Archive for luglio 16th, 2013

Il mondo degli animali!!

       

La nostra amica Carlotta ci invia una deliziosa storia di un'adorabile cagnolina Labrador e di un simpatico ciuchino, che siamo ben lieti di pubblicare nella nostra Rubrica dedicata agli animali. Ringraziamo molto Carlotta, Denise e Claudio.

 

     

 

Ho sempre pensato che fare questo tipo di lavoro, mi avrebbe portato continuamente a conoscere ed a rapportarmi con persone sempre diverse,  per estrazione sociale, cultura ed esperienze di vita. E' stata una scelta  fortemente voluta che in questi anni, mi ha arricchita moltissimo... Ho incontrato persone speciali che sono arrivate qui per rilassarsi... per staccare la spina, ma pur sempre con il loro bagaglio di vita...perchè ovunque si vada... lui sempre li con te. Abbiamo condiviso ogni genere di emozione, raccontandoci così... semplicemente. Dalle esperienze personali, ai racconti di lunghi viaggi, alla lettura, la pittura, la poesia, i figli, i nostri amici animali...

Denise e Claudio, una coppia bergamasca deliziosa, mi hanno parlato a lungo in questi giorni di Milka, la loro labrador, e il legame di amicizia molto speciale che la lega al loro “ciucchino” Furia. Così, ho chiesto a  Denise di raccontarcela …detto fatto! Eccola qui, scritta in diretta... seduta stante e in originale.

         

Nato sulle pendici del Monte Amiata in un allevamento di cavalli in prevalenza, alcuni asinelli..il padrone non aveva più posto per lui nella stalla, un giorno del mese di marzo l'abbiamo caricato su di un furgone che scoppiettante ha raggiunto localita' Montignoso Podere Torricchi Gambassi Terme. Intimorito, il pelo inzuppato di sudore per il viaggio, il timore, l'averlo allontanato alla mamma asina...Occhi dolci, grandi, spalancati al mondo, la lanuggine dell'inverno folta, del suo essere cucciolo, solo quattro mesi, il mantello grigio con una striatura rossastra sul dorso che disegna una croce, la croce di Sant'Andrea che contraddistingue unitamente a un medaglione sul collo, questa razza in via d'estinzione...

 

Furia

 

La sua nuova casa e' un uliveto fitto di dieci

ettari, nel verde delle colline toscane..Roberto e Lara hanno costruito con dedizione per lui, una grande stalla con la particolare e biologica tecnica dell'uso delle balle di paglia. Furia e' il nome che gli affidiamo, ha l'eleganza nobile dei cavalli, da loro forse ha imparato da cucciolo i primi movimenti...Corre felice con Milka, nel verde degli ulivi e nel cielo terso dei primi giorni di primavera.

       

 

Ha riempito il nostro cuore di gioia e i suoi ragli nella notte buia colma di stelle ci tengono compagnia, quasi a ricordarci che lui e' li' e ci aspetta con i suoi grandi occhi per una carezza, per una carota o un pezzo di pane duro...

 

         

Milka

     

E' una razza autoctona derivata dall’asino africano, introdotto in Italia dagli Etruschi o da mercanti Fenici. Oggi è allevato prevalentemente in una area limitata nel centro Italia, particolarmente in Toscana, e costituisce un nucleo numericamente ridotto (circa 1400 capi), tanto da essere considerato a rischio di estinzione. Ha il caratteristico mantello grigio sorcino con croce scapolare e zebrature più o meno marcate agli arti. Attualmente l’asino Amiatino viene utilizzato per lo sfruttamento delle aree marginali, nei tradizionali palii di cui è ricca la tradizione toscana, come animale da trekking, come cavalcatura per i bambini ed anche in onoterapia per il recupero e le terapie dei disabili. Recentemente sono stai avviati studi per utilizzare l’asino dell’Amiata per la produzione di latte come già avviene per altre razze asinine. Il latte d’asina, il più simile al latte materno, è un alimento dalle caratteristiche singolari che riveste una grande importanza dal punto di vista medico e nutrizionale, assolutamente indispensabile soprattutto nei casi di intolleranza da parte dei neonati verso il latte artificiale e ancor più nelle allergie al latte vaccino. Lo scarso contenuto di grassi, ma con un’elevata componente di acidi grassi insaturi, lo rendono inoltre particolarmente indicato per i soggetti anziani nella cura e prevenzione delle patologie geriatriche come aterosclerosi, osteoporosi e patologie cardiovascolari. Infine può trovare interessante impiego nell’industria della cosmesi. La produzione di latte d’asina, quindi, presenta prospettive di mercato interessanti, e può costituire nelle aree agricole vocate, una scelta produttiva innovativa per l’impresa agricola che in alcuni contesti ha necessità di individuare nuovi sbocchi di mercato.

   

(dal web)

   

 Ennio Morricone  - Il Gatto