Il Mondo degli animali

Articoli recenti:                                           - L’Angolo del dialogo -  Pensieri e non solo… -  Buona domenica                                                  -  Terremoto dell’Aquila                                                             -  L’Angolo del dialogo – Pianeta Donna                                             -  Buona domenica   Per leggere gli articoli precedenti far scorrere il rullo finché apparirà, a dx, la freccia "Next page", cliccate sopra e troverete il seguito degli articoli precedenti. Andare fino in fondo, finché apparirà, a sx,  la freccia "Previous page", cliccate e tornerete alla Home page.      Elaborati da inviare a:     tittisilvestro.sa@gmail.com  (Sabrina)     deemin@libero.it                  (Giovanna)     giuseppe.pau@tin.it              (Pino          

La nostra amica Sandra ci  ha comunicato una notizia assolutamente toccante, accaduta in un piccolo centro  Ligure, apparsa sul Corriere della Sera, che riteniamo interessi  gli  Eldyani animalisti. I nostri amici a quattro zampe ci hanno abituato a gesti meravigliosi verso i loro compagni “umani” e questo, in particolare, ci  ha commosso  per la sua completa dedizione e amore. Ringraziamo Sandra per la sua gentile collaborazione a favore del Bosco.

   

 

"E' stato  probabilmente stroncato dalla fatica Trip, esemplare di pastore tedesco di dodici anni, morto nell' entroterra genovese la settimana scorsa per salvare il suo padroncino, Matteo, di cinque anni, caduto in una vasca colma di acqua stagnante. Il cane era un regalo di nozze che i genitori di Matteo, una coppia abitante nell' hinterland milanese, si erano scambiati dodici anni fa per l' anniversario delle nozze; poi Trip era diventato il piu' fidato amico del loro figlio Matteo. Il bambino, secondo una sommaria ricostruzione dei fatti, la settimana scorsa era in vacanza da una zia in una casa a Mignanego, nell' entroterra genovese, e stava giocando con una palla nel prato.

Ecco il bellissimo pastore Trip

 

A un tratto il piccolo e' scomparso alla vista dei genitori; sono cominciate le ricerche e dopo qualche tempo il padre lo ha trovato nella vasca, un vecchio abbeveratoio per le mucche, sempre vuoto, che pero' in questi giorni si era riempito con la pioggia. Il piccolo e' stato salvato dal cane Trip che, accortosi di quanto era accaduto, si era lanciato nella vasca e lo aveva spinto contro la parete impedendogli cosi' di scivolare in acqua e annegare. Lo sforzo deve essere stato immane, tanto che, quando il papa' ha tratto in salvo Matteo, il cane era morto da pochi istanti stroncato dalla fatica. “

 

 Richard Clayderman - Plaisir d'amour


COMMENTI

Both comments and pings are currently closed.

  1. il 19 aprile, 2013 lorenzo.rm dice:

    Grande, meraviglioso Trip. Sarà perché il mio cuore, invecchiando, si rammollisce ma sono sempre più vicino ai nostri splendidi animali.Li amo teneramente.

  2. il 19 aprile, 2013 Anna B. dice:

    Al mio piccolo amico a quattro zampe…l’unica vera spalla sulla quale potro’ sempre contare. ♥ Solo chi possiede un cane puo’ vedere l’anima di HACHIKO.
    E’ commovente l’amore di un cane.

  3. il 19 aprile, 2013 giovanna3.rm dice:

    Hai ragione Anna, sui nostri amici a quattro zampe possiamo sempre contare: il loro amore nei nostri confronti non conosce limiti e sono sempre splendidi nelle loro manifestazioni. Grazie della tua testimonianza.

  4. il 19 aprile, 2013 giovanna3.rm dice:

    Lorenzo, non credo proprio che l’amore per gli animali si possa misurare con la maturità e l’età che avanza: personalmente, ricordo che a 3 anni mi sporsi pericolosamente da un terrazzo per salvare un gattino….!!!

