Archive for ottobre, 2009

LA NOTTE DELLE STREGHE HIHIHIHIHIHIHI !!!!

halloween_042

2

3

hall006

668314i5voex6k6g

4

5

bosco (1174)


auguti-hall-finito

bat03

La Runa delle Streghe


Scura notte e chiara Luna

Ascoltate delle Streghe la Runa.

Nord e Sud, Oriente e Occidente


10448

giungi a me immediatamente.

Per le forze in terra e in mare

Devi ora a me obbedire.

Bacchetta e amuleto, coppa e spada

Ascoltate la Mia Parola vaga,

Totem, coltello, spago e incensiere

pippistrello

Prendete vita al mio

volere.

Per le forze della stregata lama

Giungete ora, l’ordine chiama.

Regina d’Inferno o del chiaro Cielo

Manda il tuo aiuto a me che lo anelo.

Brillante Orione, della notte signore

Tu solo, potente, mi puoi esaudire.

Per le forse in Terra in Mare

Come io voglio, cosi’ s’ha da fare.

Per il potere di Luna e Sole

Saranno esaudite le mie parole

bat03

bosco (1175)

hall098hall098

halloween-bats


bat03

1

halloween 2007

http://www.dailymotion.com/video/xay2ov

hal15

6

hall006

animali-halloween-da-colorare

7

boo_halloweenooo

hal15

DISCUTIAMONE !!

DISCUTIAMONE

bosco (1583)

VIVI E CHATTA


La nostra Sco’, Sabrina, mi ha chiesto di pensare ad una possibile rubrica in Bosco lasciandomi la più ampia libertà di proposta. Poi, come è ovvio, assumerà lei la decisione finale. Dipende anche dall’interesse che la mia ipotesi potrà Cartoon BMD at computersuscitare.

Dunque, io la vedo così. Quando sono entrato in Eldy, un anno fa, avevo un solo obiettivo, quello di comunicare con altre persone scambiandoci impressioni, stati d’animo, simpatie. Confermo ancora questo mio obiettivo. D’altra parte, mi sono reso conto che le stanze “ordinarie”, piazza, teatro e bar, permettevano scambi ma non veri e propri garfield-pcapprofondimenti, dato, di solito, l’alto numero di partecipanti. Quando nacquero i blog si consentì, in effetti, attraverso gli articoli di apertura e i commenti, di sviscerare argomenti, approfondirli, e permettere utili conoscenze fra le persone. Ciò malgrado una malintesa voglia di litigare da parte di qualcuno. Quello che continua a mancare, a mio avviso,  è la possibilità di offrire ai lettori un prodotto semilavorato, consistente in incontri, esposizioni, problemi, vicende, stati d’animo, senzazioni capaci di dar vita ad interlocuzioni che sbocchino, in finale, a soluzioni volute e partecipate, come potrebbe essere un articolo, l’approfondimento di un tema, un racconto iniziale da cui far scaturire ricordi o racconti collegati, vicende più o meno vissute.

Vogliamo parlare di una tribunetta di discussione? Di possibilità di confronti? Di una base di sick_computerpartenza? Di questo voglio parlare. Ad esempio, uno viene e racconta un fatto che gli è capitato o che ha visto e chiede che altri si esprimano. Un altro racconta un suo sogno e, magari, chiede come potrebbe interpretarlo o darvi corso. Un altro o un’altra un grande dispiacere o una grande gioia.

Se ne parla, così come si potrebbe parlare di tante cose, dalla mancanza di case economiche alle grandi opere come il ponte di Messina. Nulla dovrebbe essere escluso perché siamo amici e possiamo parlare di tutto. Dopo di che, con la garanzia degli esiti aperti e con la supervisione di Sabrina, potremmo portare le nostre conclusioni e proposte all’attenzione di tutti e averne ulteriori proposte o richieste. Io, se Sco’ è d’accordo, potrei svolgere una funzione, se non di moderatore, di ordinatore del materiale per le successive tappe. Gli eldyani desiderosi di collegarsi potrebbero farlo direttamente in rubrica indirizzando elaborati e richieste a Sabrina, o rivolgersi anche a me per un eventuale lavoro di approfondimento di tipo semilavorato (gli inglesi lo chiamano work in progress). Se siete pcRottod’accordo, all’inizio non partirei dalla proposizione di alcun tema ma acquisirei i pareri su questa idea da parte dei nostri amici. Poi, per facilitare i discorsi e i contatti potrei porre qualche quesito, senza alcuna risposta, come è ovvio, o qualche tema che non implichi prese di posizione iniziali tali da non  favorire i dibattiti.

