Buon San Valentino !!

" Buon San Valentino a tutti voi amici del Bosco "

   

Il tentativo della Chiesa cattolica di porre termine ad un popolare rito pagano per la  fertilità, è all'origine di questa festa degli innamorati.

Fin dal quarto secolo A. C. i romani pagani rendevano omaggio, con un singolare rito annuale, al dio Lupercus. I nomi delle donne e degli uomini che adoravano questo Dio venivano messi in un'urna  e opportunamente mescolati. Quindi un bambino sceglieva a caso alcune coppie che per un intero anno avrebbero vissuto in intimità affinché il rito della fertilità fosse concluso. L'anno successivo sarebbe poi ricominciato nuovamente con altre coppie.

Determinati a metter fine a questa primordiale vecchia pratica, i padri precursori della Chiesa hanno cercato un santo "degli innamorati per sostituire il deleterio Lupercus. Così trovarono un candidato probabile in Valentino, un vescovo che era stato martirizzato circa duecento anni prima. 

La leggenda

A Roma, nel 270 D. C il vescovo Valentino di Interamna, (oggi è la città di Terni), amico dei giovani amanti, fu invitato dall'imperatore pazzo Claudio II e questi tentò di persuaderlo ad interrompere questa strana iniziativa e di convertirsi nuovamente al paganesimo. San Valentino, con dignità, rifiutò di rinunciare alla sua Fede e, imprudentemente, tentò di convertire Claudio II al Cristianesimo. Il 24 febbraio, 270, San Valentino fu lapidato e poi decapitato. 

La storia inoltre sostiene che mentre Valentino era in prigione in attesa dell'esecuzione, sia "caduto" nell'amore con la figlia cieca del guardiano, Asterius, e che con la sua fede avesse ridato miracolosamente la vista alla fanciulla e che, in seguito, le avesse firmato il seguente messaggio d'addio: "dal vostro Valentino," una frase che visse lungamente anche dopo la morte del suo autore.

Franco Battiato  - E più ti amo  (Inno all'amore....)

 


COMMENTI

Both comments and pings are currently closed.

  1. il 14 febbraio, 2013 cicco53 dice:

    Buon giorno a tutti:
    Penso che un evento dedicato all’amore, debba essere tutti i giorni, nella quotidianità di ognuno con semplici gesti e comportamenti vari civili di relazioni e condivisioni ecc. Per i bambini di Scampia , è una sofferenza l’amore e la relazione, e merita commentarlo in questo scritto che è molto rilevante la mancanza di amore.

    Tu non c’eri
    —————

    Perchè quando la vita
    ha cominciato a chiedermi,
    ad esigere gli sforzi,
    le responsabilità,
    il conto del suo peso
    tu non c’eri?

    Perchè

    quando avresti dovuto
    preoccuparti della mia vita,
    delle mie carenze.
    dei miei problemi,
    dei miei sogni ,

    tu non c’eri?

    Dimmi:
    perchè quando
    si sono presentate
    le prime sconfitte,
    le violenze
    di un vissuto anormale,
    la malavita
    l’amico che
    mi pugnalava alle spalle,
    tu non c’eri?

    Perchè
    mi hai voluto figlio
    e tu non ci sei stato
    come padre?

    Quello che di te
    mi ha fatto più male,
    è stato la tua assenza,
    il tuo non esserci,
    l’assenza delle tue carezze,
    che per me
    erano più che legittime,
    ma tu non c’eri.

    Quando ti dicevo:
    papà,ascoltami,
    ti devo dire una cosa,
    e tu mi rispondevi:
    ora non ho tempo,
    un’altra volta,
    e mi lasciavi in lista d’attesa
    di quel tuo amore mai avuto

    A mio padre

    DAVIDE CERULLO

    Buon giornata ragazzo che con questi versi hai saputo dimostrare quanto sei grande ,un abbraccio anche se non ti conosco, ma i tuoi pensieri mi hanno emozionato.

  2. il 14 febbraio, 2013 enrrica.co dice:

    Non ero a conoscenza della storia di San Valentino, nn sapevo che avesse radici nella storia, qualcuno mi aveva detto che era dedicata all’attore Rodolfo Valentino io, credevo che fosse per lo più una storia inventata a livello commerciale, invece nel bosco imparo sempre qualcosa grazie a chi lo ha scritto

  3. il 20 febbraio, 2013 Lorenzo.rm dice:

    Ho letto con grave ritardo il commento di Cicco e mi è sfuggito l’intero pezzo su San Valentino. Scusatemi ma l’altro pezzo, sul San Valentino “cattivo” dedicato alla violenza sulle donne, ha assorbito completamente la mia attenzione. Scusatemi ancora. Il male è stato fatto inconsapevolmente.