Pensieri e non solo…!!

         

   

Rispolvero un argomento già trattato da "Bosco" , l'occasione è nata leggendo su Repubblica  l'articolo di J.Maletti intitolato appunto "Nella città a rifiuti zero" "Ricicliamo tutto qui l'immondizia è oro". Si parla di Capannori  nella ridente cittadina della lucchesia , sede anche di un importante concorso di poesia.........." Tutto merito di un "mago".

   

Solo nel paese delle meraviglie infatti si possono vedere scene come questa ,  alla stessa ora tutti i cittadini escono di casa e portano fuori quella che in troppe parti d'Italia si chiama "spazzatura" e che qui invece è stata ribattezzata "risorsa" ....non c'è uscio senza il sacchetto marrone "dell'organico" . Domani toccherà al "multimateriale leggero" , poi al "non riciclabile" , arriverà il giorno della carta. Meglio tenere il calendario bene in vista per non sbagliare. Se dimentichi la consegna , non puoi buttare tutto nel cassonetto , magari di notte , i cassonetti a Capannori non ci sono più.  Meglio essere puntuali con i ragazzi e le ragazze che arrivano davanti a casa con l'Apecar a metano a "prendere la consegna" .

 

Si mette a ridere Rossano Ercolani , maestro elementare . "Sì i miei alunni mi chiamavano il "mago", è successo nel 1995 , quando c'era una lotta di tutto il paese contro la proposta di un inceneritore. Compresi che non bastava dire no , bisognava offrire soluzioni . E così andai in classe con un sacco nero della "spazzatura" , lo rovesciai sulla cattedra. Ecco, dissi, plastica e bucce di banana , torsoli di mela , carta , insalata ,legno, pasta avanzata .....tutta insieme questa è "spazzatura" , se invece facciamo una cernita e cominciamo a dividere , bucce con torsoli , plastica con vetro , diventano una "risorsa" la "spazzatura"non c'è più...."Sei un mago" esclamarono i bambini".

 

Tanti di loro adesso hanno messo su famiglia e quando preparano il sacco per l'Apecar , ricordano che tutto cominciò allora .Il loro maestro mago è diventato famoso , in aprile ha ricevuto negli Stati Uniti il "Goldman Environmental rize, definito il premio Nobel per l'ambiente ...centocinquantamila dollari subito impegnati nell'Associazione Zero rifiuti e nel relativo centro studi.

 

La storia di Capannori dovrebbe essere studiata a scuola ."Io penso che nel mio Comune " racconta il sindaco Giorgio Del Ghingaro " ci sia stata una rivoluzione culturale ....adesso 47.000 cittadini fanno cose mai fatte prima". Capannori nel 2007 è stato il  primo Comune ad iscriversi all'Associazione Zero Waste .  Oggi con la raccolta differenziata "porta a porta" è arrivato all'82% di riciclaggio con punte al 90% ."Arriveremo a zero" dice il Sindaco ....nel 2020." Ci dicevano che avremmo speso troppo , con questo progetto ed invece le nostre tariffe sono le più basse della Toscana e siamo riusciti ad assumere stabilmente , i sessanta giovani che fanno il "porta porta" .

 

Altra risorsa scoperta da poco , sono le "case dell'acqua", che sorgono presso moltissimi Comuni italiani. Sono erogatori di acqua filtrata , purificata , refrigerata ed anche gasata con un costo  dieci volte inferiore al prezzo più basso delle cosiddette "acque minerali".

 

Il Comune di Bellano l'ha installata da 4 mesi e riferisce che sono stati consumati 60 metri cubi d'acqua pari a 60.000 litri , se si pensa che ogni bottiglia contiene 1,5 litri d'acqua è facile ricavare che sono state risparmiate 40.000 bottiglie di plastica ( in un anno quindi si risparmiano 120.000 bottiglie di plastica.....solo nel Comune di Bellano). Ovviamente è tutta "spazzatura che non esiste più!!!! Noi siamo in una Onlus , che deve avere anche scopi sociali oltre che umanitari...è molto bello che ci si possa conoscere , parlare , scambiarci idee, controbattere....insomma vivere una vita di relazione intellettuale e sociale....ma quanto sarebbe più interessante essere artefici di qualcosa che possa essere utile a tutta la Nazione. Io penso ad un documento , che potrebbe nascere da Eldy , dove appunto vengono citate    tutte le iniziative di Comuni , di singoli  e di Enti    atti a migliorare l'ecosistema nel quale viviamo. Un documento da inviare a tutti i Comuni ....una i "voce della saggezza", che parte da un gruppo di anziani , che non si vogliono limitare solo ad inviarsi saluti , auguri , poesie ed a scrivere articoletti di varia umanità..