Se volete scrivermi direttamente potete usare il mio indirizzo e-mail: loredagata@libero.it … E a questo punto non ho altro da dire lasciando alla valutazione di Sabrina e di tutti voi la proposta e le modalità che si deciderà di seguire. Grazie dell’attenzione…LORENZO.RM

Lorenzo


bosco (1583)

Vi proponiamo un sondaggio-test ……serve a noi per capire l’ impostazione di  questa nuova rubrica ……. aggiungo anche che il votante del sondaggio rimane anonimo ,noi non sappiamo chi vota solo laa percentuale dei voti …grazie anticipatamente …un bacio sco e lorenzo !!

bosco (1583)


Dopo l’ennesima strage in un campus Usa, qual è la tua posizione nell’uso delle armi in Italia?

  • Deve essere più controllata (54.0%, 15 Votes)
  • Massima restrizione (43.0%, 12 Votes)
  • Più libertà di acquisto per autodifesa (4.0%, 1 Votes)
  • Come in usa ma con più educazione all’uso (0.0%, 0 Votes)
  • Vanno bene le regole attuali (0.0%, 0 Votes)
  • Non mi interessa (0.0%, 0 Votes)

Total Voters: 28

Quale di questi personaggi merita la tua fiducia?

  • Berlusconi (35.0%, 7 Votes)
  • Di Pietro (20.0%, 4 Votes)
  • Casini (20.0%, 4 Votes)
  • Fini (15.0%, 3 Votes)
  • Bertinotti (10.0%, 2 Votes)
  • Grillo (0.0%, 0 Votes)
  • Marini (0.0%, 0 Votes)
  • Diliberto (0.0%, 0 Votes)

Total Voters: 20


Cosa usi di più durante la giornata ?

  • Computer (73.0%, 19 Votes)
  • Televisione (12.0%, 3 Votes)
  • Radio (8.0%, 2 Votes)
  • Giornali libri riviste (8.0%, 2 Votes)

Total Voters: 26

I migliori avvenimento del 2007 ?

  • Il ritorno della Juventus in serie a (61.0%, 11 Votes)
  • La nascita del pd (17.0%, 3 Votes)
  • Il governo Prodi (11.0%, 2 Votes)
  • L’elezione di Tosi (11.0%, 2 Votes)

Total Voters: 18

Cosa vi preoccupa di più per il vostro futuro?

  • Crisi dei valori (36.0%, 9 Votes)
  • Crisi economica (32.0%, 8 Votes)
  • Criminalità (12.0%, 3 Votes)
  • Terrorismo (8.0%, 2 Votes)
  • Guerre nucleari (4.0%, 1 Votes)
  • Epidemie /pandemie (4.0%, 1 Votes)
  • Sono tranquillo (4.0%, 1 Votes)

Total Voters: 25

Caro vita: in quanti giorni finiscono i soldi?

  • 20 giorni (38.0%, 9 Votes)
  • Non ho problemi (33.0%, 8 Votes)
  • 30 giorni (21.0%, 5 Votes)
  • 5 giorni (4.0%, 1 Votes)
  • 15 giorni (4.0%, 1 Votes)
  • 10 giorni (0.0%, 0 Votes)
  • 25 giorni (0.0%, 0 Votes)

Total Voters: 24

Quale potrebbe essere il vostro prossimo compagno estivo?

  • Un libro (40.0%, 10 Votes)
  • Internet (20.0%, 5 Votes)
  • La moto (12.0%, 3 Votes)
  • La montagna (12.0%, 3 Votes)
  • La barca (8.0%, 2 Votes)
  • La spiaggia (8.0%, 2 Votes)
  • La televisione (0.0%, 0 Votes)

Total Voters: 25

Come giudichi il comportamento del sindaco di Verona che ha sostituito la foto di Napolitano con quella di Pertini?

