LA LAMBRETTA VERDE

 

Buona_domeni_27045

 

Dalle ore 02.00 di oggi 26 marzo 2017 è in vigore  l’ORA LEGALE. Ricordiamo, per chi non lo avesse ancora fatto, che gli orologi vanno portati avanti di UN’ORA.

 

ora-legale-4

 

Barra separ. celeste e tondo blu centrale

 

La Lambretta verde

 

La Lambretta colore verde

 

Erano gli anni ‘50, la motoretta era un sogno per noi ragazzi. Alcuni, con sacrifici, riuscivano ad averla ma per la maggior parte restava solo un desiderio insoddisfatto.

 

$_57e$_57c

 

Davanti dove abito, il babbo di un mio amico, aveva comperato la Lambretta, un mezzo necessario per gli spostamenti di andata e ritorno al lavoro.

Questo amico riusciva di nascosto a prendere la Lambretta, lo faceva quando il babbo dopo cena, andava a fare la partitina a carte al circolo.

 

pmicpan

 

 I nostri giri erano il viale dei Colli, via panoramica della città. Le sere d’estate i fiorentini si recavano al Piazzale Michelangelo, per un caffè e anche per gustarsi una fetta di cocomero fresco. anguria_cocomero_ferragosto-1024x685

 

Queste erano le bischerate che facevamo. Ci si divertiva veramente con poco, anche se l’azione che faceva a prendere di nascosto al babbo la Lambretta non era cosa bella, queste azioni erano bischerate innocenti ed anche un po’ incoscienti… di noi giovani con tanta voglia di evasione e novità. Col tempo le situazioni cambiarono, il babbo del mio amico, era d’accordo a concedere l’uso della Lambretta.

searching-for-utopia-di-jan-fabre-firenze-2_p_5848bb4443d84bc7e5dfbc1f8d678bf6_95262dc7ea74a4447e3e85ba453ca3f8

Cominciarono le gite della domenica, al mare con altri amici, una bella giornata di spensieratezza, sole, mare, bei ricordi che rimangono integri e piacevoli ancora oggi.

t5_firenze_firenze_vecchio_ponte_4e8b7b542fbd2_20111004_113204

 

pmictra

 

 

Bei tempi, gli anni della Lambretta verde… che ricordo con tanto affetto.

 

Guglielmo

 

separatori (109)

 

GIANNI MORANDI: ANDAVO A CENTO ALL’ ORA

Immagine anteprima YouTube

 

separatori (109)

BENTORNATA PRIMAVERA

 

SPRING SONG – Canzone di Primavera

 

Immagine anteprima YouTube

 

Grazie Primavera

 

PRIMAVERAPRIMAVERA TEMPO DI RISVEGLIO

 

Cestino con fiori animati

Anche nella mente di un uomo

comune, in un momento di

distensivo relax mentale,

senza pretesa d’essere

Poeta, arriva l’ispirazione

di una Musa lontana mai

dimenticata, gli prende

la mano e la spinge

 a scrivere versi

suggeriti all’istante

da un indomito

cuore romantico.

 

BENTORNATA PRIMAVERA

 

Bentornata Primavera

 

primavera-merano1Dolce Primavera,
puntuale sei tornata,
rigogliosa,  fiorita
di variopinti colori,
ricca di gemme,
turgidi boccioli,
ali svolazzanti
in cinguettii d’amore,
api rapaci di nettarepexels-photo-164470
cercano un fiore,
farfalle in volo nuziale,
lucertole distese
al tepore del sole,
coppie in attesa
di palpiti d’amore,
pexels-photo-268745inconsce pulsazioni,
fusione di cellule,
gocce di fulgida rugiada,
che perpetuano la vita.

 

large-group-kids-running-park-boys-girls-smiling-sunny-summer-day-casual-clothes-33823984….