 

 

Ennio Morricone -  Finale


COMMENTI

Both comments and pings are currently closed.

  1. il 23 ottobre, 2013 Lorenzo.rm dice:

    L’esperienza di cui ci mette al corrente Franco, oltre che essere benemerita per un Paese, il nostro, sempre alle prese con questi problemi, rappresenta l’unica, vera alternativa alla discarica generalizzata. E allora dai, dai. Seguiamo l’esempio. Tutti in fila. Grazie a Franco e Giovanna per la grafica e la musica.

  2. il 23 ottobre, 2013 Alessandro31 dice:

    Si!Tutto si può tentare anche un documento di un gruppo di anziani eldyani per elevare la conoscenza del problema,ma di documenti i nostri politici ne producono a iosa anche su questo tema e mi pare che la risoluzione del problema sia lento; purtroppo non è con i documenti che si sblocca la situazione come se ci fosse una documento magico risolutivo, ma far crescere la coscenza civica nel cittadino con esempi e comportamenti sul territorio.I documenti possono dare una traccia una idea ma solo le gambe dei singoli possono far camminare queste idee.

  3. il 23 ottobre, 2013 Nembo dice:

    Argomento sempre attuale e, problema sempre di riforme a livello locale per avere una migliore prospettiva di qualità per la propria città riguardo ai rifiuti, dico a livello locale perchè a livello istituzionale è dimenticato specialmente al centro sud. Detto questo complimenti al comune di Capannori e ai suoi cittadini per l’impegno assunto per arrivare a quella percentuale di raccolta differenziata. Rifiuti zero lo si deve sopratutto all’idea del suo inventore prof.Connet se non sbaglio. In altri comuni del nord, in particolare nella provincia di -MB-, Brianza alcuni comuni hanno adottato oltre al riciclo anche il “teleriscaldamento” metodo innovativo a basso impatto ambientale che dai rifiuti recupera una parte del calore che in origine l’inceneritore disperdeva, infatti tale impianto di termovalorizzatore trasforma i rifiuti in energia prima termica(vapore) e poi elettrica, il calore residuo della trasformazione viene recuperato e distribuito, sotto forma di acqua calda alle utenze pubbliche e private. Anche per questo medoto che ormai è in vigore da anni credo che sia superato anche se mettiamo in conto le spese per la posa in opera dei tubi nella rete, ci si domanda se con quei soldi…quanti edifici si sarebbero potuto ristrutturare in modo passivo? Come si nota c’è sempre da chiedersi cosa conviene fare, ora molti paesi europei i stanno riconvertendo al riciclo in varie fasi di lavorazione. Importante è, intraprendere a livello locale tramite associazioni, gruppi di cittadini a livello di quartieri o zone del paese in comitati e farsi sentire nei vari consigli comunali e giunte tramite i politici locali la proria voce, il proprio interessamento a beneficio della nostra salute. Non solo il comune di Bellano, ma quasi tutti i comuni in provincia di Monza e Brianza, di Milano, Varese, Como, e altre provincie del nord e città hanno installato distributori sia di acqua che di latte, un metodo innovativo per riciclare sempre più la plastica.

  4. il 23 ottobre, 2013 sandra vi dice:

    NEMBO,a Desio da qualche anno dall’inceneritore partono i tubi che portano acqua calda in molte case .IL condominio dei miei cugini se ne serve da due anni.Noi abbiamo chiesto preventivi avremo una riunione condominiale a novembre.A Desio funziona un distributore del latte,e viene effettuata la raccolta differenziata 2 volte la settimana.Plasticae derivati ,carta,rifiuti in sacchetti biodegradabili ,e altro che nn viene considerato nell’elenco .Ora nn sono a casa potrei essere piu’ precisa ciaoooo.
    \

  5. il 24 ottobre, 2013 Giulio Salvatori dice:

