi era stata inviata da un amico o se l’avevo trovata nel web e l’avevo conservata non solo perché è una bella lezione di antirazzismo ma mi era risultata subito simpatica anche perché avevo notato che ha delle analogie con una vicenda che mi era capitata in occasione di un mio viaggio in aereo, ma questa ve la racconterò una prossima volta.

 Oggi propongo la lettura di questa storia invitando i lettori ad esprimere il proprio parere.

Grazie e Buona Domenica per tutti.

 

Giuseppe_63662    

Barra  separ. delicata multico.

 

 

INCREDIBILE MA VERO

Quello che sto per raccontare, è accaduto nella compagnia aerea TAM.

Una donna bianca di 50 anni quando si è accomodata al suo posto in aereo ha visto che il passeggero accanto a lei era un uomo di colore.

Visibilmente furiosa, chiamò la hostess.

        An_Austrian_Airlines_flight_attendant_serving_refreshments_to_passengers  

"Qual è il problema, Signora?" Le chiese la hostess.

"Non lo vedi?" Disse la Signora - "Mi è stato dato un posto accanto ad un uomo nero, non posso sedere affianco a lui! Devi cambiarmi il posto!".

"Per favore, si calmi. " - Disse la hostess. "Purtroppo, tutti i posti sono occupati, ma possiamo verificare se ce ne sono ancora alcuni"

11848773-MOSCOW-MAY-28-Unidentified-air-hostess-of-Aeroflot-shows-how-to-use-an-oxygen-mask-on-board-from-Irk-Stock-Photo    

La hostess verificò e poi ritornò dalla Signora.

"Signora, come vi ho detto, non c'è alcun posto vuoto in questa classe, in economy. Ma ho parlato con il comandante e mi ha confermato che non ci sono posti vuoti in classe economica. Abbiamo solo posti in prima classe."

E prima che la Signora dicesse qualcosa, la hostess continuò:

"Guarda, è insolito per la nostra azienda consentire ad un passeggero di cambiare la classe economy con la prima classe. Tuttavia, date le circostanze, il comandante pensa che sarebbe uno scandalo far viaggiare un passeggero seduto accanto ad una persona sgradevole"

    8609749_f520    

E rivolgendosi all’uomo di colore, la hostess disse:

"Il che significa, Signore, se lei vuole, può prendere i suoi bagagli, vi abbiamo riservato un posto in prima classe..."

E tutti i passeggeri vicini, scioccati dall'aver visto questo comportamento da parte della Signora, hanno iniziato ad applaudire, alcuni anche alzandosi in piedi".

 file00034856814

  COME DIVENTARE ASSISTENTE DI VOLO 3   tumblr_l72njcimza1qd9leyo1_1280               hostess

 Uno staff di giovanissime hostess al lavoro

   

Barra  separ. delicata multico.

 

F. Chopin Notturno Op. 9 No. 1

     

Barra  separ. delicata multico.

             

Pensieri e non solo…

  Fiori animati violetto

Albagloria, nostra assidua lettrice, ha espresso il desiderio di voler collaborare per le nostre pagine e ci ha inviato questi versi nella speranza di vederli pubblicati nel Bosco. Lo facciamo volentieri e cogliamo l’occasione per accompagnarli con un'altra poesia di grande forza morale in favore della Donna.

 Barra separ. natal. gif Post di Albagloria1.fi

BAGAGLIO

 

QUESTO BAGAGLIO CHE SULLE SPALLE IO TENGO,

NON SI RIDUCE CON IL PASSAR DEL TEMPO, ANZI,

AUMENTA GIORNO DOPO GIORNO

E COL SUO PESO CAPO E SPALLE INCURVO.

OGNI OGGETTO DANNOSO ED INUTILE IO TENGO

E NELLA VALIGIA CHE TRASCINO LO RIPONGO,

NIENTE IO TOLGO, ANZI TUTTO AMMUCCHIO,

QUELLO CHE PIU' FERISCE E PUNGE, AGGIUNGO.

