Zibaldone

  Barra div. - fiorellini a campanula mult.   Zibaldone_64673     Barra div. - fiorellini a campanula mult.   I_tradimenti_65374  

In una delle pareti di una tipica trattoria della mia città fa bella mostra una curiosa vignetta con sotto scritto “Se le corna avessero le foglie, saremmo sempre all’ombra”, un modo di dire  forte    ma significativo,  che non si discosta  molto dalla realtà.

  girandola  della pace

In effetti secondo gli esperti  oggi gli episodi di trasgressione sono   molto frequenti e l’adulterio non fa  scandalo come una volta, quando,  se il tradimento era da parte della moglie,  veniva guardato con l’ottica di un reato. E’ persino più tollerato forse per la consapevolezza  che la fedeltà coniugale è messa a dura prova  da una società completamente cambiata, alla  ricerca  continua del piacere e poco disposta a rinunciare a certe distrazioni.girandola  della pace

Il lavoro,  più impegnativo e più dinamico, i Social network e le moderne tecnologie di messaggistica hanno il potere di far dimenticare il senso della famiglia e di favorire il desiderio di trasgredire.

La vera opportunità di questa riflessione mi è stata data  da un drammatico  episodio accaduto al figlio di un mio caro amico. E’ rientrato a casa in anticipo per un attacco influenzale, si è abbandonato sul divano con le braccia che pendevano dietro la spalliera e con grande sorpresa ha pescato un intruso  tremante e accovacciato. con un abbigliamento che non ammetteva dubbi. Grande baruffa, poi  l’intervento dei soliti   avvocati, che hanno relativamente calmato le acque, ma non evitato  le conseguenze traumatiche ad  entrambi.

girandola  della pace  

Parliamoci chiaro tutti siamo stati tentati ad uscire fuori dai ranghi, ma in molti abbiamo superato tale debolezza,  trovando proprio nella famiglia  la forza necessaria a riconquistare gli equilibri.

E poi in termini di opportunità i vantaggi di un amore fedele  sono di gran lunga superiori ai piaceri di un scappatella , che scatena i sensi di colpa e costringe a continue bugie per  conciliare i momenti da dedicare a due vite parallele.girandola  della pace

Quando  l’unione è diventata talmente  conflittuale che non puo  più coesistere    e uno dei coniugi o entrambi   preferiscono rispolverare  le passate  emozioni  con nuovo partner, non sempre  avranno  la fortuna di imbattersi  in  una storia importante e   dovranno  mettere in preventivo il rischio di quel malessere, di cui sono già stati vittime.

girandola  della pace  

Non è un mistero che   le emozioni dei primi anni di matrimonio  sono quasi sempre destinate a scemare , quindi  ricordiamoci che amore e passione   non possono andare   in sintonia per tutta la vita. È per questo motivo che  dobbiamo  convincerci che con il passare degli anni  dovremmo maturare  e creare  nuovi stimoli per mantenere vivo il nostro amore  ed il senso del “noi” , che il vero collante della coppia.

  girandola  della pace

Sapete che vi dico?. Teniamoceli stretti i nostri compagni, modelliamo il nostro affetto adeguandolo alla età e ricordiamoci che,  quando quel giorno lontano saremo costretti a sorreggersi  mano nella mano, questo segnale  non dovrà essere interpretato come un atto di dimissione, ma come  il risultato   di una vita trascorsa assieme, un gesto  di calore e di dolcezza  che vale quanto  la passione che ci ha travolto all’inizio della nostra unione.

  Francesco_75_65007

 

 Barra div. - fiorellini a campanula mult.

 

 Giovanni Maradi  - Someone like you

https://www.youtube.com/watch?v=FDAxuMhNmCk&index=41&list=FLNSrLyPMe3ffjMLZJhkN44g


COMMENTI

Both comments and pings are currently closed.

  1. il 19 maggio, 2015 lorenzo.rm dice:

    Tutto giusto, caro Francesco. Un grande abbraccio.

  2. il 19 maggio, 2015 giovanna3rm dice:

    In realtà, oggi le occasioni di tradimenti sono decisamente maggiori. Le cause sono diverse, a mio avviso, non ultime le moltiplicate possibilità di contatto: telefonini, pc, e aggeggi telematici vari. D’altra parte i contatti multipli e, spesso, inevitabili, ne costituiscono senz’altro l’aspetto primario. Va da sé, comunque, che se il rapporto con il proprio partner è saldo e continuativo, formato soprattutto da un’intesa completa e seria non dovrebbero esserci gravi problemi ma qualche timore sì!

