LA DOMENICA DEL BOSCO

Le_nostre_ru_12653 B.D. WW  

 Anche gli appunti sul diario di viaggio possono costituire una testimonianza delle esperienze vissute durante un periodo di vacanza. Ce ne dà ampia dimostrazione l’Amica Sandra con questo bel racconto.

Grazie Sandra, un invito a ripeterti.

  Giuseppe_12596 Barra separ. nat.

Un post di Sandra.Vi

  Vacane ad Armeno5      

Sto trascorrendo le vacanze ad Armeno, ospite delle suore della Carità. Un luogo stupendo, con un parco magnifico, una tranquillità e una serenità difficili da trovare, e un trattamento e una gentilezza uniche, sia da parte delle carissime suore che dal personale.

Residenza Suore della Carità-Armeno Residenza Suore della Carità vista dall’alto

 

Armeno è un grazioso paese quasi adagiato in una conca riparata a 523 mt sul livello del mare, a pochi km dal lago d'Orta e dal Mottarone, luogo di transito per raggiungere il lago Maggiore attraverso suggestive valli.

L.-dOrta-CAVALLINI-GUIDOVeduta del lago d’Orta

 

Il territorio è molto ampio, ricco di boschi di faggi, di betulle, di castagni e meta di cercatori di funghi.

 

Castagne_ofunghi

       

Le castagne                               I funghi

   

Questa zona fu abitata già nell'età del ferro, sono stati ritrovati parecchi reperti che fanno pensare all'insediamento di popoli Liguri, Romani, Etruschi ed in seguito Galli. Da Armeno già in epoca Romana passava la via Settimia che portava alla vicina Omegna e al passo del Sempione. L'importanza del paese è testimoniata dalla bellissima e imponente chiesa Romanica di Santa Maria Assunta all’inizio del paese.

 

260px-Armeno_parrocchialeChiesa parrocchiale

 

Costruita sui resti di un tempio pagano nel XII secolo secondo i più classici canoni dell'arte romanica, con una bella austera facciata e un bel portale con capitelli decorati. All'interno è ricca di affreschi recentemente restaurati, tipici della notevole tradizione medievale. Interessante una Trinità tricefala, raffigurazione molto rara. Notevole il campanile d’epoca anteriore alla chiesa e la piazza della Croce, dove si trova una Croce di pietra di origine medioevale. Era uso porre queste Croci ai bordi delle strade di confluenza nei villaggi a protezione dalle forze del male, rappresentate per lo più dalle orde dei barbari che razziavano e devastavano ciò che trovavano davanti. Nell'incavo in alto al centro vi è una piccola croce, ogni anno veniva riempita durante la processione delle Croci, con una piccola croce fatta con la cera fusa del cero pasquale dell'anno prima. Alla base della croce di pietra è stato inciso un antico canto gallico del poeta Venanzio in cui si esalta che fra tutti gli alberi l'unico albero più nobile fu solo quello usato per la Croce.

 

foto_territorioPanoramica vista dal lago

 

Mi piace molto aggirarmi per le strette e tortuose strade del paese, dove le macchine passano a fatica, e che con ampi giri riportano poi alla piazzetta principale. Alti muri nascondono delle bellissime dimore costruite da ricchi Novaresi nel ‘700/’800 e ora quasi abbandonate. Fra le più notevoli è Casa Valle, una bella costruzione barocca della metà del ‘700, con un'elegante facciata, un bel portale decorato e un interno a logge e porticati. I Signori che venivano ad Armeno non portavano servitù, ma si servivano dei ragazzi del posto, venne cosi a formarsi poco per volta del personale di servizio che pian, piano emigrò portando fama. Tutto questo è documentato nell'interessante

MUSEO DEGLI ALBERGHIERI

che raccoglie le memorie di tanti lavoratori d’albergo che lasciarono il paese per recarsi ovunque, diventando ottimi chef e camerieri.

 

armeno-patria-degli-alberghieri-20Museo degli alberghieri

 

Nel museo è possibile ammirare oggetti antichi di lavoro, fotografie, menù di case reali, e libri rari che documentano un'attività di secoli. Una curiosità è una teca che conserva un vascello fatto di zucchero. Ad Armeno nacque Marco Boroli, padre fondatore della casa editrice De Agostini. In suo ricordo la famiglia ha arricchito la biblioteca con opere di grande valore.