    Sono gia molti i Comuni in Toscana che fanno la racolta differenziata, come pure in altre parti d’Italia. Ci vorrà ancora un pò di tempo, ma questa è la Via Maestra da percorrere

  6. il 24 ottobre, 2013 giuseppe3.ca dice:

    Brillante e lungimirante idea del Maestro Ercolani che ha suggerito la soluzione al problema ‘spazzatura’, dando un esempio pratico a livello propedeutico. Per la diffusione e l’estensione dell’idea ne sono derivate apposite normative/indirizzo a livello Europeo e Nazionale, alle quali tutti i Comuni dovranno e si stanno adeguando. Il Comune di Capannori, una cittadina di circa 44 mila abitanti, ha ottenuto il massimo dell’obiettivo “Rifiuti Zero” che sarà il risultato finale che tutti dovranno raggiungere se si vuole salvare l’ambiente nel quale viviamo.

  7. il 24 ottobre, 2013 giovanna3.rm dice:

    C’è da essere fieri dei Paesi, come Capannori e Desio – che ci segnala Sandra, nonché dei vari comuni in Toscana, come dice Giulio Salvatori – per aver ben intuito e messo in pratica la migliore soluzione per il riciclaggio dei rifiuti, avendono un ritorno importante.
    Nelle grandi città, temo, che ciò sarà molto più difficile, poichè le varie municipalità dovrebbero trovare un accordo accordino, ma sicuramente occorre che i cittadini insistano presso le autorità competenti, al fine di percorrere la strada più sopra indicata.

  8. il 25 ottobre, 2013 gianna dice:

    Nembo, tutte queste richieste sono importanti,ma dobbiamo anche noi metterle in pratica, altrimenti si predica bene, e si razzola male, ci sono gia’ Comuni, che cercano di usare questo sistema,molto importante per tutti noi, ma devono fare di più e dico ! noi siamo legati mani e piedi dove purtroppo esiste solo, la corsa per la poltrona più morbida,che si chiama politica.ciao

  9. il 25 ottobre, 2013 Nembo dice:

    Ciao Gianna, condivido quello che tu hai scritto nel tuo commento, verissimo quello che hai commentato sulle poltrone, i politici devo farsi carico delle preoccupazioni e disagi dei cittadini invece…Importante Gianna è intraprendere senpre iniziative a livello locale attraverso forze di coinvolgimento di associazioni e altro e, farsi sentire nei vari cosnigli comunali tramite anche politici di opposizione che ci sono nei vari comuni, con interpellanze, mai però demordere anche se in questo momento è tutto difficile capire la politica. In politica la parola nn è mai data, è solo presa in prestito e, la fonte di ogni potere sovrano, in ogni ordinamento è sempre il Popolo!

  10. il 25 ottobre, 2013 wanda dice:

    dovrebbe essere automatico adottare da parte di tutti i comuni dell’Italia quelle misure che sono state sperimentate e che funzionano forse con un ulteriore contributo dei cittadini(intendo soldi) ma almeno ne potremmo trarre qualche beneficio,e in questo caso, ben vengano i contributi…

  11. il 25 ottobre, 2013 Nembo dice:

    Vero Wanda dovrebbe essere automatico basta adottare le varie direttive CE DEL 2008 e DL.3-12-2010 N° 205, purtroppo non è così però siamo sulla buona strada, vedi anche il grande centro di raccolta di riciclo di vedelago-TV-che è arrivato al 99%. Se tutti avessero un più alta la coscienza civica tanto più vi sarebbero risultati efficenti. Una efficente gestione dei rifiuti porterebbe a un Business, come fanno altri stati, arriveremo anche a non pagare la tassa sui rifiuti che è sempre più cara! senza poi dimenticare il”Compost” come la Francia che su chi fa questo non paga. I rifiuti sono una grande risorsa e, tutti devono contribuire per migliorare la qualità dell’ambiente.

  12. il 26 ottobre, 2013 gianna dice:

    Nembo, noi cercheremo di migliarare, rispettando le regole , dare un buon esempio per avere sempre risultati migliore, come cittadini per il benessere di tutti,poi i nostri Comuni, portino avanti le cose importanti, di cui avete citato.sono pareccchie e molto valide tutte grazie.