  5. il 19 aprile, 2013 sandra vi dice:

    Era troppo bello e commovente Giovanna ,quando ho letto la notizia ho subito pensato a te e ho fatto in modo che tu ne venissi a conoscenza ,conosco la tua sensibilita’ verso il mondo animale.Bellissimo il video ,sai come mi piace Clayderman

  6. il 19 aprile, 2013 giuseppe3ca dice:

    Grazie Sandra per la cortese segnalazione. Come vedi siamo stati più che tempestivi, tutto in tempo reale, come la cronaca in diretta di un evento sportivo: passaggio a Giovanna, tiro e… articolo pubblicato pure con accompagnamento musicale. Grazie Giò, sempre fantastica.

    Storia veramente commovente: ancora una volta, il nostro amico cane, con un gesto di grande umanità ha dato prova della sua fedeltà all’uomo sacrificando la propria vita per salvare quella del suo padroncino. Trip merita la medaglia al valore.

  7. il 20 aprile, 2013 cicco53 dice:

    Ciao a tutti, è veramente esemplare che un animale, abbia una sensibilità maggiore degli esseri umani, non stupisce questo evento, si rimane angosciati e triste quando leggiamo avvenimenti di morte che gli uomini con la loro non intelligenza mettano in atto . Questa storia fa riflettere e pone alla base dei concetti di vita vissuta con amore, fra un animale e l’uomo, che muore par salvare il bimbo . In una situazione del genere io penso che la maggioranza delle persone non l’avrebbe fatto ? Questo è un elemento di valutazione del modo in cui viviamo, ci isoliamo sempre di più senza pensare agli altri, è un errore grave perchè no si cresce anzi c’è una sensazione di non accettazione generale ecc. Per evitare a scambio di equivoci, di opinioni ,il mio concetto è basato su larga scala della popolazione, visto che le realtà quotidiane mi porta ad analizzare diversi casi di comportamenti non umani . Racconto molto toccante grazie ,gli animali sono una parte di noi ,e bisogna rispettarli, per come sono , buon pomeriggio.

  8. il 20 aprile, 2013 giovanna1,vc dice:

    Grazie a Giovanna mia omonima x aver publicato questo articolo dedicato a quel bell’issimo esemplare di pastore tedesco che ha dato la vita x salvare il suo amichetto ,e poi li chiamiamo animali e non aggiungo altro ,solo un mio pensiero a trip.

  9. il 20 aprile, 2013 giovanna3.rm dice:

    Grazie a te Cicco. E’ vero, il racconto è proprio toccante
    perché dimostra l’attaccamento che gli animali hanno nei nostri confronti e noi, molto spesso, li trattiamo in maniera ignobile, li abbandoniamo sulle autostrade, dove incontreranno una morte atroce e sicura,ecc.ecc. Dove è finità la nostra sensibilità e umanità?

  10. il 20 aprile, 2013 silvana1.ge dice:

    Dovremmo imparare molto dagli animali. Ci danno continuamente lezioni di amore incondizionato, di fedeltà, di altruismo. L’episodio di Trip l’ho vissuto molto da vicino e mi sono commossa tantissimo. E’ l’ennesimo esempio di un rapporto intensissimo tra un cane e un bambino. Posso immaginare il dolore di Matteo nel perdere il suo cane,ma il senso di gratitudine si tradurrà sicuramente in rispetto e amore nei confronti degli animali. E’ significativo che questi episodi vengano divulgati, perchè contribuiscono al cambiamento culturale che tarda a realizzarsi: troppi ancora, maltrattano impunemente gli animali. Grazie a Sandra e a Giovanna!

  11. il 21 aprile, 2013 giovanna3.rm dice:

    Sono d’accordo anch’io, Silvana. Episodi come questo, se divulgati, possono raggiungere la sensibilità dei bambini che, a loro volta, quando assisteranno a qualche ignobile scena di abbandono o di maltrattamento di un loro amico a quattro zampe, sapranno opporsi con forza, mi auguro!