Archive for settembre 19th, 2011

Se tutti pagassero le tasse !!

l angl ang 1

Leggo sul giornale in rete

Liberalvox   questo articolo che mi sembra ideale per essere sottoposto al dialogo fra noi amici di Eldy. E’ stato pubblicato il 3 settembre 2011 e si intitola  appunto:

calll Se tutti pagassero le tasse...

20080419_FOTO_Calcolo_tasse_d0 Leggiamolo insieme, volete?

“Ormai non è più possibile rinviare. Il conto è lì, sul tavolo del Belpaese, e dopo aver ‘mangiato a quattro ganasce', adesso pagamento-delle-tassebisogna pagare! Siamo vissuti per 40 anni sopra le nostre possibilità e adesso l’Europa - che tanto abbiamo voluto unita, forse ancor più della nostra Italietta - ci presenta il conto. Abbiamo garantito la pensione a gente che ha “lavorato 18 anni sei mesi ed un giorno”, abbiamo pagato lo stipendio ai cassintegrati con il doppio lavoro, abbiamo elargito pensioni ad invalidi che erano più sani di noi, abbiamo sperperato patrimoni pubblici in opere inutili ed incompiute. Abbiamo ingrassato le multinazionali del farmaco permettendo ai cittadini di andare a fare la spesa in farmacia riempiendo buste di farmaci inutili e costosi. Abbiamo assunto personale che non sapeva come passare il tempo per arrivare a fine giornata e che oggi non sa come arrivare a fine mese! E poi… abbiamo permesso ai nostri “cari e costosissimi” politici tonnellate di auto blu, finanziamenti pubblici aboliti con referendum e reintrodotti come “rimborsi”, coca, escort, trans, frizzi, lazzi, voli, pranzi, massaggi di Stato e tutto lo schifo che abbiamo visto in questi anni. E il tutto ‘rigorosamente’ a nostre spese! Ma adesso è arrivato il conto. Chi lo pagherà? I soliti noti, naturalmente! Stanno 'manovrando', ma alla fine paga sempre Pantalone! L’evasione è un alibi perfetto per giustificare il fallimento della politica. Certo l’equità fiscale è una bella utopia! La lotta all’evasione è una delle strade maestre per far quadrare il bilancio dello Stato. Se tutti pagassero le tasse ne pagheremo di meno e staremo meglio, tutti! Ma siamo proprio sicuri che andrebbe così? Se tutti pagassero le tasse, cosa cambierebbe? Arriveremmo a fine mese? I politici diventerebbero come d’incanto tutti onesti, lindi e pinti? Le fabbriche non chiuderebbero? Scajola pagherebbe per intero la sua casa, D’Alema non avrebbe più appartamenti ad equo canone e Fini cognati a Montecarlo?meno-tasse L’inflazione scomparirebbe? Macché! Se tutti pagassero le tasse, ci troveremmo nella stessa identica situazione di adesso, perché i soldi che paghiamo al fisco non 'gli' bastano mai!!! A maggiori entrate corrisponderebbero maggiori spese! Ma supponiamo per assurdo che in Italia si arrivi ad "evasione zero", al Paese dei cittadini ‘onesti’! Bisognerebbe sperare in un altro miracolo: il Paese dei politici ‘onesti’! Ma siccome siamo, fondamentalmente, italiani, gli evasori di razza, quelli non tassati alla fonte, continueranno ad evadere, se non altro per assecondare il proprio istinto, i politici continueranno a ‘distrarre’ denari pubblici, se non altro per deformazione professionale, e le strutture pubbliche a non funzionare, se non altro per analogia con la classe dirigente! Morale della favola: non cambierebbe proprio un bel niente. Il malcontento, insieme al debito pubblico, crescerebbe in maniera esponenziale a quanti si sarebbero immolati al fisco, perché quelle tasse - pagate da tutti - non sarebbero ancora una volta sufficienti a coprire i nuovi ed ulteriori costi della politica! Anzi, stavolta, il malessere sarebbe nazionale, dal momento che le imposte le avrebbero pagate sì tutti, ma non ci sarebbero più ‘gli evasori’: la categoria del 'naufragar m'è dolce in questo mare', il capro espiatorio della mala-politica, la legge del contrappasso di chi le tasse le paga, ma solo perché non può fare altrimenti!”.

Questo è l’articolo. Dateci uno sguardo e dialoghiamo tra noi  se vi va.

Lorenzo.rm

calll l ango2