NELLA MIA VECCHIA SACCA TUTTO E' PIU' STRETTO,

MA MAI DECIDO DI GETTARE TUTTO,

CHE SCUSA AVREI POI DI PIANGERE DEL PESO,

SE VUOTASSI INFINE QUESTO MIO FARDELLO.

ANCHE IL MIO AMICO AVREBBE UN GRAN BAGAGLIO,

CHE GLI PIEGHEREBBE LE GINOCCHIA E IL COLLO,

LE SPALLE AVREBBE TANTO CURVE E STANCHE,

SE NON AVESSE ABBANDONATO LA ZAVORRA.

IO TENGO TUTTO A PESARMI SOPRA,

BENCHE' MI PESI COME UNA MONTAGNA,

FINCHE' NON LO POTRO' PIU' REGGER TUTTO,

E CROLLERO' PER NON RIALZARMI SOTTO.

 

Albagloria

 

mazzo di fiori autunnali    

 Poesia chiama poesia:

 

Il cedimento momentaneo come manifestazione di stanchezza da parte di una donna, anche se espressione di un solo attimo, richiama la necessità di un segnale immediato di  incoraggiamento e questa poesia di Alda Merini ne ha tutta la forza.

 

 

EUTERPEEuterpe Musa della Poesia Lirica

 
  • POESIA

  • SORRIDI DONNA

 

Sorridi Donna

Sorridi sempre alla vita

Anche se lei non ti sorride.

Sorridi agli amori finiti

Sorridi ai tuoi dolori

Sorridi comunque.

Il tuo sorriso sarà

Luce per il tuo cammino

Faro per naviganti sperduti-

Il tuo sorriso sarà:

Un bacio di mamma

Un battito d’ali

Un raggio di sole per tutti.

 

Cmerini_alda

Alda Merini

 

 

 

Ringraziamo Albagloria per averci dato l’opportunità di questa bella pagina e auguriamo per tutti una serena e piacevole lettura.

Giuseppe_52043--a 

Barra separ. natal. gif

Mamma - Son tutte belle le mamme del mondo

           

LA DOMENICA DEL BOSCO

Le_nostre_ru_48946

    buona domenica Autunno_60467

Un post di stagione che rallegra l'animo

Giuseppe_42376000  

 Barra div. GIF - Foglie vari colori autunnaliPost by Gabriella.bz    .

 

PRIMI GIORNI D’AUTUNNO

 

Autunno stagione di rara bellezza, qualche lieve colpo di vento ma tanto leggero da poter pensare ad una carezza lieve, di una mano che non si vuol far sentire, poche foglie cadono, è ancora presto, non son cominciate le piogge, in alto era caduta un po’ di neve, quel poco che basta per far notare la sua presenza ma un sol meriggio di sole è bastato per sciogliere la candida regina del cielo. È la stagione che i meli vengono spogliati dei loro gustosi pomi,

l’uva non è più attaccata al tralcio della vite ma è già nelle tinozze per essere calpestata, durante le varie feste, per diventare mosto e successivamente vino.

 VIP43_460

 

La vite con i suoi preziosi grappoli

 

 

Nel bosco ancora qualche fiore per rendere allegra una stagione che tanti pensano triste, ma così non è, basta guardarsi attorno, l’erica nel bosco è ancora bella, comincia a farsi elegante e di un verde smeraldo il muschio per terra. Pini, larici, abeti e tutti gli alberi con gli aghi e le foglie ancora vestite del loro colore verde di varie tonalità.

MUSCHIO-1 Estensione di muschio sui tronchi

 

Addentrandosi nel bosco si sente un profumo che di solito noi paghiamo per avere in casa, un profumo di mugo e fiori di bosco. C’è anche un forte odore di funghi, la stagione non è ancora finita. Tante bacche alcuni mirtilli rossi i ritardatari e tanti ricci di castagne che cominciano lentamente ad aprirsi.

 

Cespugli di mirtillo rosso

 mirtillorosso

 

             

 La rosa canina

rosa-canina1 

         

Gli scoiattoli saltano da un albero all’altro, da un ramo alto a uno più basso, qualche picchio fa loro compagnia, insieme a tutti gli uccellini che girano festosi. I caprioli hanno cominciato ad avvicinarsi al confine del bosco sembra che stiano diventati animali domestici.