Da Armeno un bella scarpinata vi porta al Mottarone (1500 mt) che separa il lago d'Orta dal lago Maggiore. Dal punto più alto si ha una vista stupenda della pianura padana e di tutti i suoi laghetti che danno l'impressione di tanti pezzi di specchi gettati dalla mano di un gigante alla rinfusa. Nelle giornate limpide, in lontananza si può ammirare la bellezza del monte Rosa.

isola_San_Giulio_Lago_Orta_SCENARI-SRL-ANDREA-LAZZARINI-EDITORE-STRESA-VBLago d’Orta –Isola di San Giulio

 

E' uno spettacolo veramente unico, d'un fascino particolare che lascia sempre pieni d’incanto chi ha l’avventura di guardarlo.

 

Sandra_11283  Barra separ. nat.

Richard Clayderman - Beautiful Melodies (m. 18.14)

--- Nostalgia

------ A. Vullo: scelte

--------- Love Story

------------ Coeur Fragile

--------------- F. Shubert "Serenade"

 


COMMENTI

Both comments and pings are currently closed.

  1. il 29 agosto, 2015 sandra vi dice:

    Giuseppe ti devo ringraziare perche’ con le tue foto hai evidenziato il mio pezzo e poi la scelta di Clayderman nn poteva essere piu’ perfetta per completare il tutto .

  2. il 30 agosto, 2015 aquilafelice44 dice:

    ciao sandra sono le 4 del mattino ma prima di partire x il mare ho aperto il pc x legere il tuo raconto.mi a colpito molto la pace e la serenita di questo posto bellissimo di cui tu ai trascorso 2 mesi di vacanze li ai trovato la pace la serenita e ti 6 rilasciata brava sandra direi quasi come me in clinica la diferenza che io facevo terapie ma anchio stavo bene e rilasciato ciao sandra bravo giuseppe ora vi lascio devo partire x rimini ci sentiamo al mio rientro buona domenica a tutti

  3. il 30 agosto, 2015 Nembo dice:

    Sandra, un grazie per aver condiviso con noi le tue vacanze, credo che leggendo il tuo racconto hai fatto una scelta giusta del luogo, sono dei bellissimi posti con viste stupende. Un Saluto e Buona Domenica

  4. il 30 agosto, 2015 anna b. dice:

    Ciao Sandra sono posti veramente incantevoli, ampia la tua spiegazione dei luoghi, mi ha colpito sopratutto l’isola di San Giulio, uno spettacolo nello spettacolo della natura.
    Bravissima come sempre.

  5. il 30 agosto, 2015 giuseppe3ca dice:

    Molto bene Sandra, sono contento che ti sia piaciuto il “contorno” ma l’essenziale è il tuo scritto: molto bello. Tutto il Bosco ti invita a scrivere ancora, grazie. Buona Domenica.

  6. il 30 agosto, 2015 Gabriella.bz dice:

    Bellissimo il tuo racconto Sandra, mi sembrava di sentire la tua voce mentre leggevo quanto hai raccontato giorno per giorno e quello che era successo nei vecchi tempi. Tutto molto bello, con Giuseppe che sono sicura ha messo un video che stai ascoltando……… Ciaoooo

  7. il 30 agosto, 2015 franco muzzioli dice:

    Ricordo del lago d’Orta la senzazione di pace e le importanti vestigia storiche…e anche buone mangiate. Grazie Sandra!!!

  8. il 30 agosto, 2015 sandra vi dice:

    buone vacanze aquila e… grazie per il tuo commento che apprezzo maggiormente per l’ora in cui l’hai scritto

  9. il 30 agosto, 2015 sandra vi dice:

    Veramente ANNA sono posti semplici, li devi cercare, ma poi trovi: hanno un fascino particolare grazie del tuo commento

  10. il 30 agosto, 2015 edis.maria dice:

    Quanti bei posti abbiamo in Italia che pochi conoscono e apprezzano! Spesso non apprezziamo a fondo le bellezze che ci circondano, perchè non le osserviamo se non superficialmente e quotidianamente. Ben vengano le presentazioni, come quelle di Sandra, che ha saputo descrivere nei minimi particolari anche le emozioni! E la musica???? Poteva essere più consona? Siete stati in vacanze, avete visto luoghi meravigliosi (intendo sempre posti quasi sconosciuti, perchè gli altri li conosciamo quasi tutti attraverso la pubblicità), fateli conoscere anche a noi che con piacere leggeremo i vostri “pezzi”!

  11. il 30 agosto, 2015 sandra vi dice:

    Nembo sono veramente posti incantevoli, penso che il loro facino sia nella loro semplicita’, grazie per il tuo commento che ho molto gradito.

  12. il 30 agosto, 2015 sandra vi dice:

    Grazie Gabriella del tuo commento e’ stata una bellissima sorpresa, nn pensavo riuscissi postarlo col pc rotto, ti sapevo vicina col pensiero e col cuore, un caro abbraccio.

