Archive for gennaio 5th, 2010

Buona Epifania a tutti !!

blog BLOG1 http://www.youtube.com/watch?v=zSPFqSJlwRM befana00 fuoco 2198586367_6c3afaf5a3 perchè carbone carbone bravi http://www.youtube.com/watch?v=7-a_aIgEJoY ga547 befana3lp8

ga547

94db69413eadea370485838289d877d9 Diario di bordo - La befana 194136489806-2520_Brooms-2 2e5690788c99140b4a7d53c74d7e9732 66

La Befana vien di notte

con le scarpe tutte rotte,

se ne mette un'altro paio,

la Befana, il sei Gennaio.

M 'han detto:"la Befana 52 non è poi tanto lontana, sulla scopa è già per via giungerà all' Epifania! Porterà pei bimbi buoni chicche, dolci, panettoni e milioni di altri doni" "Lietamente la calzetta preparai con grande fretta: la Befana qui passò la mia casa visitò tutto questo mi portò..."

84fc3La Befana di Torino ha due buchi nel calzino mentre quella di Milano le due toppe ha nel pastrano: Arrivate entrambe a Riccione si comprarono un bel maglione e alla scopa stanca di volare fanno fare un bel tuffo in mare. La mattina la strada riprendono che i bambini già le attendono sotto i camini son pronti i calzini dei ragazzi da Trieste a Vizzini.

La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte,  a_mahoutukaiyo col cappello alla romana, viva viva la Befana! La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte, e nessuno gliele ricuce, la Befana é piena di brace.

befana10La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte, se ne fa un altro paio con la penna e il calamaio. La Befana vien di notte e ha le scarpe tutte rotte, se ne compra un altro paio per venire il 6 gennaio. La Befana vien di notte e ha le scarpe tutte rotte, porta cenere e carbone, pei monelli e i cattivoni, ma ai piccini savi e buoni porta chicche e ricchi doni.

E' arrivata la Befana,bef_112 non è quella degli altri anni, ha mutato vesti e panni e s'è messa la barbantana. Regalateci qualcosa non ci fate più aspettare, i compagni che sono avanti ce la vogliono levare. E' arrivata la Befana! E' arrivata la Befana! Qui giungemmo preparati con i canti e con i suoni, gentilissimi signori a voi tutti siamo grati! Vi ringrazia la Befana che l'avete favorita, Dio vi lasci una lunga, buona gente state sana! E' arrivata la Befana! E' arrivata la Befana!

befana_scopa_voloQuando è l'ora, la Befana alla scopa salta in groppa. D'impazienza già trabocca: l'alza su la tramontana, fra le nuvole galoppa. Ogni bimbo nel suo letto fa l' esame di coscienza: maledice il capriccetto, benedice l' ubbidienza: La mattina al primo raggio si precipita al camino. Un bel dono al bimbo saggio, al cattivo un carboncino!

Zitti, zitti presto a letto 341178061546 la Befana è qui sul tetto, sta guardando dal camino se già dorme ogni bambino, se la calza è ben appesa, se la luce è ancora accesa! Quando scende, appena è sola, svelti, svelti sotto alle lenzuola! Li chiudete o no quegli occhi! Se non siete buoni niente dolci né balocchi, solo cenere e carbone!

befanam

194136489806-2520_Brooms-2 hexe39 la 1 tIl termine “Befana” deriva dal greco “Epifania” che significa “apparizione, manifestazione”. Avvenne nella notte tra il 5 ed il 6 gennaio che i Re Magi fecero visita a Gesù per offrirgli oro, incenso e mirra. Anche la Befana apparve nei cieli, a cavallo della sua scopa, ad elargire doni o carbone, a seconda che i bambini siano stati buoni o cattivi . Una leggenda spiega la coincidenza così: una sera di un inverno freddissimo, bussarono alla porticina della casa della Befana tre personaggi elegantemente vestiti: erano i Re Magi che, da molto lontano, si erano messi in cammino per rendere omaggio al bambino Gesù. Le chiesero dov’era la strada per Betlemme e la vecchietta indicò loro il cammino ma, nonostante le loro insistenze lei non si unì a loro rrrèèèperché aveva troppe faccende da sbrigare. Dopo che i Re Magi se ne furono andati sentì che aveva sbagliato a rifiutare il loro invito e decise di raggiungerli. Uscì a cercarli ma non riusciva a trovarli. Dunque bussò ad ogni porta lasciando un dono ad ogni bambino nella speranza che uno di loro fosse Gesù.

Così, da allora ha continuato per millenni, nella notte tra il 5 ed il 6 gennaio a cavallo della sua scopa!

ga547

Leggende italiane legate alla notte dell'Epifania

befanaCome spesso accade, quando le ricorrenze religiose si trasformano in fenomeni popolari, fioriscono miti e leggende.

In Emilia Romagna, ad esempio, si dice che nella notte dell'Epifania le mura diventino ricotta.

Nelle Marche e in Abruzzo si dice che nel giorno della Befana gli animali si mettono a parlare, ma guai a riferire il contenuto delle loro rivelazioni!!

A Palermo si narra che i Re Magi attraversarono l'isola e fecero fiorire per incanto gli aranceti bruciati da una nevicata.

In Calabria le ragazze, la notte della vigilia, prima di addormentarsi, recitano una canzoncina c_7augurale: se sogneranno una chiesa in festa o un giardino fiorito sarà per loro un anno fortunato.

