Archive for marzo 15th, 2012

In ricordo di : Whitney Houston !!

Scrivere la biografia di Whitney Elisabeth Houston non è cosa semplice, è stata considerata una delle più grandi cantanti del mondo, con una voce straordinaria e un talento fuori del comune apprezzata e riconosciuta da tutti i più grandi discografici. Whitney Elisabeth Houston nasce a Newark nel New Jersey il 9 agosto 1963, cresce a East Orange. La madre è già cantante del gruppo soul  Sweet Ispiration, corista di Aretha Frannklin ed Elvis Presley, e del gruppo gospel Drinkard Sister, di cui fa parte anche la famosa cantante, sua cugina, Dionne Warwick, con questi . Whitney spesso sale sul palco e si esibisce con loro.Nel 1977 fa la corista nel singolo Life’s a party, Michael’s Zager Band che gli offre subito un contratto, rifiutato per la giovane età.

Nel 1978 come voce di supporto canta nel singolo di Chaka Khan , “I’m every woman”,  reinterpretato anni dopo nel 1992 nella colonna sonora del film “La guardia del corpo”.  Non si può dimenticare questo film come protagonista insieme al bravissimo attore Calvin Costner, il brano  saltò subito nelle vette delle hit nel mondo. Inizia da giovanissima comparendo come prima ragazza di colore in copertina nei  più significativi giornali di moda Vogue, Seventeen, Glamour e Cosmopolitan. Terminati gli studi Whitney, firma un contratto discografico con la Tara, aiutata dai genitori per la sua ineguagliabile voce.  Nel 1996 dopo “The preacher’s  wife” colonna sonora dell’omonimo film dedicato al gospel, nel 1998 la Houston torna con un nuovo album intitolato “My Love is your love” e un duetto per il film "Il principe d’Egitto" con Mariah Carey. Nel 2000 esce il doppio album antologico “Whitney – the greatest hit” con alcuni brani inediti. Nello stesso anno, dopo un brutto periodo burrascoso per  cause legali dovute alle durissime vicende personali con l’ex marito Bobby Brown e a causa della sua dipendenza dalle droghe, la  casa discografica, la casa discografica  “La Arista” le offre comunque un contratto da 100 milioni di dollari e lei si mette al lavoro sul nuovo album, che esce alla fine del 2002 e si intitola “ Just Whitney”. La  realizzazione in studio –viene pubblicata “The ultimate collection “ che  viene lanciato dopo ben quattro anni dalla sua incisione. Nel 2003 la cantante passa ancora un periodo negativo dal quale esce dopo la riabilitazione e dal divorzio; in quell’anno pubblica l’album di Natale.

Nel 2008 esce - solo su internet – il brano "Like I never left", prodotto da Akon, nello stesso anno esce una dichiarazione  de l”Guinness dei primati”  che l’artista Whitney  Houston è la più premiata e popolare del mondo, guadagnando 6 Grammy Awards detenendo il record per numero di American Music Awards avendone ricevuti 22 in tutto. Nel 2009 arriva finalmente "il disco del ritorno", la prima collezione di inediti in 7 anni: si intitola I “Look to you”, e oltre al brano con akon comprende altre 10 canzoni. Il disco lo presenta  in alcune trasmissioni televisive e nel suo tour. di promozione. Nel 2011 ritornata da un centro specializzato per curare le sue dipendenze, si rimette al lavoro per ritornare al cinema, producendo il remake del film "Sparkle", nel quale ha il ruolo della protagonista. Per concludere la sua biografia si può aggiungere che Whitney Houston è stata inserita alla 34ª posizione nella lista dei 100 cantanti più grandi di tutti i tempi della rivista Rolling Stone . È stata una delle donne di maggior successo discografico, la quarta donna per numero di vendite negli Stati Uniti con circa 55 milioni di dischi certificati dalla RIIA. Detiene anche il primo posto nella classifica degli artisti di colore di maggior successo insieme a Michael Jackson. Inaspettatamente la vita di una grande artista si conclude così tragicamente l’11 febbraio 2012, è stata trovata in condizioni critiche in una stanza di un hotel a Beverly Hills ed è morta poco dopo, dove si trovava a per partecipare al party per la 54 esima edizione dei Grammy Awards. Le cause della morte rimangono ancora ignote, va ricordato che da tempo la cantante soffriva di una forte depressione ed era dipendente da farmaci e droghe. Di recente era sta divulgata la notizia che il suo patrimonio sia stato tutto  dilapidato. Peccato……

Discografia Essenziale •    WHITNEY HOUSTON1987Arista •    WHITNEY1988Arista •    I’M YOUR BABY TONIGHT1990Arista •    THE BODYGUARD (colonna sonora)1992Arista •    WAITING TO EXHALE (colonna sonora)1995Arista •    THE PREACHER’S WIFE1996Arista •    MY LOVE IS YOUR LOVE1998Arista •    WHITNEY – THE GREATEST HITS2000Arista •    JUST WHITNEY2002Arista •    ONE WISH: THE HOLIDAY ALBUM 2003Arista •    THE ULTIMATE COLLECTION 2007Sony BMG •    I LOOK TO YOU 2009 Sony BMG