Archive for novembre 13th, 2009

“Massacro alle Isole Feroe”

animali

Aticolo proposto da guglielmo.fi

Delfino Calderones

delfini2[1]

Con il nome di delfini si indica comunemente un gruppo parafiletico di mammiferi marini appartenenti all'ordine degli Odontoceti e che raggruppa le famiglie Delphinidae (delfini oceanici) e Platanistidae (delfini di fiume), i cui membri generalmente sono di piccole dimensioni.

Il termine "delfino" talvolta viene utilizzato per riferirsi specificamente alle specie più conosciute: il tursiope ed il delfino comune.

Anche il narvalo e il beluga vengono occasionalmente chiamati delfini, pur essendo classificati nella famiglia Monodontidae. Sono state classificate quasi 40 specie di delfino suddivise in 17 g

delfino04

eneri. Variano in dimensione da 1.2 m e 40 kg (Cephalorhynchus hectori maui) a 9.5 m e 6 tonnellate (Orca). La maggior parte delle specie pesano da 50 a 200 kg.

purtroppo succede anche  questo nel mondo :

Massacri di delfini Calderones nelle isole Feroe in Danimarca

che fare, se non denunciare quello che sta accadendo, diffondendo il più possibile queste immagini:

massacro di delfini - 1

Isole Feroe : UNA VERGOGNA Benché  questo sembri incredibile, ogni anno, questo massacro brutale e sanguinario si riproduce nelle Isole Feroe, che appartengono alla Danimarca, un paese supposto “civilizzato”, membro dell’Unione Europea.  Troppe poche persone al mondo conoscono questo questo avvenimento, orribile e deplorevole, che si ripete ogni anno. Questo massacro sanguinario è il frutto di giovani uomini che vi partecipano per dimostrare di aver raggiunto l’età adulta!!    E’ assolutamente incredibile che non sia stato fatto nulla affinché questa barbarie cessi. Una barbarie contro i delfini calderones, una razza di delfini super intelligenti e socievoli che si avvicinano alla gente per curiosità…… non si può sopportare un simile massacro!!!!!

GuglielmoGiovanna

Mandiamo un email anche noi !!

All’Ambasciata di Danimarca R o m a Alla cortese attenzione dell’Addetto alle Relazioni esterne Ho letto recentemente la notizia del massacro di delfini, che avviene, ogni anno nelle Isole  Feroe, sotto la vostra giurisdizione, Tutto ciò  sembra essere lo sport preferito  da giovani uomini per dimostrare di aver raggiunto l’età adulta nonché la loro virilità!

Francamente è uno spettacolo agghiacciante, che ha lasciato in me e negli amici e conoscenti, che ne hanno preso visione, una terribile impressione, che non posso fare a meno di deplorare con tutte le mie forze. Mi domando che senso abbia voler dimostrare la propria virilità con simili spettacoli indecorosi, senza rispetto alcuno per gli animali e per tutti coloro che vogliono proteggerli, infierendo in modo così crudele e gratuito, su animali dolcissimi e indifesi. Vorrei sperare che l’Ambasciata intervenga e si faccia portavoce con  le autorità competenti nelle Isole Feroe, che permettono tale carneficina, inducendole a sospendere tale scempio. Ho l’intenzione di portare questa lettera a conoscenza di molti amici e conoscenti, che sicuramente non saranno insensibili a tali spettacoli indegni. Vi ringrazio per ciò che vorrete fare in proposito e invio i miei migliori saluti. Giovanna Minotti Roma 13.11.2009

Chiunque voglia mandare una lettera, anche brevissima, all'Ambasciata, ecco l'e-mail:

romamb@ud.dk

GIOVANNA

Sicurezza !!

“PROTEZIONE DELLA NOSTRA CASA”

Vivere in una casa tranquilla rappresenta il desiderio di tutti noi ed alcuni semplici accorgimenti possono renderla maggiormente sicura . In qualunque caso ricordatevi i numeri del pronto intervento 112 Carabinieri, 113 Polizia di Stato, FM CASA E OMBRELLO117 Guardia di Finanza.