  3. il 19 maggio, 2015 Nembo dice:

    Vero Francesco75, oggi è tutta una trasgressione e certi scandali non fanno più notizia specialmente se si parla di adulterio si ha solo uno squilibrio di vita e se ci sono figli sono solo loro a pagare le conseguenze. Anche se non sono le condizioni a determinare il nostro destino, ma le nostre decisioni. La natura umana da sempre porta al tradimento, la stessa accende i nostri sensi ( colpo di fulmine) ma bisogna essere sempre in due, la nostra volontà poi può determinare il comportamento, ma se si ha una base solida, un rapporto sincero e leale in famiglia, se si hanno radici profonde e rispetto, certe cose non succedono.Vero che oggi con i Social Network si hanno molte più occasioni per tradire e molti danno la colpa a questi, ma sono solo scuse, poi se non si è sicuri della propria compagna/o si può sempre regalare un bel Spyphone di ultima generazione così può in qualsiasi momento controllare le proprie “Corna” ma se si arriva a questo è già tradimento aggiungendo la mancnza di fiducia.A volte le parole illudono e, le persone deludano, per ogni battaglia anche in amore è una superbia sfida di vita! Un Saluto

  4. il 19 maggio, 2015 franco muzzioli dice:

    Caro Francesco sottoscrivo tutto , ma come sai la mia età denuncia una mentalità che penso si faccia fatica a trovare nei giovani (e forse meno giovani ) di adesso.
    Ora è il momento dell’individualità assoluta , dell’ ottenimento del piacere a tutti costi …senza pensare che nella coppia …se si vuole vivere assieme fino alla fine , è necessaria tanta pazienza , amore e comprensione. Ora è il momento delle “pulsioni” …anche del mordi e fuggi in tutti i campi ..senza nessuna remora. Come vedi i matrimoni sono sempre meno , si uniscono ….con compagni o compagne che possono durare tanto o poco …non ha importanza. Si fanno figli per puro egoismo per poi lasciarli alle nonne o farli vivere in famiglie allegrate con fratelli e fratellastri. E’ un altro mondo Francesco…dove faccio fatica a ritrovarmi.

  5. il 19 maggio, 2015 Giuseppe3.ca dice:

    Condivido quanto già detto ma aggiungerei che le occasioni di tradimento sono aumentate non solo per colpa del Social Network ma anche per la vita movimentta che oggi ci porta a frequenti spostamenti di sede per ragioni di lavoro ed altro. Non voglio arrivare a dire chi è senza peccato scagli la prima pietra ma si può dire: quante occasioni perdute in nome della fedeltà coniugale. Francesco, proponiti ancora con argomenti interessanti. Bravo!

  6. il 19 maggio, 2015 gianna dice:

    Francesco75, il racconto di oggi,si parla di tradimento certi scandali non fanno piu’ notizia, se si parla di adulterio si prova uno squilibrio di vita e se ci sono figli pagheranno le conseguenze in giuste nei loro confronti, diventeranno pacchi postali! oggi per tradire esistono molti modi e possibilita’ il cell. il pc.il Social Network, ma se manca la fiducia non servono questi oggetti, la natura umana porta sempre al tradimento! (accende i nostri sensi, basta un (colpo di fulmine)certi uomini regalo un Spyphone per controllare la loro compagna di vita, mi sembra ridicolo, se si arriva a questo non servono queste prove, vuol dire che l’amore e finito oppure c’è stato solo all’inizio e poi tutto è svanito, perche’ l’amore continui bisogna adeguarsi ai tempi anche questa e moda per certi uomini che mai avranno conosciuto l’amore, la donna deve essere capita e amata,puo’fare una scappatella per vendicarsi quelle sono “Corna” vere non signica dare solo il tuo corpo ma provare sentimenti forti verso altri.questo rimane il mio pensiero, tradire se sarai tradita, il corpo è mio e lo gestiro’ a mio piacere, Un tradimento potrebbe essere forte non solo a contatto fisico ma con un pensiero anche Virtuale! grazie alla nostra cara Giovanna, per tutte le meraviglie che ci fa vedere con video e musica meravigliosa ciao.