  • Un offesa alle istituzioni (32.0%, 8 Votes)
  • Un errore politico (20.0%, 5 Votes)
  • Un ‘azione coraggiosa (16.0%, 4 Votes)
  • Una vergogna (12.0%, 3 Votes)
  • Una goliardata (8.0%, 2 Votes)
  • Un esempio da seguiere (8.0%, 2 Votes)
  • Per è indifferente (4.0%, 1 Votes)

Total Voters: 25

bosco (1583)

LORENZO.RM

Il gatto amico dell’uomo !!

animali

Il Gatto, “amico dell’uomo” , ma a suo modo

44gatti

Quando penso alla mia prima infanzia, ricordo la dolce sensazione di tutte le volte in cui tenevo accoccolata sul petto una piccola e setosa creatura. Sono vive  nella mia mente anche le sgridate di mia madre, per le pericolose scalate dal balcone, per il salvataggio di qualche gattino in fuga.

Va da sé che, crescendo, sono diventata una devota amante dei gatti, con i quali convivo ormai da anni. Ora ho due randagi, salvati da morte sicura, che sono diventate due gattine deliziose e di grande compagnia.

Il gatto è una creatura affascinante per il suo carattere indipendente, il bosco (2059)comportamento accattivante, sensibile, affettuoso (contrariamente alle credenze convenzionali), e di grande eleganza nei suoi movimenti.

Occorre, però, rispettarlo e non trattarlo da soprammobile. Non prenderlo in braccio, a forza, sarà lui a richiedere le vostre coccole. Si rischierebbe una reazione violenta, graffi, morsi e un cattivo umore prolungato.

Due gattini innamoratiIn una parola, oltre che a un grande, simpatico amico, il gatto è anche un ottimo antidoto per chi soffre di depressione. Sarà di grande conforto e costituirà anche una distrazione per coloro che sono afflitti da problemi di ansia.

Provate ad adottare un gattino randagio, vi ripagherà ampiamente con il suo affetto e la sua presenza. Sarà lui, quando ne avrà voglia, a saltarvi in grembo o a strusciarsi contro le vostre gambe, domandandovi di accarezzarlo. Non sarete obbligati a portarlo fuori, due volte al giorno, occorrerà solo predisporre una cassettina, con sabbia, da pulire regolarmente ogni giorno, e mettercelo sa subito:  imparerà ad usarla senza esitazione e non avrete brutte 09gattosorprese in  casa.

Vorrei, infine, ricordare a tutti gli amici dei gatti di non tagliare mai le loro unghiette (a volte artigli):  sarebbe per loro una mutilazione e ne rimarrebbero segnati. Piuttosto, procuratevi un piccolo tronco d’albero e metteteglielo in bella vista.

Siete d’accordo o pensate  che sarebbe solo un problema in più, oltre al timore delle cuteportfoliomalattie che potrebbe contagiare? E’ una convinzione senza riscontro: se il gatto è sano e ben curato, non ci sono controindicazioni di sorta, anzi, direi il contrario.

Forse c’è qualche speranza di migliorare la tutela degli animali domestici, alla luce anche della recente normativa per il benessere dei nostri cari amici.  Ho trattato l’argomento in un altro articolo, più diffusamente.

Parliamone, se volete.

Immagine anteprima YouTube

GIOVANNA

Ci siamo anche noi !!

Storia dello sport per disabili

Che io possa vincere, ma se non riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze

special_01

pronunciata da EunicetennisKennedy Shiver a Chicago, ai primi giochi internazionali Special Olimpics nel 1968, è la frase che è entrata a far parte del rituale che ne apre ogni manifestazione: è il giuramento dell’atleta diversamente abile, il principio etico a cui s’ispirano tutte le attività organizzate, proposte, attuate con e per gli atleti. Il mondo dello sport delle persone disabili è arrivato ad imporre i suoi atleti e le loro “gesta” anche nei media, il fenomeno comincia ad essere rilevante e, per fortuna, non passa più inosservato. Se guardiamo all’origine degli sport per persone diversamente abili, 6111_n7r144notiamo subito che il loro inserimento nel contesto sportivo è un fatto relativamente recente: individui affetti da paralisi spinale traumatica sono stati i primi disabili a praticare sistematicamente un’attività sportiva; la quale ebbe origine in Gran Bretagna, nell’ospedale di Stoke Mandeville (Aylesbury), non lontano da Londra, grazie all’entusiastica opera del neurochirurgo Ludwig Guttmann che ebbe l’intuizione di creare un contesto adattato, un ambiente favorevole, nel quale gli stimoli fossero adeguati alla condizione fisica del disabile, in modo da proporre dei nuovi interessi e ricreare i presupposti per un’adeguata motivazione alla collaborazione del soggetto. Così il 28 Luglio 1948 si tennero i primi Giochi di Stoke Mandeville per atleti disabili, cui parteciparono sportivi con handicap ex membri delle Forze 3995Armate britanniche.

