LA DOMENICA DEL BOSCO

         

In natura, in molte specie animali, avviene spesso che il maschio assolve il compito della fecondazione e si disinteressa completamente di tutto il seguito mentre la femmina porta avanti la gestazione, accudisce da sola alla nascita dei suoi cuccioli, assolve tutti i compiti di madre per il nutrimento, la cura, la difesa e l’addestramento dei piccoli fino a

   

portarli alla completa autonomia affinché possano affrontare da soli tutte le problematiche dell’esistenza selvaggia in un ambiente ostile come quello animale. In questi casi non credo che possa essere chiamato amore l’atto dell’accoppiamento tra il maschio e la femmina mentre possiamo considerare vero amore quello della madre verso la propria prole.

 

Anche nella specie umana ci sono uomini che si comportano nello stesso modo e le donne agiscono di conseguenza: la natura è natura per tutti.

Vi chiederete perché questa premessa e devo dire che mi è venuto in mente tale aspetto del mondo animale in seguito alla storia d’amore raccontatami da una cara amica, che, per sua espressa volontà e rispetto della privacy chiameremo Mary, la quale ha inviato questi versi scaturiti dalla tormentata vicenda della sua emozionante storia d’amore.

 

 

È una poesia che si compone  di tre parti: la prima descrive l’appagamento e le gioie di una donna felice;  nella seconda emergono i timori e tutte le incertezze verso un uomo che non sa darle quanto lei ancora desidera ma infine, nella terza parte, c’è il lieto fine ovvero l’appagamento che emerge dal cuore di una donna innamorata del proprio uomo.

In questa vicenda mi viene spontaneo formulare due domande:

1 - “ L’amore dell’uomo verso la donna è diverso di quello di una donna verso l’uomo ?”

2 – “Quanti uomini, nella vita sociale di oggi, si comportano come l’orso nel mondo animale ?”

Proviamo a dare una risposta.

Nell’augurarvi una felice Domenica vi invito a leggere la poesia e a dire la vostra. Grazie.

   

   

   SEI…

         ... lo sguardo in cui mi perdo

              ... l'emozione di un bacio

                   ...l'abbraccio caldo nella notte

    ...la mano che mi accarezza il viso

        ...il brivido del desiderio mai provato

            ...il sorriso dei giorni sereni

                ...il sogno di una vita

                    ...l'incanto dei miei pensieri

                        ...la canzone ballata in cucina

 ...la candela che illumina le sere

     ...la passeggiata mano nella mano

         ...la carezza sulla gamba in moto

              ...il caffè della mattina

 ...cucinare insieme tra abbracci e sorrisi

      ...la gioia di condividere

          ...l'entusiasmo di tanti progetti      

SEI

  ...il dolore del mio non raggiungerti

      ...la rabbia della tua indifferenza

         ...la frustrazione della tua distanza

             ...la mancanza del quotidiano

                 ...le lacrime nel  sentirti distante

 ...la tristezza di risvegli senza te

     ...il nodo alla gola della solitudine

         ...le sere senza sogni

             ...la paura di perderti

...la delusione di non essere indispensabile

    ...la mancanza di confronti sereni

        ...il mistero dei tuoi pensieri

            ...il tuo cuore a volte mascherato

                ...il non aver bisogno di me, ma...

   SEI…

        L'AMORE

               VERO

                    SOGNATO

                         UNICO

                             IRRIPETIBILE

                                 MERAVIGLIOSO

                                      INSOSTITUIBILE

               SEI…   TUTTO!

   

 

§  -   Le immagini e il video musicale sono a  cura di Giovanna.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 Richard Clayderman - All the things you are

http://www.youtube.com/watch?v=sARfL93M5cU


COMMENTI

Both comments and pings are currently closed.

  1. il 29 settembre, 2013 Lorenzo.rm dice:

    Pino, il quesito di fondo, a parte la bellissima poesia, riguarda la diversità nell’amore fra uomo e donna. Penso che, avuto riguardo a tutte le differenze dovute all’educazione, alla cultura, ecc., ci sia del vero in quello che istintivamente si immagina e palesemente si osserva. L’amore è soprattutto femmina. Ricordiamocelo quando assistiamo ad episodi di violenza. Lei è migliore di noi e ci vuole bene più di noi. E soprattutto vuole bene ai piccoli che le abbiamo donato.