In Toscana i contadini infilano la testa sotto la cappa del camino cercando di vedere le stelle; solo se ci riescono possono stappare il vino nuovo... l'annata sarà buona.

ga547

Epifania: le usanze nel mondo

Se la notte tra il 5 e il 6 gennaio è speciale in Italia, perché si aspetta la simpatica vecchina, ecco cosa accade nel resto befana20d'Europa.

In Francia nel giorno dell'Epifania si usa fare un dolce speciale, all'interno del quale si nasconde una fava. Chi la trova diventa per quel giorno il re o la regina della festa.

In Islanda il 6 gennaio viene chiamato il tredicesimo, perchè da Natale fino a questa data trascorrono 13 giorni. I festeggiamenti iniziano con una fiaccolata, alla quale partecipano anche il re e la regina degli elfi. A metà strada arriva anche l'ultimo dei Babbo Natale, il tredicesimo (il primo Babbo Natale arriva l'11 dicembre e poi ne arriva uno ogni giorno fino a Natale, poi dal 25 dicembre in poi ne va via uno al giorno). Tutto ha fine con un falò e fuochi d'artificio.

In Spagna la sera del 5 gennaio i bambini attendono i doni dei Re Magi e mettono davanti alla porta un bicchier d'acqua per i cammelli assetati e anche qualcosa da mangiare e una scarpa. In molte città si tiene un corteo durante il quale i Re Magi sfilano per le vie su dei carri riccamente decorati.

befana12Anche in Germania i Re Magi sono protagonisti. Le persone di religione cattolica vanno a messa. Ma il 6 Gennaio non è un giorno festivo, si lavora come al solito e i bambini vanno a scuola.

In Romania i bambini attendono l'arrivo dei re Magi e il 6 gennaio propongono racconti in cambio di qualche spicciolo.

In Ungheria i bambini si vestono da Re Magi e poi vanno di casa in casa portandosi dietro un presepe e in cambio ricevono qualche soldo.

In Russia torna protagonista la Befana, chiamata " Babuschka", una vecchina che, accompagnata da Padre Gelo, distribuisce regali a tutti i bambini.

tn_1befana

e01e8136baac71cd77a1e974bee79f83

beffi beffi (1)beffi (2)beffi (3) beffi (4) beffi (5) beffi (6)beffi (7) beffi (8) beffi (9) beffi (11) beffi (10) befanecon scopa beffi (13) beffi (12) hexe39

befana2nk9

befana4

befana1520 sorcier169rv befana palermo BRUX1 194136489806-2520_Brooms-2 ooo

Alcuni giorni or sono,  mentre visitava dei bambini ricoverati nel Gaslini, la Befana perse la sua preziosa scopa... In preda allo sgomento chiese l'aiuto di Babbo Natale. Insieme iniziarono a cercare reparto per reparto.

doni007

Ma, della scopa magica, nessuna traccia!E così, Babbo Natale e la Befana, decisero di richiedere l'aiuto dei bambini. I quali, rapidamente,  formularono varie ipotesi sulla scomparsa della scopa. Babbo Natale era preoccupato, perché se non troveranno la scopa,  sarà costretto a fare il doppio lavoro:  dovendo consegnare anche i regali della sua amica.

bruxa249ga La Befana, d'altro canto, era ormai scoraggiata e cercava ad ogni costo una soluzione. Ma ecco, infine, che la scopa viene ritrovata. Era in un reparto dell'ospedale, attaccata con il cerotto ad una porta.

j0331576

Chi ce l'avrà mai messa?Comunque, l'importante è che la scopa sia stata ritrovata e che Babbo Natale e la Befana possano portare i loro regali ai bambini del Gaslini e di tutto il mondo.

194136489806-2520_Brooms-2

biii la trad witches

24Richiesta a furor di popolo, dopo qualche anno di ingiusto esilio, la ricorrenza della Befana ritorna il 6 gennaio a mettere fine al ciclo dei dodici giorni successivi al Natale. Nella più pura tradizione popolare Italiana la befana, scende nelle case attraverso le cappe dei camini, che simbolicamente raffigurano un punto di comunicazione tra la terra e il cielo e distribuisce due tipi di doni:quelli buoni che sono il presagio di buone novità della stagione che verrà e il carbone, che, invece, è il jim0duxgresiduo del passato. "La Befana ha portato un po’ di carbone perché siete stati un po’ cattivi, però, ha portato anche i dolci perché dovete essere buoni": erano queste le frasi che accompagnavano la mattina l’apertura delle calze dove, immancabilmente tra dolci, e fichi secchi, trovavano posto, oltre al carbone, anche cipolle, castagne, patate, mele, noci, noccioli e altri prodotti della terra Nella Befana si possono trovare, dunque, i presagi delle buone novità della primavera, la stagione da tutti attesa. Essi sono simboleggiati dai doni infilati nella calza di lana (un indumento, non scelto a caso, e, peraltro, fondamentale, nelle campagne, per affrontare il cammino e il lavoro dell’anno nuovo) Oltre che in Italia troviamo il culto della Befana in varie parti del mondo: dalla Persia alla Normandia, dalla Russia all’Africa del Nord. j0410771In tale culto, molti, rintracciano il mito della Dea genitrice primordiale, signora della vita e della morte, della rigenerazione della Natura. Per altri, nella sua figura, la Befana riassume l’immagine della Dea antenata custode del focolare, luogo sacro della casa. E non è un caso se si serve, proprio dei camini, per introdurre l’ allegria nelle case, svolazzando con la sua fantastica scopa.

befana_lisa

tn_1befana

ttt FEMMINEMASCII 1904060blx2ftmlx3 befana2de8

194136489806-2520_Brooms-2

bfatzq1