Archive for luglio 12th, 2010

I mondiali d’Africa 2010 ..!!

SONDAGGI

1112

5

Mandela presenzia alla finale

Accolto tra applausi e strilli di vuvuzela

Nelson Mandela allo stadio insieme alla compagna Graca Machel (Reuters) JOHANNESBURG- Nelson Mandela aveva espresso il desiderio di partecipare anche se brevemente alla giornata conclusiva del Mondiale africano, per salutare i fan e poi tornare a casa.

E così ha fatto: colbacco in testa, guanti e cappotto, è stato accompagnato con un'auto elettrica al centro del campo di gioco e da lì ha potuto scambiare gesti di affettuosità con il pubblico che lo acclamava con applausi e interminabili sottofondi di vuvuzela.

La sua presenza si è limitata a pochi minuti, verso la fine della cerimonia conclusiva. Per motivi di salute l'ex leader del movimento nero, che ha 92 anni, non è rimasto per assistere al match tra Olanda e Spagna e per la premiazione dei vincitori.

1

6

13

SPERO CHE QUESTA VISIONE MONDIALE SERVA A TUTTA L'AFRICA PER FARE DEI PASSI AVANTI VERSO UNA VITA MIGLIORE...

3 SCATTA LA FIESTA, notte di follia in Spagna

COMPLIMENTI ALLA SPAGNA che dimostra compattezza, buon gioco, gran possesso palla, anche se non ho visto belle partite sia in semifinale e finale...

COMPLIMENTI AL PICCOLO URUGUAY del bravo e volenteroso Forlan

In tutto il Paese caroselli e festeggiamenti.

Due ore di silenzio assoluto, poi il gol di Iniesta e la fiesta è letteralmente esplosa: una notte di gioia incontenibile, caroselli e danze, da Johannesburg a Madrid, per la prima Coppa del Mondo conquistata dalle «furie rosse».

CORI E CAROSELLI - Campeones, Campeones, ole, ole, ole!, centinaia di migliaia di giovani, con i colori della nazionale, a torso nudo o avvolti nella bandiere rosso-gialle, hanno invaso le strade del centro della capitale spagnola.

Facciamo la fiesta, con Andres Iniesta!», cantava un gruppo di fan alla Puerta del Sol, nel centro di Madrid, sotto lo sguardo compiacente delle forze dell’ordine.

Scene identiche in tutte le città spagnole, da Malaga, a Valencia, a Valladolid.

E festa anche a Barcellona, solitamente poco incline a fare il tifo per la «la Roja»: nella capitale catalana, dove il giorno prima quasi un milione di persone aveva manifestato per l’autonomia della Catalogna, 75.000 tifosi hanno assistito alla finale contro l’Olanda sugli schermi giganti e poi hanno fatto il bagno nella fontana di Montjuic.

4

IL RIENTRO IN PATRIA -

Gli eroi di Johannesburg sono attesi lunedì in Spagna per il primo pomeriggio: la squadra di Del Bosque dovrebbe sfilare a bordo di un autobus aperto per le strade di Madrid, ma solo dopo aver ricevuto le congratulazioni personali del re Juan Carlos, previste per le 17, e del premier, José Luis Rodriguez Zapatero.

Sono felice ed emozionato (...) Ho sofferto come mai, ma Iniesta è stato spettacolare», ha dichiarato Zapatero, complimentandosi in diretta con il padre del giocatore.

Ne sono passate di generazioni.

È da quando sono bambino che aspetto di vincere un Mondiale.

E finalmente è arrivato», ha aggiunto Zapatero.

Forlan miglior giocatore del mondiale

Il capocannoniere è Thomas Mueller

Il tedesco è anche il miglior giovane, numero 1 tra i portieri eletto Iker Casillas

L'uruguaiano Diego Forlan è stato eletto miglior giocatore del torneo dai giornalisti accreditati per i Mondiali del Sudafrica.

Il bomber della Celeste ottiene il Golden Ball Fifa precedendo, con il 23.4% dei voti, l'olandese Wesley Sneijder (21.8%) e lo spagnolo David Villa (16.9%).

Miglior giovane del Mondiale è invece stato designato il tedesco Thomas Mueller, scelto da una commissione Fifa.

Mueller vince anche la classifica dei cannonieri.

Cinque centri così come Villa (Spagna), Sneijder (Olanda) e Forlan (Uruguay), ma secondo il regolamento Fifa, se più giocatori arrivano in testa, viene premiato chi ha fornito più assist (3 per il tedesco, 1 a testa per gli altri).

Infine il capitano e numero 1 della Spagna, Iker Casillas è stato eletto miglior estremo difensore del torneo dagli esperti della Fifa.

Il premio di miglior portiere è intitolato a Lev Yashin, storico portiere dell'allora Unione Sovietica.

ARRIVEDERCI IN BRASILE NEL 2014

2

ARTICOLO SCRITTO DA PAT-FRANCO

CONTINUA .....................................