  13. il 30 agosto, 2015 sandra vi dice:

    Grazie Edis-Maria hai ragione, andiamo a cercare lontano, quando basta girare l’angolo e osservare un momento e troviamo degli angoli veramenti deliziosi, pieni d’incanto nella loro semplicità, la musica di Clayderman e’ stupenda piaceva tanto a Giovanna.

  14. il 30 agosto, 2015 gianna dice:

    Sandra, e molto bello il racconto delle tue vacanze a Armeno, spiegato da Giuseppe3, sono bellissimi questi Paesi davvero spettacolari,in mezzo alla natura con viste meravigliose, partendo dall’albergo dalle Suore di misericordia, Suore e Personale di qualita’ per i suoi modi e tipo di comportantamento molto bravi era bello vivere tra loro, il territorio moto ampio, con viste meravigliose ricco di Boschi, Faggi, di Betulle,Castagni e mete di ricercatori di funghi..L’importanza del Paese e Testimoniata dalle bellissime Chiese Romaniche di S. Maria Assunta, da chiesa parrocchiale costruita nei resti di un tempo Pagano, Bella all’Interno è ricca di affreschi recentemente restaurati Tipici ,notevole Tradizione Medievale, in ogni angolo di questa meraviglioso Paese scopri e vedi le sue bellezze naturali.Cara Sandra riporterai in ,Grecia questi ricordi, certo L’italia e bella basta scoprirla, ora le vacanze sono terminate per quest’anno molto bene direi a come ci racconti tranquilla in compagnia di tante altre persone ,ne sono felice un abbraccio a te. Grazie Giuseppe per le tue immagini e il video che lei ama tanto ,Clayderman Buona Domenica a voi tutti ciao..

  15. il 30 agosto, 2015 sandra vi dice:

    Grazie a te FRANCO ,per aver commentato ,il lago d’ORTA e’ veramente bello ..ma si possono fare degli ottimi pranzetti .,,,i buongustai nn sono delusi,,,,,,,,,,,,,

  16. il 30 agosto, 2015 sandra vi dice:

    Certo Gianna cara ,mi spiace lasciare questi luogni pero’ il loro ricordo mi seguira’ ,tutto ha una fine ed e’ anche bello tornare a casa con l’animo sereno ,grazie del tuo commento un abbraccio

  17. il 30 agosto, 2015 alba morsilli dice:

    Cara Sandra io ti definisco cittadina Europea nata in Italia vissuta per tanti anni a Milano, ora risiedi In Grecia e fai le vacanze a Armoneun paesino vicino al lago d’Orta, dove io ho avuto l’onore di visitare il suo gioiellol’isola di San Giulio.
    Ti metto una leggenda che si riferisce alla sua nascita

    La leggenda narra che l’Isola un tempo era dominata da un grosso serpente che aveva distrutto ogni cosa. Ma quando Giulio, un Santo viaggiatore che comandava alle onde, alle tempeste, agli animali feroci e agli uomini, si avvicinò al lago, stendendo la mano scacciò gli animali feroci che lo minacciavano; stese quindi il suo mantello sull’acqua e salendovi quasi fosse un’imbarcazione si diresse verso l’Isola senza bagnarsi. Il serpente sparì e l’Isola apparve a San Giulio come un’immensa roccia nuda.
    Stanco e vicino alla morte volle eleggere quel luogo come sua ultima dimora e decise di costruirvi la sua centesima ed ultima chiesa.

  18. il 31 agosto, 2015 elisabetta8.mi dice:

    Molto bello ,il racconto dettagliato di un posto fantastco ,,dove Sandra trascorre un periodo di pace e serenita’,,la piccola isola di S. Giulio è un piccolo gioiello incastonato nel lago,,,Grazie Sandra per questo regalo,,,Ti auguro un mondo di bene e buona continuazione delle ferie,,,,Grazie Bosco che come sempre ci fai dono di un pezzettino del nostro bel Paese,,,,,,

  19. il 31 agosto, 2015 sandra vi dice:

    Alba ti ringrazio tanto sei stata molto cara ,conoscevo la leggenda ne ho scritto in parliamone e sai il motivo ,Giuio e il fratello Giuliano sono partiti per ordine dell’imperate Teodosio con l;ordine di fondare 100 chiese da una penisola Greca che io dalla finestra della mia camera riesco a vedere e’ EVIA .Quando sono qui scendo alla penisola e mi piace pregare s. giulio e portargli i saluti della sua terra .Un caro saluto ,ti abbraccio

  20. il 31 agosto, 2015 sandra vi dice:

    Ringrazio anche te Elisabetta del tuo commento .isola di S. Giulio e’ veramente un gioiellino in mezzo al lago ,bisogna vederla dall’alto per goderne della sua bellezza semmbra adagiata sull’acqua. Un caro saluto, peccato sono in partenza.