Archive for novembre, 2010

ADDIO MONICELLI !!!

ADDIO  MONICELLI

monicelli-a-venezia

Il grande regista  Mario Monicelli si è spento ieri a Roma  all’ ospedale San Giovanni ….malato da tempo di tumore all’età di 95 anni dopo una cariera nel mondo della cinematografia italiana con grandi successi come ricordiamo …   I ragazzi della via Paal (1935)     Lettere dei condannati a morte (1959)      La grande guerra (1959)      e molti altri film ……

Grazie delle belle serate e del  grande ricordo  che ci lasci …….!!

La Redazione del Bosco

URGENZA …………..ANIMALS…!!

image1

Articolo proposto da Nembo

Il canile resta senza gestione,

disfatta del Comune

Il ‘Nuovo Village Dog’ costretto a rinunciare alla proroga del contratto di affidamento. Petteruti lascia senza custodia 400 cani

canilestr_0Le telecamere di Striscia la Notizia al canile comunale di Caserta

Caserta :

Il ‘Nuovo Village Dog’ costretto a rinunciare alla gestione del canile municipale di Caserta. Dopo i numerosi appelli, raccolti anche dalla trasmissione televisiva ‘Striscia la Notizia’, i gestori della struttura, allo stremo a causa del ritardo dei pagamenti da parte del Comune di Caserta, sono stati ‘obbligati’ a dire no alla proroga del contratto di affidamento del ricovero per i quattro zampe. 
Nonostante le promesse fatte dai vari amministratori dell’Ente comunale che si sono susseguiti negli ultimi anni, ad oggi, il Comune di Caserta non ha ancora versato quanto dovuto alla società che gestisce il canile, che ospita circa 400 animali, a fronte dei 290 previsti dalla convenzione. 
Non solo i 110 cani in esubero sono stati totalmente a carico della società gestrice, l’Ente non ha versato neanche l’ordinario, indispensabile a garantire almeno una ciotola di cibo che, finora, in ogni caso, non è mai mancata a nessuno dei 400 quadrupedi. Il grande amore locandina_bigverso gli animali nutrito da chi da anni con abnegazione e sacrificio lavora nella struttura casertana ha garantito finora protezione, cura e assistenza agli ospiti del canile che, nonostante tutto, vivono circondati di affetto e di attenzioni. La situazione, però, è diventata ormai insostenibile, i debiti anche personali dei gestori hanno raggiunto livelli troppo elevati e per questo, con profonda sofferenza, sono stati costretti a rifiutare la proroga. Per l’affetto che lega queste persone ai 400 cani del ricovero casertano, continueranno a fare i volontari accudendo i cani e tenendo sotto controllo le loro condizioni di salute, nonché continueranno a cercare delle famiglie amorevoli che possano adottarli. Tuttavia non sarà loro possibile continuare a sfamarli, si spera, quindi, che il Comune abbia predisposto adeguati provvedimenti per garantire che almeno i 400 pelosi non muoiano di fame.

Se volete voi Eldyani potete unirvi alla protesta ,mandando un email inoltrando questo messaggio posto qua sotto  firmandolo e spedendolo al comune di Caserta :

“Egregio signor sindaco, ho appreso su internet circa la scandalosa situazione riguardante il canile di Caserta, di cui il comune si è praticamente lavato le mani, non pagando la retta e abbandonado 400 cani al proprio destino.  La prego vivamente di rivedere al più presto la sua posizione, magari recuperando i soldi tagliando qualche privilegio o “auto di servizio” superflua. Sappia che seguiremo con attenzione la vicenda, e diffonderemo in tutta Italia notizie su ciò che capiterà ai cani: essendo il Sindaco, lei è il primo responsabile”

Cordiali Saluti – (nome cognome città)

INVIATE A:

  • sindaco@comune.caserta.it (SINDACO)

  • segretariogenerale@comune.caserta.it (SEGRETARIO GENERALE DEL COMUNE)

    2

3


…………….Buona Domenica !!

7

mnb

L’altruismo

Un sant’uomo ebbe un giorno da conversare con Dio e gli chiese:

73729f5fSignore, mi piacerebbe sapere come sono il Paradiso e l’Inferno.

Dio condusse il sant’uomo verso due porte.Aprì una delle due e gli far12permise di guardare all’interno.