  2. il 29 settembre, 2013 Nembo dice:

    Giuseppe, le tue domande fanno fare una riflessione. Ogni uomo ha la sua personalità ed i suoi comportamenti verso l’altro sesso, così pure ogni donna ha un modo di agire rispetto ad un’altra nell’amare e di innamorarsi di un uomo. E, visto ancora gli ultimi avvenimenti di femmicidio in queste settimane, penso che gli animali perderebbero la dignità a comportarsi come certi uomini. Gli animali non assomigliano all’uomo, compensano con qualcosa che l’uomo non saprà mai dare, l’affetto sincero, ingenuo ed incondizionato, l’uomo invece pur di avere ricchezza, fama, potere, mette in atto la propria cattiveria con il suo essere consapevole di quello che fa di male e farlo comunque. Le frasi della poesia che è bellissima, ci fa riflettere molto.

  3. il 29 settembre, 2013 Giuseppe3,ca dice:

    Bene! Ho avuto due autorevoli commenti che aprono una panoramica vastissima sulle problematiche del comportamento in amore, sia dell’uomo che della donna. Grazie Lorenzo e Nembo, vediamone ora qualche aspetto secondo i nostri punti di vista:

  4. il 29 settembre, 2013 Giuseppe3,ca dice:

    Condivido la tua affermazione Lorenzo quando dici che l’amore è femmina perché l’amore della donna è orientato, in primis, alla procreazione, ovvero, alla continuazione della specie e si realizza con la maternità mentre il maschio è molto più superficiale in tale contesto e molti esempi del comportamento maschile lo dimostrano ancora oggi in una società evoluta che ha costituito le sue regole civili ma che purtroppo vengono rispettate sempre meno.

  5. il 29 settembre, 2013 armida,ve dice:

    “Gli uomini non cambiano, prima parlano d’amore e poi ti lasciano/ da sola/ gli uomini, ti cambiano, e tu piangi melle notti di perchè/ invece gli uomini / ti uccidono , e con gli amici vanno a ridere di te..
    E’ una canzone che cantava Mia Martini, sempre attuale, purtroppo… Però non si può ” fare di ogni erba un fascio” per fortuna non siamo tutti uguali, gli uomini e le donne, che, non dimentichiamolo,a volte sanno essere perfide e crudeli. Bella la poesia, come dice Nembo, ci fa riflettere, molto.

  6. il 29 settembre, 2013 Giuseppe3,ca dice:

    Verissimo quanto dici Nembo, affermativo… – Anche nell’uomo permangono ancora ancestrali comportamenti animali ma emergono generalmente in senso negativo quando, per reprimere le proprie sconfitte e le proprie insoddisfazioni addebitano le colpe alla donna, sia moglie, compagna o fidanzata e si scagliano contro esseri inermi e indifesi, compresi i propri figli.

    Concordo con il tuo parere sulla poesia che esprime tutta l’intensità del sentimento d’amore di una donna verso il proprio uomo anche se quest’ultimo, forse, non la corrisponde completamente e pienamente come lei vorrebbe.

  7. il 29 settembre, 2013 Giuseppe3,ca dice:

    Brava Giovanna, bellissima l’immagine dei tre gemellini e della tenerissima mamma gatta: ci stava bene anche una mamma orsa alla quale io avevo sinceramente pensato.

    Grazie per il video musicale, veramente splendido. Fantastica, come sempre.

  8. il 29 settembre, 2013 Giuseppe3,ca dice:

    Vero Armida, concordo con te: tutto è relativo. Come hai visto nel testo scritto ho cercato di sintetizzare.

    Poesia di grande intensità che induce veramente ad una profonda riflessione, merita tutte le attenzioni sia da parte femminile che maschile. Grazie.

  9. il 29 settembre, 2013 Giuseppe3,ca dice:

    Giovanna carissima, ma tu hai la bacchetta magica, non posso esprimere un pensiero che tu subito riesci a realizzarlo. Bellissima l’immagine dell’orsa con i suoi due cuccioli. Grazieeeeeee.

