Archive for luglio 28th, 2010

LUTTO IN ITALIA !!

italia

Due militari italiani morti in Afghanistan

Specialisti del Genio, sono rimasti colpiti nell'esplosione ordigno artigianale.

italia1ROMA - Due militari italiani sono morti in Afghanistan. Ne ha dato notizia il presidente di turno del Senato, Vannino Chiti. Il Senato ha immediatamente osservato un minuto di silenzio. Nella giornata di giovedì ci sarà un'informativa del governo al Parlamento: il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, relazionerà sull'accaduto e sulle condizioni in cui le truppe italiane si trovano ad operare. Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che ha appreso della notizia poco prima di aprire la conferenza degli ambasciatori alla Farnesina, si è poi detto «rattristato» per le nuove vittime italiane.

Ciao ragazzi e grazie

per quello che fate per la nostra Italia

GIOVANI E ALCOL

ROSSO DISCU

RE

GIOVANI  E  ALCOL Un problema che è dilagante ormai. birra_boccali_web--400x300L'86%  dei minorenni e giovanissimi che frequentano i luoghi di aggregazione giovanile,consuma alcol in eccesso nel fine settimana. Il piacere del gusto è secondario. Il bisogno di eccedere è legato al fatto che tale sostanza -attutisce paure, timidezza -allenta le inibizioni -dà senso di euforia, benessere -aiuta a star meglio nel gruppo dei coetanei -asseconda il desiderio di trasgressione. Scarsa è la percezione del pericolo, essendo l'alcol una sostanza legale, socialmente accettata. Vi è inoltre una elevata pressione sui giovani da parte della pubblicità che esalta il valore positivo del bere sostanze alcoliche.611344049 E' pressochè assente una doverosa vigilanza da parte delle famiglie che sottovalutano il problema. I costi sociali sono molto elevati in termini di perdite di vite umane (il 25% dei decessi tra i giovani di età compresa tra 15 e 29 anni è legato al consumo a rischio di bevande alcoliche) La comunità scientifica internazionale attribuisce all'abuso di alcol in età giovanile, i danni permanenti al S.N.C. (sistema nervoso centrale) che compromettono la funzione cognitiva, per cui vi è il concreto rischio che in  futuro avremo una classe dirigente non del tutto brillante.

RE

MIO COMMENTO La famiglia ha un ruolo determinante nella prevenzione. ytI genitori hanno il compito di  supportare l'adozione di stili di vita e di consumo già dalla prima infanzia.E' statisticamente accertato che i figli di genitori astemi o che bevono moderatamente, magari solo a pasto, corrono rischi minori nell'età adolescenziale. Bisogna cercare il dialogo, fornendo informazioni sulle modifiche delle performances individuali sotto l'effetto dell'alcol. Occorre incoraggiare l'anticonformismo creando i presupposti perchè si sviluppi la capacità critica e la consapevolezza dei rischi.ttt Un escamotage utile, con i minorenni, potrebbe essere quello di offrire la casa agli amici dei figli,ambiente dove è più facile dimostrare che si può creare un clima spensierato di convivialità anche con bevande analcoliche. Non è possibile proteggere i ragazzi 24 ore al giorno.Noi abbiamo però il compito di farli maturare e renderli capaci di autogestirsi nelle situazioni a rischio.

SILVANA1.GE

RE

LORENZOROSSO