  7. il 19 maggio, 2015 francesco75 dice:

    Lorenzo, forse ti sembrerà strano, per me non è tutto giusto.
    Questa mattina, dopo una lunga discussione con mia moglie per una questione banale, dovro’ rivedere la parte finale del post….”Teniamoceli stretti…”
    Sono deciso a tutto, dopo cena la lascero’ sola in casa…..ho idee bellicose…. rientrero’ molto tardi, sicuro di aver fatto delle conquiste.
    Devo partecipare ad una riunione di condominio.
    Buona serata

  8. il 19 maggio, 2015 francesco75 dice:

    Ci sono sempre i “birboni”, cara Giovanna che approfittano di ogni segnale di debolezza.E’ molto difficile instaurare un rapporto di coppia saldo ed equilibrato, proprio per i motivi che abbiamo esaminato.
    Forse non abbiamo parlato del dialogo che è fondamentale per la crescita della intimità. Oggi non è certo facile parlarsi, la vita è troppo caotica e stressante e a volte non c’è nemmeno il tempo di guardarsi negli occhi.
    Assistiamo a tanti tradimenti, ma anche a tanti esempi di coppie felici e conoslidate…. per fortuna.
    ciao

  9. il 19 maggio, 2015 francesco75 dice:

    E’ vero Nembo, una volta esistevano le agenzie investigative che con un grosso e costoso lavoro riuscivano a fornire le prove di un sospetto di tradimento.
    Oggi con il fai da te e con una spesa irrisoria si riesce a controllare il cellulare ed il PC della persona sospettata.
    Se da una parte sono più frequenti i tradimenti, dall’altra risulta piu facile scoprirli.
    Vita difficile quindi per chi nasconde, ma altrettanto difficile per chi spia, sempre in ansia per il timore di scoprire quello che da tempo immagina e sempre speransoso di constatare che i suoi sospetti sono solo congetture.
    Buona serata

  10. il 19 maggio, 2015 alba morsilli dice:

    come sempre si cerca di incolpare qualcosa qualcuno, non è mai colpa nostra se abbiamo tradito, il nostro ego vola alto
    la parità di sesso ha montato la testa, molte donne non sanno fare le madri e le mogli, se una famiglia funziona siamo noi donne l’artefice, e come siamo capaci di farla funzionare così siamo abili a distruggerla.
    In primis in casa non esiste più il dialogo, una vota era la tv a portar via il dialogo, ora digitano ogniuno per conto loro muti come fossero dei menomati.
    si menonati nel cervello e questo vale per uomini e donne, che cercano forse la felicità non guardansi attorno in casa propria, che è due passi vicino a loro

  11. il 19 maggio, 2015 francesco75 dice:

    Anche io, Franco, trovo una grande differenza fra la mia generazione e quella attuale. I giovani di oggi formano le famiglie con tanta superficialità e la distruggono con la stessa leggerezza, proprio per la diffusa “mania.” del mordi e fuggi. E incuranti degli errori commessi trovano nuovi compagni, generano altri figli e creano una confusione di ruoli ed una insufficiente trasmissione dei valori della famiglia.
    Siamo diversamente giovani, è vero, ma anche con una cultura e con una educazione profondamente diversa.
    Ciao

  12. il 19 maggio, 2015 francesco75 dice:

    Grazie giuseppe per le parole di incoraggiamento a proporre altri argomenti.
    Ho avuto sempre difficoltà a mettere per iscritto le mie idee. Ho iniziato a farlo, dopo una malattia per fortuna superata, per tenera allenata la mia mente, messa a dura prova durante un periodo burrascoso.
    Non nascondo pero’ che qualche volta scrivo per parlare con me stesso e per interrogarmi. Anche a me il famoso diaologo non sempre mi è possibile.
    Un caro saluto

  13. il 19 maggio, 2015 mario 33 nasì dice:

    salve a tutti condivido pienamente le cose scritte da gianna 3 la mia natura di sentimentale non concepisco la parola TRAIMENTO CIAO A TUTTI

  14. il 19 maggio, 2015 francesco75 dice:

    Figli usati come pacchi postali, una espressione che rende bene la realtà di una separazione. Quando il matrimonio si sfascia sono i figli, specie se piccoli, a pagare le conseguenze.Vagano da una casa all’altra, a causa degli accordi presi dai genitori per il turno di affidamento. Non capiscono piu’ quale è la loro casa, il loro rifugio, il loro punto di riferimento e sono fortemente imbarazzati perche’ si sentono ancora uniti ai loro genitori.
    Gianna ti ringrazio e mi unisco a te per ringraziare anche Giovanna per i suoi contributi sempre puntuali.
    Ti auguro una buona serata