  10. il 29 settembre, 2013 gabriella dice:

    Complimenti all poesia , e chi l’ha scritta. Marg deve aver avuto un periodo di vita , appassionato .Ma poi forse l’amore si è lentamente dissolto come neve al sole da parte di lui . Come quasi sempre .
    Sei stata brava ad aprire il tuo cuore a tutti.

  11. il 29 settembre, 2013 giuseppe57 dice:

    le poesie sull’amore sono tutte belle, ma questa è bellissima ,anche perche mi rammenta lamore nella mia lontananza,per cause della mia professione.è stato un piacere, grazie giuseppe3

  12. il 29 settembre, 2013 Giuseppe3,ca dice:

    Bene Gabriella, penso che l’autrice leggerà i tuoi complimenti, anche se non vorrà rivelarsi, ma comunque ne sarà contenta e te ne sarà grata. Grazie anche da parte mia.

  13. il 29 settembre, 2013 Giuseppe3,ca dice:

    Beppe, ho capito che questa poesia ti piace e la senti anche un pò tua, nell’animo del tuo trascorso amoroso con la tua amata compagna della vita. Immagino che poi hai recuperato alla grande, alla tua maniera come tuo solito, bravo.
    Ringraziamo insieme l’autrice, l’amica Mary.

  14. il 29 settembre, 2013 giuseppe57 dice:

    tu sei sempre attento giuseppe ed ai rimediato per quanto io ho omesso(ringraziare lautrice)grazia ancora

  15. il 29 settembre, 2013 Alessandro31 dice:

    Posto di getto senza aver letto ne la poesia per questione di temo, è un argomento per me di vitale importanza.
    Credo che negli esseri umani ci siano due componenti essenzialil’istinto e linteligenza ( che manca negli animali ) Purtroppo a volte l’essere umano usa solo l’istinto animalesco dell’accoppiamento, mentre la donna essendo più completa sa dare il vero amore e in tutte le sue sfumature…….. concetto arido! ma tornerò sull’argomento dopo averlo letto con interesse.

    buona domenica alessandro giarè

  16. il 29 settembre, 2013 Giuseppe3,ca dice:

    Bene Alessandro, hai fatto l’annuncio, ora ti aspettiamo con il testo completo: grazie per l’intervento.

  17. il 29 settembre, 2013 Alessandro31 dice:

    ????? comunque non voleva essere un annuncio, ma una semplice considerazione a caldo, e mi scuso, vorrà dire che per eventuali prossimi post cercherò di elaborare un pensiero più articolato.

    saluti

  18. il 29 settembre, 2013 lucia1.tr dice:

    Buona domenica amici del Bosco, leggo solo ora il post domenicale, l’argomento è delicato e va trattato con cautela, torno per commentare con calma.

  19. il 29 settembre, 2013 giovanna3.rm dice:

    Squisita la poesia di Mary, complimenti all’autrice!
    Per quanto riguarda mamma orsa e i suoi orsetti, mi è parsa proprio adeguata. Così la micia, che abbraccia il suo piccolo.
    Non ho parole per esprimere la bellezza dell’amore della giovane mamma con i suoi tre cuccioli!
    Ancora una volta, la domenica ci regala un ottimo servizio. Grazie Pino!

  20. il 29 settembre, 2013 gianna dice:

    Ringrazio di cuore l’autrice di questa poesia,quando parlano d’amore sono sempre belle, l’amore dell’uomo verso la donna è certamente diverso,perche’la donna quando ama non è superficiale, invece l’uomo senza fare troppa differenza si per istinto, ogni persona e diversa e non prova le stesse emozioni, di solito la donna pensa alla procreazione che la porta alla maternita’l’uomo rimane un po indifferente , ma non per questo non possono amare, poi ci sono tante cose tra le coppie molto importanti da non sottovalutare, lo scambio di dolcezza, carezze, complimenti che uniscono molto la coppia, ci deve essere molta complicità,l’uomo deve amare e rispettare la sua donna se vuole essere amato,e la coppia supera anche molti piccoli ostacoli negativi, perche’ l’innamoramento lo fanno vivere sempre senza farlo invecchiare,per me questo e l’amore rispettandosi sempre come il primo giorno!! grazie Mary per questa bella poesia, ciao

  21. il 29 settembre, 2013 Giuseppe3.ca dice:

    Non c’è bisogno di scuse Alessandro, il Bosco è come un salotto, si può intervenire liberamente quando si vuole. Ti aspettiamo in altre occasioni. Grazie.