 

1427583600_scogliattoli

scoiattolo

 Varietà di scoiattoli

 

 Ricordo poco tempo fa un bambi che giocava con un cane, una cosa straordinaria vederli saltare uno con l’altro, hanno poi cercato quasi di fare una gara per vedere chi correva più veloce, alla fine si sono riposati uno accanto al altro come se si conoscessero da sempre.

 

 post-14-1219703791Solidarità tra animali diversi

 

 

Sto osservando dei raggi di sole che si stagliano dentro le alte piante, è una cosa che si nota spesso, ma fa sempre commuovere quel sole che fa intrufolare i suoi raggi non solo nel bosco ma anche nel nostro intimo, fa sì che qualche nostro angolo oscuro si illumini perché questo sole ti offre tanta gioia, e la gioia ti leva una pena semmai l’hai nell’anima.

 

 371541961-montenegro-boschetto-misterioso-raggio-di-sole

 

autunno con il sole

Raggi di sole filtrano tra i rami

     

 

Mi siedo su di un tronco e osservo ma quei raggi mi fanno pensare a come sia tanto diverso l’autunno nel bosco confronto al’ autunno in città. Non solo nella mia ma in tutte le città, il silenzio del bosco lo puoi sognare, non ti puoi sedere su una panchina in città (se pur la trovi) senza sentire tutti i mezzi di locomozione possibile, sirene comprese. E’ pur vero che la città è tutto l’anno così, ma anche il bosco durante la primavera e l’estate è movimentato, gente ne passa in continuazione, mentre in autunno ritorna una calma incredibile ed è meraviglioso girare senza pensieri se possibile, ma anche se ci sono, il bosco ti dà una carica di energia che per un po’ dimentichi tutti i tuoi crucci.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 Un albero abbattuto

 

Mi alzo dalla mia improvvisata panchina, quel tronco per terra, e guardo il limite del sentiero, vedo dei funghi davvero invitanti, li raccolgo e nel medesimo tempo osservo un albero di insolita grossezza, penso a quanti anelli avrà, tanti sicuramente, deve essere ben vecchio ma sembra abbia ancora il viso senza rughe da quanto è bello quel tronco, sembra una vecchietta senza le rughe, e quanto è prezioso un albero vecchio con tante radici penetrate in profondità affinché possa resistere ai venti e alle intemperie di ogni genere.

 

 funghi-val-di-fiemme-predazzoblog.it_Una bella famigliola di funghi di bosco

 

 

Mi viene naturale fare il paragone con una vecchietta a me tanto cara che autunni ne ha visti passare tanti anche se il viso è sempre bello e senza rughe, ma sta entrando in un altro autunno che dura più di una stagione.

Comincia il fresco, il sole è tramontato lasciando il bosco in penombra, tra poco comincerà lentamente ad imbrunire, mi sembra anche giusto pensarci, è uno dei primi giorni d’autunno.

 

 

Buona  DomenicaA tutti gli amici

Gabriella_15276 

 

separatori (209)

 

Antonio Vivaldi - (Venezia 1678 - Vienna 1741)

L'autunno - (allegro)

   

 

Barra  separ. con fiori e farfalle dorate  

RENZI E LE SUE PROMESSE !

Le_nostre_ru_19544

  L'Angolo del dialogo  

Barra  separ. delicata multico.Post by Scoiattolina  .

 

casa TASSE SULLA CASA:

 

scontro con l'UE, Renzi "Non mettete bocca"

    From left, clockwise, Italian Prime Minister Matteo Renzi, German Chancellor Angela Merkel, French President Francois Hollande and British Prime Minister David Cameron take part in a meeting during an emergency EU summit in Brussels, Thursday, April 23, 2015. EU leaders are facing calls from all sides to take emergency action to save lives in the Mediterranean, where hundreds of migrants are missing and feared drowned in recent days. (Yves Herman/Pool Photo via AP)  

Roma, 28 set. - Il nuovo round del lungo incontro sulle riforme tra Matteo Renzi e i "burocrati di Bruxelles" va in scena a New York, durante una pausa dai lavori dell'Assemblea Generale dell'Onu.