    • Ricordate sempre di chiudere il portone d’accesso al palazzo

    • Non aprite il portone o cancello automatico se non sapete chi vi ha suonato

    • Installate dei dispositivi antifurto, collegati possibilmente con i numeri di emergenza o quantomeno con il vostro cell. o persone di vostra fiducia, non informate mai nessuno del tipo di apparecchiature di cui siete dotati.

    • Fatevi installare, ad es. porta blindate possibile, con spioncino e serratura di sicurezza, aumentate se possibile, le difese passive con installazione di videocitofoni o telecamere a circuito chiuso, e accertatevi che la chiave non sia facilmente duplicabile.

    • Se avete bisogno di duplicare la vostra chiave, provvedete voi personalmente o incaricate un vostro famigliare, e mai lasciate la chiave nella toppa quando chiudete specialmente di notte.pippo4

    • Evitate di lasciare al portachiavi targhette con nome cognome ed indirizzo che possano, in ogni caso di smarrimento, far individuare immediatamente dove si trova il vostro appartamento o casa.

    • Mettete solo il cognome sul citofono e sulla cassetta della posta.

    • Se abitate in una casa o in piano basso, mettete delle grate alle finestre anche se esteticamente non è bello da vedere, oppure vetri antisfondamento.

    • Illuminate con particolare attenzione l’ingresso e le zone buie. Se all’esterno c’è un interruttore della luce, proteggetelo con una grata meta metallica per impedire la disattivazione della energia elettrica.

    • Se vivete in un casa isolata e amate gli animali, adottate un cane.

    • Cercate di conoscere i vostri vicini, scambiatevi i numeri di telefono per poterli eventualmente contattare in caso di necessità.

    • Non mettete al corrente tutte le persone di vostra conoscenza dei vostri spostamenti o ferie

    • Se abitate da soli,non fatelo sapere a nessuno.

    • In caso di assenza prolungata, avvisate solo persone di vostra fiducia e concordate con uno di loro che faccia controlli periodici

    • Nei casi di breve assenza, o se siete soli in casa,lasciate accesa la luce, la tv, o la radio in modo da mostrare all’esterno che la casa è abitata .In commercio esistono dei dispositivi a timer che possono essere programmati 231206_425283_ladroper l’accensione e lo spegnimento a tempo stabiliti.

    • Sulla segreteria tel., registrate il messaggio sempre al plurale,la forma più adeguata nn è”siamo assenti”, ma..” in questo momento non possiamo rispondere”

    • Non lasciate mai la chiave sotto lo zerbino o in altri posti accessibili e facilmente intuibili, ne tantomeno biglietti sulla porta che stanno indicare che in casa nn c’è nessuno.

    • Considerate che i primi posti esaminati dai ladri, in caso di furto sono i cassetti, gli armadi,i vestiti, l’interno dei vasi , i letti, sotto i tappeti.

    • Se avete oggetti di valore, fotografateli e riempite una scheda con i dati considerati utili in caso di furto.

    • Conservate con cura le fotocopie di documenti interessanti (rogiti, contratti,ricevute fiscali, etc..)

    • Nel caso in cui vi accorgete che la serratura è stata manomessa o che la porta è socchiusa, non entrate in casa da soli, ma chiamate immediatamente le forze dell’ordine, comunque, se appena entrati vi rendete conto che la vostra casa è stata violata non toccate nulla, per non inquinare le prove.under_construction_man_1

    • E’ buona norma anche evitare di far intasare la cassetta delle lettere,l’ideale sarebbe farla svuotare periodicamente da un vicino o persona fidata.

Spero che questo piccolo decalogo serva per evitare brutte sorprese, inoltre vi suggerirei prima di acquistare dispositivi di antifurto, provate ad immedesimarsi nei panni di un ladro e considerate bene i punti deboli della vostra casa.

Un saluto a tè e redazione “NEMBO”