Archive for agosto 1st, 2015

La pagina della Musica – Cesare Cremonini

Buona_Domeni_37561

Nell'intento di far cosa gradita per tutti gli Amici, dedichiamo lo spazio di questa Domenica del Bosco al ricordo della indimenticabile Giovanna pubblicando un lavoro preparato in questi ultimi mesi dalla nostra instancabile Amica.

Sabrina_13034

Lorenzo_15904

Nembo_63916

Giuseppe_08171

               

Una diecina di anni fa, quando ascoltai per la prima volta la musica di Cesare Cremonini  mi colpì,  in modo particolare,   il suo ottimo tocco al pianoforte. Solo più tardi  lessi che, fin da bambino, fu avviato allo studio del pianoforte e, dopo alcuni anni, tenne dei concerti di musica classica. Fu solo molto più tardi che scelse di occuparsi di musica pop.

       

E’ nato a Bologna nel 1980, figlio di un dietologo e di una professoressa. A 12 anni gli venne regalato il primo disco dei Queen, per i quali  aveva una grande ammirazione. L’ascolto del suo gruppo preferito lo portò ad abbandonare la passione per la musica classica per dedicarsi totalmente al mondo del pop. Lui stesso racconta: « Studiavo Chopin e Beethoven, poi per Natale mio padre mi regalò un disco dei Queen. Mi accorsi che c'erano riferimenti alla musica classica in così tante loro canzoni che chiesi alla mia professoressa di farmi studiare Bohemian Rapsody. Ne fu contenta! » Le primissime canzoni Cesare le scrisse in un inglese maccheronico, insieme al suo compagno di banco Gabriele Galassi, fin dalle elementari. I testi in italiano, inizialmente concentrati unicamente su ideali di pace e libertà, arrivarono con l'adolescenza. Dopo avere imparato a suonare la chitarra da autodidatta, Cesare trasformò in musica le sue prime esperienze di sofferenza e di gioia, d'amore e di odio. Nacquero in quel periodo le prime ballate che avrebbero costituito la colonna portante del disco d'esordio dei Lùnapop.

 

 

Nel 1999, con il suo amico Gabriele Galassi, chitarra acustica, - al quale si aggiungeranno in seguito Alessandro “Lillo” De Simone, batteria,  Michele “Mike” Giuliani, chitarra elettrica e Nicola “Ballo” Balestri, basso, -  formerà il gruppo Lùnapop. Dopo pochi mesi uscirà in radio  il disco “50 Special” ed è subito successo. Dal ’99 al 2001 la band pubblicherà altri tre singoli: “Un giorno migliore”, “Qualcosa di grande” e “Resta con  me”. Cremonini,  leader del gruppo,  voce e pianoforte,  è  anche l’autore di  quasi tutte le musiche e dei testi.

Nel 2002, finito il sogno Lùnapop,  Cremonini pubblica il suo primo album da solista: “Bagus” (”tutto ciò che è positivo, gradevole, piacevole e bello” in indonesiano),  un album che è un chiaro bisogno di positività e rinascita, oltre che di ricerca di nuove forme espressive che consentano di aprire nuove strade che non siano forzatamente le stesse che comunque hanno decretato il successo dei Lunapop.   Vedono la luce: “Vieni a vedere perché” – “Latin lover” – “Padre e Madre” ecc. Nel 2005 Cremonini pubblica il suo secondo album da solista,  Maggese  (il maggese è  "un campo lasciato per qualche tempo in riposo, senza seminarlo, perché poi possa ridare frutto").

Nell'ottobre 2005, Cremonini intraprende il Maggese Theatre Tour, un tour teatrale di 9 date con la London Telefilmonic Orchestra, composta da 30 elementi e da 9 musicisti (la stessa orchestra con cui è stato inciso l'album).

 

 

A fine tour dichiara:

« Gli applausi in un teatro hanno un suono particolare, ti piovono addosso come un temporale improvviso. Ma la cosa più emozionante è stata riuscire a far scoppiare a ridere il pubblico con una battuta. È un sogno che mi portavo dietro fin da bambino, quando all'asilo mettevo tutti i miei compagni di giochi sulle scale e cercavo di farli ridere rendendomi ridicolo ». Nel 2008 esce nelle radio “Dicono di me”,  il singolo che anticipa l’uscita del quarto album di Cremonini, registrato a Bologna, intitolato “Il primo bacio sulla luna”. Il brano rimane nella top ten dei singoli più trasmessi in radio durante tutta l'estate 2008.

 

Cesare Cremonini - Le tue parole fanno male

http://www.youtube.com/watch?v=R5WzZ6oHhkE

Nel  2009 esce nelle librerie il libro "Le ali sotto ai piedi" edito da Rizzoli, la storia di Cesare scritta da Cesare nel decimo anniversario di "50 Special": il viaggio di un ragazzino di Bologna con la passione per la musica e la voglia di arrivare ad essere un "cantante".

Ancora nel 2009,  Cesare riceve il premio History alla carriera ai TRL Awards. Anticipato dal singolo “Mondo”, che vede la partecipazione di Jovanotti, nel maggio 2010  viene pubblicata la  prima raccolta di successi di Cesare Cremonini, dal titolo 1999-2010 The Greatest Hits. Nel disco vi sono più di venti canzoni pubblicate in dieci anni di carriera, raccolte in un doppio cd, tra cui la ballata Hello!, cantata insieme a Malika Ayane, all'epoca sua compagna. L'album è rimasto stabilmente tra le prime dieci posizioni dei dischi più venduti per quindici settimane conquistando il disco di platino.

 

Cesare Cremonini -Buon viaggio

Nel  marzo scorso è stata annunciata l'uscita di un nuovo singolo. Il 16 aprile  2012 viene dichiarato che il singolo si intitola Il comico (Sai che risate) e che sarà estratto dal nuovo disco di inediti La teoria dei colori, pubblicato  il 22 maggio seguente. Scrive la sigla ufficiale del Giro d'Italia 2013, Mezza Estate.

 

Non ho dubbi  che anche Angelo ammirasse questo cantante, come ha più volte dimostrato  di prediligere i giovani musicisti. Poiché  amo molto  la musica –  tutta la musica, beninteso  – penso di fare cosa gradita ai nostri lettori continuando a proporre la pagina della musica.

     

 

Cesare Cremonini -  Lunapòp - Vorrei

 

    -