Archive for novembre 12th, 2013

Pensieri e non solo…!!

Barra div. -  Riccioli viola    

 Le nostre rubriche

  Barra div. -  Riccioli viola    

Si è appena conclusa  la giornata mondiale dell’alimentazione istituita nel 1945 dall’ ONU, che ha come obiettivo primario di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla fame nel mondo. Un problema che, con la crisi attuale,  riguarda anche il nostro paese,  soprattutto perché  non fa ancora abbastanza per ridurre gli sprechi alimentari.  Lo spreco di cibo è un enorme problema dei paesi industrializzati, spesso lo si getta  nella spazzatura,  ancora in perfette condizioni. In  Europa e, in particolare,  in Nord America,  lo spreco di alimenti pro-capite  è calcolato intorno ai 95/115 Kg all’anno.

 

spesa-supermercatoSpesa al supermertcato

 

I consumatori dei paesi ricchi soo sempre più incoraggiati a comperare più cibo di quello necessario, invogliati  delle varie campagne pubblicitarie  fatte nei Supermarket : “compra tre paghi due”,  “ compra due ne paghi uno” o altre promozioni. Ci sono poi i buffet a prezzo fisso, offerti da molti ristoranti ai clienti. Questi   riempiono il proprio piatto oltre misura, per poi lasciarne la metà. Senza  parlare,  inoltre, degli avanzi delle mense scolastiche, aziendali, ospedali  e altro ancora. Ogni anno vanno perdute oltre un miliardo di tonnellate di cibo,  - dati  della Fao -.

cibo nella spazzatura

Cibo nella spazzatura

 

Nel mondo, un bambino su quattro,  in  età inferiore ai cinque anni,  è rachitico. Ciò significa che 165milioni di bambini sono malnutriti, e non riusciranno mai a raggiungere il pieno sviluppo fisico.  Sul nostro Pianeta,  ogni 6 secondi un bambino muore  per  fame  e 842Milioni di persone soffrono di denutrizione assoluta..   Per contro, vi sono quasi due miliardi di persone   in sovrappeso,  per eccedenza alimentare;  di queste, circa un terzo,  è a rischio di malattie cardiache, diabete o e altre patologie. Vogliamo  ricordare  che l’obesità rappresenta la seconda causa di morte,  dopo il fumo. In Italia lo spreco domestico costa agli Italiani 8,7miliardi di euro, e  deriva dallo sperpero di  5milioni  di quintali di cibo,  gettati ogni giorno nella spazzatura, con l’aggravante gratuita dell’inquinamento ambientale. Annualmente,  in Italia,   una famiglia media  getta 49kg di cibo, per disattenzione o negligenza (prodotti scaduti o altro),  in tal modo finisce in discarica 1,19milioni  di  tonnellate di alimenti,  con uno spreco di 316euro per ciascuna famiglia.

spazzatura di cibo

"Spazzatura" di cibo....

 

La colpa però non è solo dei consumatori. Un ruolo importante  è detenuto anche dal  sistema produttivo:  troppo spesso le merci rimangono lungo tutta una filiera, fino ad arrivare sulle nostre tavole.  Questo metodo  dovrebbe essere  riveduto, sì da introdurre una nuova politica di distribuzione,  salvaguardando il prodotto,  la sua  qualità, affinché  non venga gettato durante il passaggio dal produttore al consumatore.  Nel 2012,  l’Italia ha sprecato oltre 1,2 miliardi di metri cubi di acqua, utilizzata per produrre cibo, che poi è stato gettato senza essere consumato: (46% spreco di carne,  29% ….. e derivati, 22% frutta verdure ecc.., 3% latte e derivati).

Pane nella spazzatura

Pane nella spazzatura

 

Una curiosità : lo spreco di 1kg di carne, per esempio, costa all’ambiente 10 volte la quantità di gas –serra e di azoto reattivo richiesti da 1kg di pasta. Lo spreco è il segnale più evidente della mostruosità di questo sistema economico, nel quale decine di milioni di persone muoiono di fame ogni anno,  tra l’indifferenza generale di tutti noi.  Per evitare e  combattere la malnutrizione e la fame nel mondo, servono azioni integrate e urgenti.

 

alimentazione-

Alimentazione precaria

 

Visualizzando certe percentuali, credo sia  già un valido  argomento di partenza, per una seria  riflessione  e dibattito  tra di  noi. Vogliamo provarci? Un elogio vada  ai vari progetti di recupero, di solidarietà territoriali che, tramite parrocchie, cooperative sociali e associazioni varie, distribuiscono prodotti, ancora commestibili,  ai soggetti  deboli  e bisognosi.

  Nembo_55822 Barra div. -  Riccioli viola    

 Ennio Morricone -  The Green Leaves of Summer