  15. il 20 maggio, 2015 gianna dice:

    Francesco75,Io dopo tanti anni di sacrifici di tutti i generi se vogliami capirli,quante rinuncie ho fatto per motivi di salute di mio marito, basta vacanze basta uscite per una cena in famiglia, ma un tempo ero io la sua bambina per differenza di eta’ e stato il mio maestro di vita ,ero la sua regina senza corona cosi diceva sempre! poi diventai madre, ora è lui il mio bambino, con la malattia Arzhaimer, chi la conosce sa i sacrifici che comporta, sono 4 anni che nella mia vita tutto si è fermato.’senza toccare argomenti privati, ma non ci sono colpevoli ne vinti,tanti Medici mi consigliavano di ritirarlo in certe strutture che ben conosciamo, ma finche’ potro’ stara’ con noi con molte rinunce e grandi sacrifici non voglio togliere il padre a mia figlia, portero’ quella croce pesante che ha volte vi giuro non riesco trascinarla,ma un giorno spero di essere capita da mia figlia,e se non fosse ho fatto il mio dovere da moglie,ma per questo dico i figli non vanno spediti da una casa all’altra da grandi avranno probblemi Psicologici,grazie a questo pc. che mi permette di scrivere e dialogare con amici e amiche mi sento forte a parlarne con loro, senza illudere mai nessuno le famiglie non si toccano e questa è solo una mia scielta di vita, anche se ero un tipo allegra, simpatica ma il mio sorriso si sta spegnendo amici cari,scusate il mio sfogo ma devo andare al lavoro bgiornata a tutti.Vorrei una risposta dall’amico Francesco ciao..

  16. il 20 maggio, 2015 francesco75 dice:

    Certo Alba la comunicazione è fondamentale per la crescita della coppia. In genere la sera quando la famiglia si riunisce è il momento migliore per dialogare, ma grazie alle moderne tecnologie di comunicazione invece di parlare degli impegni, delle problematiche e dei progetti, lui e lei “smanettano” nervosamente e comunicano con altre persone che la pensano come loro. Il quadro è completato dai figli: il piu piccolo fonde il cervello davanti ai cartoni animati, il piu’ grande, chatta davalti al pc, imparando l’arte del sembrare e non quella dell’essere..
    E’ vero l’erba del vicino è sempre più verde ed il tradimento è sempre in agguato. E non importa se si cercano emozioni con persone dello stesso sesso.
    Ognuno è padrone di agire come vuole, ma io seguito a dire che non ci capisco piu’ niente, perchè i sani principi non passano mai di moda.
    Un carissimo saluto

  17. il 20 maggio, 2015 francesco75 dice:

    Ciao Mario, reputo interessante la tua toccata e fuga, in verità poco chiara nel contenuto.
    E’ vero fai riferimento alla nostra amica Gianna, che pero’ concepisce il tradimento, al punto di parlarne a lungo nel suo commento.
    A me sembra opportuno che tu riprenda la tua idea, sintetizzata con una espressione forte e fuori dal coro, che potrebbe essere anche condivisibile, a seconda dei punti di vista e potrai mettere alla luce nuove sfumature che io, povero mortale, non conosco.

  18. il 20 maggio, 2015 aquilafelice44 dice:

    ciao francesco vorrei comentare questo tuo raconto ma veramente non saprei da dove cominciare tradire cosa vuol dire forse xche non ho mai tradito magari se capitsse potrei racontare tante cose ma non so cosa sia tradire certo un colpo di fulmine lo avuto anchio ma non ricordo bene se son tornato indietro ho sono andato avanti la curiosita e tanta sono sincero mi piacerebe provare forse dovrei comprarmi un pc piu grande un telefonino piu tecnologico ma queste cose le ho tutte ma nessuno mi chiama x dirmi vorrei avere unaventura con te hahahahha bravi un bel raconto fa rifletere a tanti ciao

  19. il 20 maggio, 2015 gianna dice:

    Francesco75, l’ultimo mio commento fatto questa mattina all’alba non era una pubblicita’ a rigurdo dei sacrifici che sto faccendo e solo un mio dovere purtroppo queste malattie sacrificano l’intera famiglia, ma senza colpevoli? ne vincenti..(Io non chiedo pieta’) grazie ciao..