Bambini a rincorrer bambine
su un prato fiorito,

pronti a fare un dispetto,

solo un timido approccio,

ingenuo segnale d’affetto.

kids-running-enjoying-summer-many-different-boys-girls-park-sunny-day-casual-clothes-33996760

 

 

pexels-photo-167921

Leggiadre fanciulle
si affacciano alla vita
occhi vibranti di luce,
sguardi profondi
nel desio di un bacio
anelato nei sogni
e ancor non trovato,
il tempo è maturo,
se non oggi, domani
si sente, è nell’aria,
mina vagante,
scintille infuocate
di sentimento,
tormenti e passione.
….
pexels-photo-255332La Primavera è tornata
Dove sei primo amore?
Ricordo ancora quel bacio
incerto, tremante,
timido, tenero, intenso.
Contatto di labbra,
morbide, calde,
vellutate d’ambrosia.
Un istante infinito
rimasto indelebile
nella mente e nel cuore.

Farfalle

 

La Primavera è tornata…
ma dove sei tu

soave Musa d’Amore,
che con sottile malizia

hai ridestato un sopito cuore

per donargli ancora vibranti  impulsi

di palpitante giovanile ardore.

fiori - rosa gialla

Nomi - Giuseppe - 2

 

flower-field-orange-dewdrop-159219

 

Voces de Primavera – Johann Strauss   

Immagine anteprima YouTube

 

Barra div. GIF - Fiori rosa argento-oro

19 MARZO FESTA DEL PAPÀ

 

AUGURI A TUTTI sg

 

PER TUTTI I PAPÀ DEL MONDO

 

E I PAPÀ DIeldy_imm.

festa-el-pap

 

Auguri Papà / Auguri Babbo

 

Due parole che possono allargare il cuore di un papà e riempirlo di gioia.

Una vita frenetica oggi allontana padri e figli dalla unione intima della famiglia.

Ai tempi delle elementari, ricordo, si metteva, a tavola, sotto il piatto del papà, la letterina di auguri fatta scrivere a scuola dalla maestra, e si attendeva con ansia il momento che la scoprisse e la leggesse, commovendosi e stringendo a se i propri figli, regalando a ciascuno il suo bacio di padre affettuoso.augurip1

 

Oggi, se va bene, ti arriva una telefonata o peggio, una mail o un freddo sms. Nei casi dei figli ancora piccoli, una cravatta, una camicia, regali acquistati dai bambini insieme alla mamma. Dai figli un po’ più grandi si riceve il flacone di dopobarba o la solita bottiglia di vino o del liquore preferito.

Canua Sforzato

Qualche volta si risolve con un invito per una pizzata e nel migliore dei casi in un pranzo tutti insieme, non importa se a casa o al ristorante ma sempre con un piccolo rimpianto per i tempi andati. I padri invecchiano, diventano ingombranti e, a volte, non si sa dove sistemarli.

Pacco nat. 31

La vita scorre veloce, i giovani corrono per tenere il ritmo e i vecchi restano spesso soli. La festa del papà è un’occasione per ritrovarsi e ricordarsi di loro.

 

 

mappamondo animato

 

La ricorrenza della Festa del Papà non è uniforme in tutto il mondo. Negli Stati Uniti, dove pare sia avvenuta la ufficializzazione della ricorrenza già nel primo decennio del 1900, la festa è stabilita nella terza domenica del mese di giugno.  A tale data si è uniformata la maggior parte dei paesi dell’America Latina (Argentina, Colombia, Messico, Panama, Paraguay, Perù, Venezuela), alcuni paesi dell’Africa, dell’Asia nonché dell’Europa (Francia, Grecia, Ungheria, Irlanda, Paesi Bassi, Svizzera, Regno Unito). Austria e Belgio anticipano alla seconda domenica di giugno mentre Finlandia, Estonia, Norvegia, Svezia e Islanda rimandano alla seconda domenica di novembre. Altri paesi, nelle varie parti del mondo, festeggiano in date ancora diverse. Ci sono infine Paesi, come per esempio in Russia, dove la festa ha un ruolo nazionale perché associata ai padri della Patria o, meglio, difensori della Patria.

In Italia, Spagna, Portogallo e altri Paesi di tradizione cattolica la Festa del papà si festeggia il 19 marzo, in concomitanza con la festa di

San Giuseppe.

