Archive for aprile 15th, 2010

ADDIO VIANELLO !!

Un altro grande della tv che ci lascia !!

ROMA (15 aprile) - Scompare una delle figure storiche della tv: è morto oggi Raimondo Vianello che, insieme alla moglie ImmagineSandra Mondaini, è stato tra i massimi protagonisti del piccolo schermo. Avrebbe compiuto 88 anni il 7 maggio. Tra le ultime apparizioni in tv quella al festival di Sanremo del 2008 con Bonolis. Dal 4 aprile scorso era ricoverato all'ospedale San Raffaele a Milano per l'aggravarsi del suo stato di salute. Raimondo Vianello è stato tra i padri fondatori del varietà televisivo italiano, accanto a suoi grandi colleghi, come Mike Bongiorno, Enzo Tortora e Pippo Baudo; ed anche fra i protagonisti della Commedia all'italiana insieme a Ugo Tognazzi, con cui ha spesso lavorato in coppia. Uno stile, il suo, fatto di un umorismo elegante, mai volgare, quasi distaccato. Vianello inizia la carriera con il teatro di rivista. Volto televisivo, appassionato di calcio, presentatore del Festival di Sanremo, inizia la sua carriera con il teatro di rivista, poi passa al cinema, come caratterista, e al teatro. Il grande successo arriva in televisione dove al fianco di Ugo Tognazzi è protagonista del programma Un due tre. In tv. Partecipa allo spettacolo del sabato sera Il Tappabuchi, in qualità, secondo l'ironica definizione dei titoli di testa del programma, di «valletto» di Corrado. Un successo che non gli fa perdere di vista il suo passato; trascorre l'infanzia a a Spalato, dove il padre lavora come ammiraglio nella Marina militare. Arrestato in campo di concentramento. Aderisce alla Repubblica Sociale Italiana come bersagliere, nel 1945 viene arrestato dagli alleati e detenuto nel campo di concentramento di Coltano. Dopo la fine della seconda guerra mondiale, insieme al fratello Roberto, è atleta e dirigente del Centro Nazionale Sportivo Fiamma. Nel 1962 sposa Sandra Mondaini. Un matrimonio senza figli, ma da alcuni anni la coppia aveva adottato un'intera famiglia di filippini. Con la Mondaini dà vita a una delle coppie inossidabili della commedia italiana. La sit-com Casa Vianello diventa un cult e regala ulteriore fama e popolarità all'attore e conduttore. Ancora prima Studio Uno, Sai che ti dico, 'Sandra e Raimondo show' del 1987. Tifoso sfegatato del Milan guida anche per alcune stagioni la trasmissione Pressing affiancato da Antonella Elia. «Il Milan e tutti i milanisti si uniscono al cordoglio dei suoi cari e dei suoi affetti» si legge in una nota della società rossonera. Lungo il suo curriculum professionale: agli anni Settanta risalgono i varietà come Sai che ti dico?, Tante scuse, Di nuovo tante scuse, Noi... no, Io e la befana e proseguono fino all'inizio degli anni Ottanta con il quiz Sette e mezzo e Stasera niente di nuovo, ultima trasmissione in Rai.

Ciao Vianello buon viaggio e

grazie

Avviciniamoci all’arte !!

artee

Ciao sono Giovanna ...io e Sabrina siamo qui per proporvi la nuova Arte nel Bosco, vogliamo indicarvi i luoghi dove sono custoditi i capolavori dell'arte, con la biografia dei grandi maestri, sperando di farvi cosa gradita.

oo

L'attesissimo evento promosso del MiBAC ritorna alla grande dal 16 al 25 aprile 2010: per visualizzare l'offerta gratis nelle Gep08_Napoli_Musei_sciezezone di proprio interesse, cliccare sul sito.Ingresso libero per dieci giorni nella preziosa costellazione che crea, da nord a sud, il nostro patrimonio nazionale, in occasione della XXII Settimana della Cultura

Sono migliaia gli appuntamenti sparpagliati nei luoghi d'arte statali tra città e province: Musei-Vaticanimostre,  convegni, aperture straordinarie, laboratori didattici, visite guidate, concerti, monumenti, musei, aree archeologiche, archivi, biblioteche. Tra gli esempi, a Trani, visitando il Castello Svevo per tutto il periodo della kermesse, sarà anche possibile portare un libro e scambiarlo con un altro, sulla scia dell'anglosassone bookcrossing, Facciamo Circolare la Cultura.

Intanto a Venezia sarà pure di scena il Cà i_musei_capitolini_storia_e_collezioni_largeFoscari Tour, un itinerario nel palazzo oggi sede dell'Università, in passato dimora del doge Francesco Foscari. Nel contempo ad Ancona, al Museo Archeologico Nazionale delle Marche, si potrà ammirare l?esposizione - oro, argenti, avori - dei corredi dalle necropoli ellenistiche del capoluogo delle musei--02Marche. E tra le tante possibilità di mostre, a Roma, si spazia da Rembrandt delle Rovine alla Casa di Goethe, da Le terme a Roma, Roma alle terme alle Terme di Caracalla. Come a Milano i cultori della foto d'autore non vorranno perdersi Man Ray - Mapplethorpe alla Fondazione Marconi , che mette a confronto i due poliedrici artisti del clic americani.

Questa notizia è stata proposta da pino1.sa

sabrina

Giovanna