  20. il 20 maggio, 2015 francesco75 dice:

    Gianna
    “le famiglie non si toccano” detto da te ha un significato profondo.
    Capisco il tuo dramma, so quello che significa vivere accanto a persone affette da quella patologia e capisco anche il tuo sfogo sincero, senza nascondere niente.
    Sei un esempio per chi con tanta leggerezza rompe gli equilibri familiari, tu invece con tanti sacrifici, forse piu’ grandi delle tue forze sei riuscita a non togliere il padre a tua figlia.
    Sono certo che non lo abbandonerai mai: prima avevi bisogno di lui, ora è lui che ha bisogno di te. Lo sai avverte la tua vicinanza e questo è per te grande conforto.
    Gianna, scrivi, confidati con gli amici, anche qui nel bosco ne trovi tanti, e se per caso incontrerai qualcuno insensibile, non ci fare caso, consideralo sempre un amico, cosi’ mi ha insegnato proprio in Eldy una persona a me tanto cara.
    Grazie delle tue parole, mi danno coraggio, ne ho tanto bisogno anche io.
    Forza Gianna

  21. il 20 maggio, 2015 francesco75 dice:

    Giovanni
    leggere il tuo commento mi ha fatto un immenso piacere, anche perchè in questo modo siamo riusciti finalmente a stabilire un contatto tanto faticosamente cercato con altri sistemi.
    Sei stato chiarissimo, non puoi parlare di tradimenti, perchè nella vita hai saputo tenere alto il senso della famiglia.
    Non è da tutti e spero che tu mantenga questo atteggiamento, anche se, in cuor tuo scherzosamente speri sempre in un’avventura. Il piacere di un colpo di testa non sarà mai uguale alla gioia che ti procura la fedeltà.
    Grazie Giovanni

  22. il 20 maggio, 2015 gabriella BZ dice:

    Francesco chissà perchè parlare di tradimenti mi riesce difficile. Ho vissuto con mio marito ma la parola tradimenti non è mai esistita. Sarà che a trentadue anni dal matrimonio se ne è andato per un male che non perdona. Certo se mi guardo attorno ora ne vedo e tanti di tradimenti, ma alle volte mi chiedo ,non è meglio una bella separazione? E’ difficile dirlo se non lo si prova sulla propria pelle. Ti posso dire che i tradimenti c’erano anche quando non c’erano cell. e via dicendo, solo che erano più nascosti, non lo gridavano a tutti. Ciao

  23. il 20 maggio, 2015 francesco75 dice:

    Sempre per te Gianna
    Nessuno di noi si permetterà di dare una inesatta interpretazione alla tua piu’ che comprensibile apertura. Stanne certa
    Buona serata

  24. il 20 maggio, 2015 francesco75 dice:

    Buonasera Gabriella, tenevo moltissimo al tuo commento, che ho avuto modo di apprezzare anche in altre circostanze.
    Credo che siamo in molti ad avere difficoltà a parlare di infedeltà coniugale. Se lo abbiamo fatto è perchè siamo circondati da episodi del genere sempre piu’ frequenti. Certo anche prima accadevano e sicuramente non esistevano i mezzi di oggi per scoprirli.
    Succede che avvengono storie che ti toccano da vicino e ti stimolano a parlarne non per il gusto di chiacchierare, ma per conoscere e confrontare i vari pareri in proposito.
    Sono fatti che si riscontrano nella quotidianità e che vorremmo che non accadessero mai, se non altro perchè siamo coscienti delle gravi conseguenze che procurano alla famiglia.
    Grazie Gabriella

  25. il 22 maggio, 2015 elisabetta8.mi dice:

    Quando due persone ,si sposano ,è come se avessero comprato di comune accordo,1 piantina,questa dovranno curarla con amore ,entrambi,non possono dire,tocca a te o a me.Questa crescera’ e fiorira’solo cosi’,altrimenti morira’.L’amore va alimentato giorno per giorno,piu’ passano gli anni e piu’ ci si lega e la piantina diventera’molto bella,sara’ la gioia anche dei figli.La separazione ,purtroppo è un disastro per tutti,uno strappo che non si potra’ mai riparare,i giovani ,non credono piu’ a nulla,,,,tanto,,,finisce tutto miseramente.Non facciamo passare questo messaggio cosi’ negativo,diamo la fiducia ai ragazzi,per un futuro dove l’amore è un collate in cui credere,,,,,,,,,,