Nel 1952 per la prima volta divennero Giochi Internazionali, e nel 1960 si svolsero nel contesto delle Olimpiadi di Roma. Nel 1964 fu fondata l’ISOD, e nel 1980 si formarono l’ISBA ed il CP-ISRA: associazioni che si occupano di amputati, ciechi, cerebrolesi e di individui affetti da altre patologie invalidanti. Nel 1982 tutte queste associazioni fondarono un comitato disabili-calcio-campionato-europeo_162346internazionale delle organizzazioni sportive mondiali per i disabili (ICC) preposto alla codifica ed alla stesura delle regole tecniche ed organizzative dei Giochi paraolimpici. Lo sport per portatori di handicap nato dunque come terapia per la riabilitazione e recupero delle lesioni gravi, ha impiegato anni per spogliarsi dei luoghi comuni, intrisi di pietismo e facile retorica, che consideravano lo sport “lo zucchero sulla medicina amara che i disabili avrebbero dovuto bere per tutta la vita”. Lo sport-disabile_sport_530disabili è una disciplina, rispettata in tutto il mondo. Ha una struttura organizzata in maniera capillare che fa capo alla International Paraolympic Committee : ogni paese ha la sua federazione che raccoglie tutte le società sportive che praticano attività agonistica per portatori di handicap; in Italia c’è la Fisd (Federazione Italiana Sport Disabili). Tutte le nazioni organizzano campionati e partecipano ai grandi eventi internazionali come mondiali e tornei spes-disabili-bocce-ventimiglia_216174continentali per ogni disciplina. Il disabile che vuole praticare sport ha ora a disposizione un ampio ventaglio di scelta tra varie discipline, in base al suo gusto, ma anche al tipo di handicap di cui è affetto, alcune sono gli sport classici come l’atletica, il basket, il nuoto e la scherma, adattati in funzione delle tipologie di disabilità; altri sport sono stati inventati appositamente, come le discipline per non vedenti, quali il Goalball, sorta di calcio dove è obbligatorio giocare bendati. E’ un mondo sportivo parallelo ma spesso convergente a quello più conosciuto. Gareggiare alla pari con i normodotati infatti sport_disabili_bignon è più un tabù: a spezzarlo è stata la nostra arcera Paola Fantato scoccando le sue frecce sui bersagli dei Giochi Olimpici “normali” di Atlanta ‘96. A Sydney 2000 la statunitense Maria Runyan, non vedente, i_laboratori_di_danceability._una_ragazza_diversamente_abile_danza_assieme_all_insegnante_caterina_campagna_largesi è fatta onore nella corsa dei 1.500 m. Il nuotatore sudafricano sordomuto Terence Parkin ha conquistato l’argento nei 200 rana, battuto solo dal nostro Fioravanti. Grandi risultati che sicuramente ci dimostrano che la persona con disabilità è una risorsa sulla quale la collettività deve investire per un pieno recupero sia sul piano del lavoro e della produzione intellettuale, sia del tempo libero e, quindi, dei rapporti e delle relazioni interpersonali.

pist1Lo sport sano, sia esso agonistico o dilettantistico, si potrebbe definire come una palestra in cui esercitarsi alla vita, un momento di grande libertà in cui ricaricarsi, uno spazio in cui mettersi in gioco e sfidare i propri limiti, in cui cercare la vittoria non per appagare manie di successo ma per arricchirsi della tenacia di non demordere, e se tutto questo viene trasferito alla persona diversamente abile lo sport diventa, anche, momento di Wheelchair athleteemancipazione ed accrescimento, praticarlo consente agli “atleti speciali” di acquisire delle abilità motorie, generali e specifiche, di ampliare lo sviluppo delle proprie competenze; a meglio identificare l’efficienza fisica e quindi a fornire un feedback continuo sulla prestazione motoria e cognitiva per favorire lo sviluppo della propria autostima.

sabrina

Buongiorno

bosco (599)

Immagine anteprima YouTube

SONDAGGIO

sondaggio

Polanski

il mondo dello spettacolo si mobilita e ne chiede la scarcerazione.