Nel mezzo  della stanza, c’era una grandissima tavola rotonda.

Al centro di questa tavola, si trovava un grandissimo recipiente contenente cibo dal profumo delizioso.

Le persone sedute attorno al tavolo erano magre, dall’aspetto livido e malato.

Avevano tutti con l’aria affamata.

Avevano dei cucchiai dai manici lunghissimi, attaccati alle loro braccia.

Tutti potevano raggiungere il piatto del  cibo e prenderne un pò, ma poichè il manico del cucchiaio era più lungo del loro braccio, non potevano accostare il cibo alla bocca.

1283848324_40186Il sant’uomo tremò alla vista della loro miseria e delle loro sofferenze.

Dio disse: Hai appena visto l’Inferno.

Dopo si diressero  verso la seconda porta.

Dio l’aprì.

La scena che l’uomo vide era identica alla precedente.

C’era la grande tavola rotonda, il recipiente colmo di cibo delizioso .Le persone intorno alla tavola avevano anch’esse i cucchiai dai lunghi manici.

Questa volta, però, le persone erano ben nutrite e felici e conversavano far9tra di loro sorridendo.

Il sant’uomo disse a Dio: Non capisco!

E’ semplice, rispose Dio, dipende solo da un’abilità.

Essi hanno appreso a nutrirsi gli uni con gli altri ,

mentre gli altri non pensano che a loro stessi…….!!

7

Immagine anteprima YouTube

7

BENVENUTA ….JASMIN !!

9090

90

90

90

90

90

div_001

LA PICCOLA JASMIN

E’ ARRIVATA A CASA

fiocco_rosa trasp

TRA LE BRACCIA DI MAMMA E PAPA’

NOI AMICI DEL BOSCO E DI ELDY

GLI FACCIAMO GLI AUGURI DI UNA BUONA VITA…!!

benvenuta02kc9

jasmine

w8mukio8amqNon servono mille pensieri

non bastano cento parole

per festeggiare la nascita

di un piccolo fiore

figlia di un grande cuore

sei nata

per far risplendere

… il sole…Cannistrà

auguriglitter

AUGURONI  DA ALESSIA3.AP

CHE FA GLI AUGURI A MAMMA E PAPA’  PER L’ARRIVO DELLA PICCOLINA A CASA

2cczl6eoncy

Immagine anteprima YouTube

I sedici sogni degli Italiani ..!!

image

1

I SEDICI SOGNI DEGLI ITALIANI

mutuo-casa-trucchi-per-risparmiare-294x300

Beppe Severgnini li ha tirati fuori sul Corriere della Sera del 10 novembre 2010 alle pagine 1 e 13 presentandoli come le “aspettative di un normale cittadino italiano”.

Ve li propongo così come sono stati  presentati:

1. Avere poche regole, chiare e rispettate, invece di tante regole, confuse e aggirate.

2. Avere concorsi, esami e appalti puliti: chi viene beccato a imbrogliare, espulso e svergognato.

3. Avere una giustizia rapida: chi sbaglia, paga (e non accampa scuse ridicole).

4. Avere medici che curano e insegnanti che insegnano.

5. Poter credere che i nostri figli vivranno meglio di noi.

6. Poter vivere in città ordinate.

7. Poter pensare che il vicino paghi le tasse.

8. Poter dissentire senza essere insultati.

9. Sapere che i parlamentari, dopo due mandati, lasceranno il campo (come i sindaci).

10. Sapere che i giudici non scenderanno in politica (così i politici non potranno giudicarsi da soli).

11. Sapere che gli amministratori operano come padri di famiglia (non mafiosa).

12. Sapere che i giornalisti rispondono a voi, non a loro.

13. Essere impiegati, non sfruttati (ricevere uno stipendio, non un’elemosina).

14. Essere orgogliosi di aiutare l’istruzione, la ricerca e chi sta peggio di noi.

15. Essere consapevoli che il futuro va oltre il prossimo weekend.

16. Essere convinti che vivere onestamente non sia inutile.

Potrebbero essere punti di un prossimo programma elettorale, visto che tutti dicono che si voterà presto.

Ne vogliamo discutere fra noi?

In piena libertà?

Lorenzo.rm

2

DEDICA ………ANONIMA !!!

image1234card_occhi

Immagine anteprima YouTube