Archive for gennaio 22nd, 2012

La Domenica del Bosco

Buona Domenica

Prosegue il nostro incontro settimanale  per augurarci La Buona Domenica con un racconto inviatoci dall'amico Cicco che ha voluto presentarci una storia ripescata dalle sue memorie di gioventù.

 

PENSIERI  DELLA GIORNALAIA ALL’ANGOLO DELLA  VIA

Aprendo il mio cassetto dei  ricordi, mi affiora alla  mente l’edicola dove noi compriamo i nostri giornali, sorgeva all’angolo della strada ed era  gestita da  una  anziana venditrice, amica di tutti i clienti abituali. Sotto le feste di Natale il misero spazio veniva ricoperto di luce dipinti di vari colori che quando passavo per curiosare le varie riviste e a chiedere quando sarebbe arrivato il nuovo Topolino, Tex ecc. mi appariva il suo pallido viso sorridente ed io pure le sorridevo che a volte mi sembrava di vivere con i riflessi delle luci che emanavano calore e un sottofondo musicale di una canzone  tipica natalizia, in una  terra lontana dove regna la pace. Il suo sguardo mi dava sicurezza e mi chiedevo che cosa penserà ella nelle lunghe giornate di lavoro?  La sua mente correrà ai parenti, alla casa, alla sua  terra, ma forse anche, tutta  circondata com’è di giornali, i suoi pensieri volteggeranno intorno al mondo della carta stampata! Ella si è alzata all’alba per poter ricevere i giornali che arrivano freschi di stampa, e ricevendoli  cosi ancora  umidi, ella pensa al lavoro notturno di tanti e tanti che vi hanno collaborato: al giovane cronista pieno di passione e di speranza, al critico consumato e severo che stronca o innalza un  autore, un artista con poche autorevoli righe di lode o di biasimo; al lavoro delle macchine, al febbrile movimento degli uomini intorno ad esse. Ed ora, eccoli i giornali!  Già arriva il primo cliente :<<Per favore “Corriere”>>. Il primo è sempre lui il vecchio signore mattiniero: ordinato, meticoloso, apre il giornale e scuote la testa scontento: <<Ai miei tempi i parlamentari …….>> <<Tutti  cosi >> pensa la  giornalaia <<Ai nostri tempi tutto andava meglio! Macché meglio! Erano i nostri  occhi, il nostro giovane spirito a giudicare tutto con ottimismo! >>. I clienti cominciavano ad affluire svelti e numerosi, non c’è tempo per pensare. Ecco la solita  giovane domestica: dalla sporta spunta  la  bottiglia del latte ed esce un buon odore di pane fresco . Il solito <<Corriere>> per i padroni, e un giornalaccio illustrato, evidentemente per la sua personale lettura. <<Che peccato! con quel bel viso ridente ed ingenuo…… che peccato non poter dire: “oh figliola, non codesta robaccia!...” Ma forse sarebbero parole sprecate ; non mi crederebbe .E se ne vendono tanti!>>. I compratori si succedono . Arriva l’ora dei bambini <<Per favore quando esce “Topolino “? Ella risponde benevole, e pensa che bisognerà aumentare l’ordinazione di <<Topolino>>, altrimenti ne rimarrebbero privi troppi bambini. Ormai tutti lo chiedono! Poi vengono le ore di sosta. Li ferma per ore e ore, sente di più la stanchezza e forse, più il freddo. Ha sempre con sé il lavoro a maglia, e quando riposa, sferruzza. Con questo, accompagna. i suoi pensieri che ora vanno solo alla casa, ai suoi figlioli, agli affari. Poi vengono i giornali della sera e il lavoro riprende: <<Per favore “Corriere”; per favore L’Avanti>>. Il mio sguardo di adolescente, penetra in questa figura, di tanta pacatezza a porsi in ascolto a tutti, indistintamente, maturava in me la consapevolezza che le situazioni le creiamo noi con piccoli gesti dal sorriso. Questa buffa anziana era  un punto di riferimento, in attesa al mattino del pullman, per andare a scuola che più delle volte lo perdevo, perché  dialogando con lei, forse l’atmosfera Natalizia, le luci, la musica ecc. stavo  bene, e rimanevo incantato dal fascino e dalle parole che l’anziana giornalaia emanava. Buona lettura augurandovi una Buona Domenica.

  CICCO53   

AFORISMA DEL  GIORNO

Se sono stato di aiuto a qualcuno, se ho scorto di sfuggita un particolare in più della natura e dell'essenza del bene assoluto, se sono stato ispirato a raggiunger più ampi orizzonti di pensiero e azione,  se sono in pace con me stesso, è stata una giornata di successo.    (Alex Noble)

Giuseppe3.ca

http://www.youtube.com/watch?v=LMX1ll6KNwI