Attori, registi, ma anche politici, chiedono la liberazione di Roman Polanski e parlano di inutile accanimento giudiziario. Il regista franco-polacco è stato arrestato in Svizzera, su richiesta delle autorità americane ,che ne chiedono l’estradizione per lo stupro di una ragazza di tredici anni, compiuto oltre 30 anni fa. Cari 3673878amici/che di Eldy, ecco un sondaggio per noi: Roman Polanski regista conosciuto in tutto il mondo, premio Oscar, è su tutti i giornali per un fatto di cronaca giudiziaria. Cosa ne pensa  il cittadino comune,  di un personaggio cosi importante e pubblico di  questa vicenda ?articolo ripreso dal sole 24 ore è riproposto per voi.Riveriamo il fatto con un breve approfondimento! Il regista Roman Polanski «ha respinto la domanda di estradizione di cui è oggetto da parte degli Stati Uniti» dopo il suo arresto in Svizzera sabato per una vicenda di stupro avvenuto nel 1977. Lo ha riferito il suo avvocato, Hervè Temime, in un comunicato. L’autore di “Rosemary’s Baby”, che nel roman-polanski1977 a Los Angeles, ebbe rapporti sessuali con una tredicenne, Samantha Geimer e poi nel 1978 fuggì dagli Stati Uniti per vivere in esilio in Europa (in Francia), potrebbe nei prossimi 40 giorni essere estradato verso gli Usa. «Tenendo conto delle circostanze bizzarre del suo arresto, il suo avvocato svizzero solleciterà immediatamente la sua rimessa in libertà, eventualmente sotto condizioni», ha precisato il legale del cineasta. «I suoi difensori sosterranno ulteriormente l’illegittimità della richiesta di estradizione di cui è oggetto», ha aggiunto. Il regista di origini polacche ha trascorso due notti in prigione, dopo l’arresto sabato sera al suo sbarco all’aeroporto di Zurigo, dove era atteso per ricevere un premio alla carriera al Zurich Film Festival. Al suo arrivo in aeroporto, si è visto notificare «un mandato d’arresto internazionale spiccato dalle autorità giudiziarie americane», ha spiegato l’avvocato. Da Parigi, il capo della diplomazia francese, polanskiBernard Kouchner, ha confermato di aver scritto al segretario di Stato Usa, Hillary Clinton, per sollecitare la clemenza di Washington verso Polanski. Oggi, Polanski potrebbe essere rimesso in libertà, ha detto il ministro francese, «se il tribunale federale elvetico accetterà di liberarlo dietro il pagamento di una cauzione. In caso contrario continueremo la nostra azione», ha aggiunto il ministro transalpino. Mentre circola una petizione firmata da più di 70 nomi del cinema internazionale, il regista «ci tiene a ringraziare calorosamente tutti martellocoloro che hanno manifestato il loro sostegno dal suo arresto», ha concluso Temime nel comunicato. Polanski, regista di film celebri come «Chinatown» e «Il pianista» per citarne solo alcuni, nel 1977, a Los Angeles, ebbe rapporti sessuali con la tredicenne Samantha Geimer. La ragazzina lo accusò di averla drogata nella casa di Jack Nicholson (l’attore non era presente). Arrestato, Polanski si dichiarò colpevole di rapporti fuori legge con una minorenne e fu mandato in prigione per 42 giorni. Gli avvocati delle due parti giunsero a un patteggiamento che avrebbe dovuto limitare a quel mese e mezzo la pena carceraria ma il giudice (che nel frattempo morì) cambiò idea e decise di proseguire il caso. Polanski nel 1978 fuggì dagli Stati Uniti. Bene!

marc 52

Siete d’accordo  sulla sua  estradizione?


Risultati del sondaggio


19 voti per il si

6 voti per il no