Archive for ottobre, 2010

HAPPY HALLOWEEN !!

Halloween_Images_4

Halloween_Images_6

CHIUSO PER FERIE !!!

opoPER MOTIVI PERSONALI IL BOSCO VA IN FERIE PER UN PERIODO, MI SCUSO CON I MIE AMICI MA A VOLTE SERVE UN MOMENTO DI PAUSA !!!!

SCOIATTOLINA

BUONA DOMENICA !!

mioooo1UNA BUONA DOMENICA A TUTTI VOI

DAL BOSCO INCANTATO

eqtf1y0jshi5

Silenzio !!!
voi elfi della foresta
Gli gnomi partono per un
fantastico sogno,
per favore dite loro di riposare
sereni e tranquilli in questo
bosco pieno di pace.
Silenzio!!!che le marionette,
si stanno truccando,pronte
a tirare il filo per esser guardate.
Silenzio!!!che la dolce Colombina,
è in ansia nell’attesa del suo amore,
il buon Pierrot.
Silenzio che le anime penitenti,
stan pregando,
e le dolci donzelle aspettano,
il loro principe azzurro.
Silenzio!!!che la poesia parlaRTT
al cuore del poeta innamorato.
Silenzio!!!che una nuova vita,
vive una sublime gestazione,
nel ventre materno.
Silenzio!!!perche l’anima del poeta,
ascolta attraverso l’eco,
di mille montagne…..riccardo.co

Immagine anteprima YouTube


AUGURIIIIIIIIIIIIIIIIIIII A MICHELE.RM !!

image2345678

Immagine anteprima YouTube

9

dedica da Mimmo.ta alla sua amica …Paperotta !!

image1232e936cd11cfec5b46148893486002356_mediumImmagine anteprima YouTube

discutiamone ………L’incultura!!

discutiamoneediv_001

L’incultura

disegno pc 2

Sono riflessioni in libertà. Ma devo dire agli amici che sono anni che soffro quando, alla radio o alla televisione, sento dire che il portiere della Fiorentina, di nazionalità francese, si chiama Sebàstian e non Sebastién, che il giocatore della Roma Juàn si chiama Quàn (come se fosse argentino) e non correttamente Giuàn (essendo brasiliano), che l’ex allenatore dell’Inter Mourinho viene chiamato Cosé e non Giosé. Ripeto, sono anni e mi sono sempre domandato perché non si ponesse fine a questo “cedimento” all’incultura. La verità è che nessuno si impiccia, compresi gli interessati,  per farsi rispettare da un pubblico ignorante e aggressivo. E tanto aggressivo che non sopporta neppure di essere corretto. Sicché il portiere francese rimane Sebàstian, come se fosse tedesco, e il giocatore della Roma rimane Quàn anche se è brasiliano.  Però il portiere dell’Inter, anche lui brasiliano, viene chiamato correttamente Giulio e non Culio. Paradossi dell’incultura dunque.

rete-pcMi veniva in mente questa cosa quando vedevo che i colleghi di Parliamone, già Riflettiamo, avevano imbastito tutto un ragionamento sul tema “Ignoranza è bello”, mettendo in croce il protagonista di una favoletta di Rodari perché egli,  a dei poveri emigrati di secoli fa, voleva insegnare che “ho andato” non è forma corretta e che si deve (o dovrebbe dire) “sono andato”. Alla fine il poveretto quasi si vergogna di se stesso accettando una curiosa “evidenza”: quella di  non aver capito che i veri problemi sono “altri”, come se ogni cosa non avesse la sua importanza e come se, tutto sommato, il corretto uso degli ausiliari fosse davvero secondario.

Mi ricordo, in proposito, Bertolt Brecht, il quale, scrivendo la “Lode dell’imparare”, aveva fatto dellat conquista della cultura per i lavoratori la chiave di volta della vera crescita del movimento operaio. Senza di essa, infatti, i lavoratori non si sarebbero mai potuti  mettere alla testa della società e dello stato. E mi ricordo le grandi battaglie per la scuola, posta sempre in primo piano delle conquiste da rivendicare da parte dei lavoratori e dei loro rappresentanti.

C’è forse un “sonno della ragione, un’incultura  di ritorno? Non sarebbe gran cosa, anzi sarebbe un tragico errore. Meglio favorire, con i dovuti modi per carità, e con reciproco rispetto, un proficuo dialogo fra chi sa e chi non sa e cerca di apprendere, con vantaggio di tutti, in questa società distratta e partigiana (non certo quella della Resistenza).

Lorenzo.rm

pc

LORENZOROSSO