Archive for luglio 5th, 2012

L’uccellino fuorilegge

 

   

Ho letto una notizia riguardante il Martin Pescatore alquanto interessante e vorrei farvela conoscere.

  “Sembra voler sfidare la legge questo impertinente Martin Pescatore (Alcedo atthis) : con il becco pieno di pesci si posa proprio sopra un cartello su cui a chiare lettere appare la scritta “no fishing”, ossia “divieto di pesca”. Questo uccello dai colori sgargianti, diffuso in Europa, Asia e Africa, passa gran parte del tempo appollaiato sullo stesso ramo o paletto vicino a corsi d'acqua dolce, dal quale si tuffa fulmineo appena avvista un pesciolino, a volte anche più grande di lui. Afferrata la preda con il becco, la sbatte ripetutamente su un sasso per ucciderla e se è necessario girarla per ingoiarla più facilmente la lancia in aria riafferrandola con il becco per disporla in una posizione migliore. Quando avvista una preda, non è raro vederlo fare il cosiddetto “spirito santo”, ossia sollevarsi perpendicolarmente sopra la superficie dell'acqua e restare fermo in volo per un po' guardando in basso, per poi gettarsi in picchiata sulla preda, catturandola in una manciata di secondi. Questa operazione spettacolare è però rischiosa per il Martin Pescatore: se l'acqua è troppo bassa corre il rischio di ferirsi contro il fondale, mentre se è profonda la preda riesce facilmente a fuggire.”

Non  avrei mai pensato che un uccellino così  minuto possedesse così tanta energia e la impiegasse per catturare le sue prede. La natura ci riserva sempre delle sorprese.