  22. il 29 settembre, 2013 giuseppe3.ca dice:

    Gianna, l’apprezzamento della poesia è unanime e
    concordiamo nel fare i complimenti alla bravissima Mary.
    La tua disamina sul rapporto di coppia è interessante e abbraccia diversi aspetti dell’innamoramento tra un uomo e una donna che purtroppo, però, non dura tutta la vita. É una fortuna se si riesce a mantenere saldo il rapporto di coppia per tutta l’esistenza. Grazie per la partecipazione.

  23. il 29 settembre, 2013 franco muzzioli dice:

    Le differenzazioni di genere mi fanno venire l’orticaria. Credo che non ci sia differenza tra i reciproci amori …tanto per dar risposta al quesito di Giuseppe.
    Siemo esseri umani e rispondiamo all’amore in maniera diversa a seconda del carattere, della cultura , della sensibilità ……e per altri mille motivi.
    Forse quello della madre è un amore diverso da quello del padre anche tra gli umani.
    La poesia, molto femminile è idealizzata e totalizzante ed è un bellissimo inno all’utopia….o ai primi dieci minuti del primo amore.

  24. il 29 settembre, 2013 wanda dice:

    l’amore… è il sentimento che ogni donna idealizza. Ognuna vorrebbe che durasse per sempre, che fosse quello giusto, ma poi si combatte con la vita e le avversità che ci riserva. Io comunque credo che per far durare un amore il più a lungo possibile bisogna avere tanto rispetto e tolleranza per la persona che ci sta accanto perchè finito l’incanto dei primi giorni ci si comincia a conoscere veramente, e allora l’amore vero si manifesta in tutte le sue forme. Sta a noi saperci svelare e rendere note le ns. paure come le gioie, i nostri timori come le certezze… a noi tutti fa piacere essere accettati con i notri pregi e difetti e tutti possiamo sbagliare ma credo che tutto si può risolvere se si ha il coraggio di accettare e capire anche le ragioni dell’altro senza puntigli o ripicche. La poesia è dolcissima e struggente, bella davvero.

  25. il 29 settembre, 2013 lucia1.tr dice:

    L’amore che ogni specie vivente nutre per i suoi piccoli è universalmente riconosciuta, poi ci sono delle eccezioni in cui il maschio ha il compito di fecondare la femmina per continuare la specie. Gli esseri umani che hanno il dono dell’intelligenza dovrebbero prendersi cura della prole in modo particolare, purtroppo non sempre avviene, alla mamma, per educazione e per cultura, è affidato l’(accudimento) della prole fin dalla più tenera età, compito molto impegnativo e difficile, che dovrebbe condividere con il papà che spesso sembra non curante o assente. Credo che la crisi di certi valori abbia influito su questi comportamenti e un’educazione al rispetto della donna sia la via migliore per un cambiamento.

  26. il 29 settembre, 2013 Anna B. dice:

    Io credo che occorra somigliarsi un po’ per comprendersi, ma occorre essere un po’ differenti per amarsi.Non credo di poter generalizzare per ognuno è diverso,dipende da tanti fattori, la buona riuscita di un matrimonio e la conseguente buona educazione dei figli.Certo, credo ci voglia sicuramente tanta buona volontà da entrambe le parti.

  27. il 30 settembre, 2013 Giuseppe3,ca dice:

    Molto preciso ed incisivo, Franco, grazie. I tuoi punti di vista sono utili ad ampliare pareri e conoscenze, ci sarebbe ancora tanto da discutere e, forse, non si termirenebbe mai. Ritengo importante proporre, quando possibile, argomenti stuzzicanti come oggi. Alla prossima.

  28. il 30 settembre, 2013 Giuseppe3,ca dice:

    Wanda, grazie! Il tuo parere, espresso completamente dal punto di vista femminile è interessantissimo e contiene utili suggerimenti per costruire una buona armonia di coppia, impostata, oltre che sull’amore, anche sulla tolleranza e comprensione reciproca.

    Concordo sul tuo apprezzamento per la bellissima poesia di Mary, grazie anche da parte dell’autrice.