E' Renzi a rispondere all'affondo dell'Unione sulle tasse: "Confermo che nella Legge di Stabilita' ci sara' l'eliminazione della tassa sulla prima casa da ora e per sempre. Ricordo alla Ue che il compito della Ue non e' mettere bocca su quali scelte fiscali fa uno Stato", sottolinea il presidente del consiglio riferendosi alla richiesta di Bruxelles di spostare il grosso del carico fiscale dal lavoro alla casa, ai consumi, all'ambiente. "Non deve decidere al posto dei singoli governi quali scelte fiscali vanno fatte. Quali tasse ridurre lo decidiamo noi, non un euroburocrate", ha aggiunto Renzi.

"Per molti anni l'Italia ha alzato le tasse venendo incontro alle esigenze dell'Ue. Questa volta gli italiani sappiano - ha rimarcato Renzi - che non solo decidiamo noi, ma confermiamo l'eliminazione della tassa sulla prima casa per tutti e per sempre". Un intervento, quello della Ue, mal digerito dal premier, soprattutto perche' a fronte della solerzia sulla questione del fisco italiano, l'Europa non si fa sentire su altri tempi, come quello dei migranti.

 

renzi2

Al di la' del botta e risposta, l'eliminazione della tassa sulla prima casa per tutti rappresenta per Renzi, "un elemento fondamentale per restituire fiducia agli italiani in un settore, quello del fisco, che ha visto troppa confusione in questi anni". Si sono "messe e tolte tasse ogni giorno. Toglierle a tutti e per sempre significa dare un elemento di certezza e fiducia per il futuro".

E' grazie al combinato di misure fiscali ed economiche con le riforme istituzionali che "l'Italia, tra dieci anni, puo' diventare leader in Ue: io ci credo davvero", ha assicurato il premier parlando alla Clinton Global Initiative. "Il mondo guarda all'Italia - ha aggiunto - come un punto di riferimento. Dopo un anno e mezzo abbiamo fatto un lavoro davvero importante sulle riforme: in questo anno e mezzo si e' rotto l'incantesimo. Sembrava impossibile fare le cose e invece si possono fare". Un'ottimismo, quello del presidente del consiglio, che nemmeno i continui stop and go parlamentari riescono a scalfire.

 

French President Francois Hollande (R) and Italy's Prime Minister Matteo Renzi sign an agreement to launch the Lyon-Turin train line project across the Alps during a Franco-Italian summit at the Elysee Palace in Paris February 24, 2015.   REUTERS/Francois Mori/Pool   (FRANCE - Tags: POLITICS)

 

Anche al Senato, ha concluso, "C'e' una discussione aperta su tante di queste riforme - ha detto - e' legittimo". Dopo essere intervenuto nella 'casa' di Bill Clinton ed essersi soffermato coni giornalisti italiani per circa mezz'ora, Renzi avrebbe voluto salutare i media. La domanda di un giornalista straniero sull'intervento di Papa Francesco all'Onu lo ha convinto pero' a fermarsi per qualche minuto in piu'. "Beh, davanti a questa domanda...", ha scherzato il premier lasciando intendere di non potersi sottrarre: "Papa Francesco ha avuto un grande effetto e impatto, oggi e' stato citato anche dal Presidente Obama e credo che il ruolo di Papa Francesco sia stato determinante per l'accordo su Cuba. E' stato capace di suscitare speranze in tutti, per i leader e per chi legge i giornali", ha concluso Renzi.

  renzi1  

COSA NE PENSATE MANTERRA' CIÒ CHE HA DETTO : ABOLIZIONE DELLA TASSA SULLA PRIMA CASA?

   

NOTIZIE PRESE DAL WEB

   

Barra  separ. delicata multico.

 

Ernesto Cortazar - Notti di seta e lacrime