Archive for settembre 15th, 2010

Discutiamone …rosso !! La storia di Gabriele …….

ROSSO DISCU

div_001

L'ALCOL

Gabriele.vr ci racconta

"La sua  storia di vita vissuta"

-Public-art18477-vino-rosso_19280(1)E’ risaputo, ma tanti spesso ignorano, magari per comodità, o magari per ignoranza, che il vino, la birra, e i superalcolici, sia pure in quantità modeste, sono incompatibili con la guida. Anche perché, dopo una gran bevuta, per tornare all'alcolemia zero, ci vogliono almeno sette ore. E vero che bere a stomaco pieno ritarda il tempo d'assorbimento, ma le variabili individuali e quella legata al cibo assunto sono tali da rendere imprevedibile alcolismoe inaffidabile ogni calcolo. Qualcuno sostiene pure che l'alcol ti può dare sicurezza, ma proviamo a guardare i piloti di formula 1, profumatamente pagati, loro hanno bisogno di sicurezze per vincere, ma di certo prima di ogni gara non bevono. Poi viene il lunedì mattina, e, in tanti comandi di polizia stradale, succede che: nel primo caso meno drammatico, i genitori telefonano o si presentano per sapere come mai è stata ritirata la patente al loro ragazzo o ragazza, visto che lui di solito non beve... Va a spiegargli, magari, che aveva un valore di 1,2 g di alcol per litro di Alcoolismo_3sangue… e loro chiedono quando la patente gli verrà restituita e cosa dovrà fare per riaverla (… ignorando il vero problema). L'altro caso invece, quello più triste, vede per protagonisti i genitori che vanno a fare i riconoscimenti, agli obitori, o quando va bene, attendono dietro alle altrettanto fredde porte a vetri delle sale di terapia intensiva. Magari il loro ragazzo era solo trasportato, o era nell'altra macchina, senza responsabilità. Questi genitori passano poi dalla polizia a ritirare la patente e il portafoglio del figlio. Quindi la domanda è:

vale la pena bere?

Bere-alcol-da-giovani-mette-a-rischio-le-ossaMa un problema ancor più grave è l’uso di alcol in gravidanza, magari bevendo moderatamente, un’autentica bufala, in generale, e a maggior ragione per la futura madre. Secondo il professor GIDEON KOREN, il maggior esperto mondiale dei disturbi causati al bambino dal consumo di alcol da parte della madre, così come riportato sul sito internet dell’istituto superiore di sanità in data 15 settembre 2008, sulle bottiglie di alcolici vengono riportate le avvertenze in merito agli  effetti del bere in gravidanza. Anche il presidente di assobirra, Piero Peron, concorda nel dire che: sul fatto che ci siano alcune specifiche alcol2situazioni, come appunto la gravidanza, alla guida non bisogna assolutamente bere. Doveroso ricordare gli effetti negativi che vi sono nel nascituro, ed il professor HUDOLIN, nel suo manuale di algologia, cita una decina di studi che dimostrano una associazione significativa tra introduzione di alcol tramite vino birra e aperitivi, o superalcolici e un esito sfavorevole della gravidanza: sia alcol01gper un aumento a rischio di perdita fetale, sia come ritardo della crescita intrauterina; fino ad arrivare a un quadro clinico del bimbo chiamato: sindrome da alcol fetale.

Quindi l’alcol può attendere!!!

E per ultimo penso che sia un bel modo in cui credere, ed  è questo:

VOGLIAMOCI BENE CHE

NULLA CI COSTA!!!

GABRIELE

LORENZOROSSO