  26. il 22 maggio, 2015 francesco75 dice:

    ……finisce tutto miseramente.
    Penso che sono molti i coniugi che hanno preferito salvare la famiglia, seguitando un rapporto incrinato con la speranza di riequilibrare l’unione.
    Con questo atteggiamento, in verità non condiviso da molti, si riuscirà anche se in parte a trasmettere ai figli il senso della famiglia, aiutandoli almeno a vivere con un punto di riferimento ben preciso.
    Questi ragazzi già vivono un futuro incerto per le note vicende politiche legate all’andamento dell’economia del paese, cerchiamo almeno, come tu dici, di invogliarli a credere nell’amore che, quando è vero e sano, riesce a far vincere ogni avversità.
    Buona serata Elisabetta

  27. il 23 maggio, 2015 elisabetta8.mi dice:

    No Luigi,un rapporto gia’ incrinato,porta diritto alla separazione,bisogna con amore e tanta fatica,cercare di non arrivare a questo.Ecco dove la piantina chiede aiuto,è certamente molto piu’ facile uscire sbattendo la porta,tanto fuori posso sempre trovare una spalla e due braccia pronte a consolarmi,e la mia piantina muore!!!!miseramente,cosa che in un rapporto d’amore non deve succedere perche’ quella è la strada per il tradimento,,,,,,,

  28. il 23 maggio, 2015 anna b. dice:

    Tradirsi è un evento sconvolgente, minaccia la fiducia reciproca, è un venir meno del
    “noi”, della fusione della coppia. Chi viene tradito rimprovera all’altro di muoversi da solo,
    trasgredendo l’unione totale. Spesso si è portati a formare una coppia per la paura della
    solitudine, per un bisogno di sicurezza e non perché si è interessati veramente all’altro.
    L’amore è strettamente legato al desiderio di voler dare qualcosa di sé all’altro. Spesso
    invece, nella coppia si è portati solo a chiedere (o a pretendere) cure e attenzioni dal
    partner, rendendo impossibile la “crescita” di entrambi. Quanta frustrazione in questa
    continua richiesta d’amore! E’ questa la classica situazione di chi ama soprattutto per
    colmare un vuoto, legato probabilmente a qualcosa che è mancato nel periodo infantile
    sicurezza, protezione, rifugio, tenerezza, comprensione.

  29. il 23 maggio, 2015 francesco75 dice:

    elisabetta, lo avevo anticipato, non tutti e aggiungo forse anche io, sono grado di salvare la famiglia quando un rapporto è incrinato. Pero’ so per esperienza vissuta che sono in tanti a pensarla in questo modo. In una coppia esistono tante situazioni persdonali che possono influenzare una decisione drastica quale è quella della separazione. E poi per chi crede nella famiglia ha sempre la speranza di poter riunire i frammenti e riprendere il cammino insieme.
    Ti ringrazio della tua precisazione , a me fa piacere sentire il libero parere di tutti, specie quando è chiaro come il tuo. L’esempio della piantina è lampante.
    Come si fa a far crescere frutti sani quando la terra è arida?
    Buona serata
    francesco75

  30. il 24 maggio, 2015 francesco75 dice:

    Una bellissima e profonda analisi centrata su due aspetti specifici riguardanti le motivazioni per le quali due persone si uniscono e che portano a conseguenze negative.
    In queste unioni con c’è amore ma ci sono altri interessi.
    Anna, condivido pienamente cio’ che hai esposto.
    Forse qualche perplessità riguardo il colmare un vuoto,,,
    E se per caso queste necessità. sicurezza, protezione…. fossero avvertite da entrambe le persone che si accingono ad unirsi, non potrebbero essere intese come un segnale dell’amore?
    Grazie Anna per aver contribuito a completare l’argomento con grande competenza

  31. il 24 maggio, 2015 paul candiago dice:

    Una riflessione a riguardo le guerre del mondo.
    Auguriamoci che il futuro sia di saggezza e bene sociale che che dona la Pace costruita su politiche di convivenza.
    In questo quadro, non esiste una corona di Gratitudine e Gloria piu’ significativa da offrire a combattenti o civili come riconoscenza al sacrificio della propria vita, causata da eventi bellici, per darci la Liberta’ e lo Stato di Diritto.
    Inginocchiato, una preghiera e un fiore a voi tutti martiri di tutte le guerre. Paul