  29. il 30 settembre, 2013 Giuseppe3,ca dice:

    Tutto vero e tutto giusto ciò che dici Lucia: il mondo è come lo ha fatto Dio che, nella sua magnanimità e globalità delle cose, ha assegnato precisi ruoli al maschio ed alla femmina e da lì non si scappa. Teniamo comunque presente che tra gli esseri umani i rapporti e i ruoli subiscono spesso delle modificazioni in conseguenza di situazioni economiche insicure e precarie che non consentono il naturale svolgimento della vita familiare nei canoni che tutti vorrebbero realizzare. Grazie per il tuo prezioso intervento.

  30. il 30 settembre, 2013 Giuseppe3,ca dice:

    Anna B., hai scattato una foto chiarissima, con una bella e precisa messa a fuoco su validi motivi per la realizzazione e mantenimento di un buon rapporto di coppia. Grazie.

  31. il 30 settembre, 2013 franco muzzioli dice:

    In merito alla poesia di Mary…non vorrei essere sembrato troppo cinico, ma questa elencazione poetica di stati d’animo prettamente femminili ,sono l’espressione di un amore che sfugge dal quotidiano o da un “amore sereno” , sono troppe le pulsioni e le paure.
    Un “amour passion” che fa gioire e soffrire ,spero, almeno per me, rimanga solo negli slanci poetici di una romantica fanciulla.

  32. il 30 settembre, 2013 laura.pc dice:

    Bellissima poesia, che descrive un vero grande amore e l’accettazione totale della persona amata. Scritta sicuramente da una donna che crede fermamente nei sentimenti, e che quasi certamente, sta vivendo col proprio compagno il periodo del dopo innamoramento, quando ci si conosce anche nei propri limiti e difetti, ma che, con la forza dell’amore grande per il proprio uomo, supera i momenti no, che inevitabilmente esistono in ogni rapporto. Sono comunque convinta, che se in una coppia c’è vero amore, dialogando con il cuore si supera ogni problema. Complimenti a Mary per la bellissima poesia, scritta con grande dolcezza ….e un suggerimento al compagno di Mary: quello di apprezzare la grande sensibilità d’animo della sua compagna, in un’epoca dove si sono persi tanti valori importanti nella sfera dei sentimenti. Auguri per il felice continuo di questa storia d’amore

  33. il 30 settembre, 2013 Giuseppe3,ca dice:

    Hai colpito ancora il bersaglio Franco, quelle emozioni dei primi dieci minuto del primo amore possono ripetersi tante volte e diventare ore, giorni, mesi, anni.
    Le emozioni di quella romantica fanciulla forse sono proprio così. Quelle strofe me lo fanno pensare.

  34. il 30 settembre, 2013 Giuseppe3,ca dice:

    Laura, Sei commovente per la tua sensibilità e allo stesso tempo ammirevole per la capacità di saper infondere coraggio. Rileggendo la poesia penso che l’autrice abbia proprio bisogno del tuo suggerimento e augurio per superare i suoi mutevoli stati d’animo di donna innamorata.
    Grazie anche da parte dell’amica Mary che legge in segreto.

  35. il 30 settembre, 2013 laura.pc dice:

    Non credo come dice Franco, che la poesia di Mary, sia un inno all’utopia, sono convinta invece, che sia un inno all’amore, quello con la A maiuscola, quello che, passata l’enfasi dei primi tempi, si nutre di cure e attenzioni quotidiane per poter sopravvivere. L’Amore è come una pianta, se non si innaffia quotidianamente muore…e qui stà il segreto di un rapporto vincente, non dare mai nulla per scontato, e non dimenticare mai che quell’uomo o quella donna che ci hanno fatto innamorare, avranno sempre bisogno di leggere nei nostri occhi quanto sono importanti.

  36. il 01 ottobre, 2013 giosue1.vi dice:

    non coment,,,

  37. il 01 ottobre, 2013 franco muzzioli dice:

    Senz’altro Laura sono assolutamente d’accordo con te..ma i versi di Mary sono assoluti, sono le parole che ogni donna ed ogni uomo in un momento delle loro vita hanno voluto dire “all’altro” , personalmente pur vivendo da più di cinquant’anni con la stessa persona, li sento in me , ma mediati dalla vita , dalle avversità , dall’esistenza dei figli ….non spenti , ma attenuati …..trasfornati in serenità ed affetto.