 

12

 

Quale migliore abbinamento?  San Giuseppe, modello esemplare della Sacra Famiglia, sposo devoto di Maria, padre putativo di Gesù, considerato, inoltre, nella tradizione popolare di molte regioni, protettore degli orfani, delle giovani nubili e dei più sfortunati.

 

479830_505460562851335_1885204629_n

Nel giorno del 19 marzo, auguri a tutti i papà e, naturalmente, Buon Onomastico a tutti i Giuseppe, Giuseppine e nomi derivati.

 

Giuseppe__35956 A

 

augupapifg9

decorazione geometr. rotante

Gianni Morandi-Sei Forte Papà!!!   

Immagine anteprima YouTube

 

decorazione geometr. rotante

UN SORRISO

L11062807A BVenerdì e Buon trasloco170224

Il sorriso è la

 

Post proposto da Antonino5

Un giorno mi trovavo in una sala d’aspetto di un ospedale e su una bacheca leggo una sorta di decalogo, ovvero, regole di vita, per ricordare il comportamento dovuto nei confronti del prossimo. Mi è sembrato interessante e ne propongo la lettura agli amici del Bosco.

separatore_not

IL SORRISO

 

Un sorriso non costa nulla e produce molto, arricchisce chi lo riceve senza impoverire chi lo dona, non dura che un istante ma nel ricordo può essere eterno.

Nessuno è così ricco di poterne fare meno e nessuno è cosi povero da non meritarlo.

Chi elargisce un sorriso di felicità in casa, negli affari e in ogni circostanza dimostra sostegno sensibile di profonda amicizia. Un sorriso dà riposo alla stanchezza, allo scoraggiamento, nella tristezza è consolazione. Rinnova il coraggio, è antidoto naturale alle nostre pene. É un bene che non si può comperare, né prestare, né rubare poiché ha valore nell’istante in cui si dona. E se poi incontrerete chi l’aspettato sorriso a voi non dona, siate generosi date il vostro, perché nessuno ha tanto bisogno di un sorriso come colui che non sa darlo.

 separatore_not

 

 

Questo mi sembra un magnifico insegnamento se tutti gli esseri umani si comportassero in questa maniera nel mondo si potrebbe vivere più in pace, anche secondo me mettendo in atto i Dieci comandamenti dati da DIO.

Purtroppo uomini onesti verso Dio e verso i propri simili, ne sono rimasti pochi.

 

Sorridere_se_04154 Proprosto da Antonino5b

Gif separ - gattini celesti

Claudio Baglioni – Porta Portese

Immagine anteprima YouTube

 

Gif separ - gattini celesti

 

OCCHIO ALLA TRUFFA

L1914212A BMartedì160105

Occhio alla truffa

Post di Sandra.vi

 

QUASI UNA TRUFFA

 

I ricordi hanno bisogno di molto tempo per sparire, celati nel profondo del nostro cuore. Basta un nulla per farli riaffiorare. A leggere il post di Giuseppe di qualche settimana fa sugli anziani, mi sono sentita riportare indietro di molti anni. Di parecchi anni più giovane, quando leggevo di persone raggirate in modo che giudicavo, veramente, quasi ingenuo, pensavo “no, non è possibile, a me non capiterà mai”. Ne parlavo anche col direttore della mia Banca, che confermava “sapesse come sono furbi, agiscono in coppia, uno fuori, uno in banca. Adocchiata la “preda” (una persona sola che preleva), le si mettono in fila alle spalle, le fanno un segno col gesso sul vestito e quando esce è seguito dal complice, il gioco è fatto. Io ascoltavo, sempre mantenendo il mio scetticismo, “sì, può capitare ma…….”

bancalavoro-banca

Mi trovavo a Chiavari ospite di mio suocero che viveva lì da qualche anno per la sua salute delicata con la figlia, avevano lasciato Milano. Era una splendida giornata di settembre, dopo aver pranzato e riposato un poco decisi di farmi una passeggiata a mare. Appena uscita stavo attraversando la strada, mi si accosta una macchina, scende un distinto signore e con forte accento straniero mi chiede dove si trova l’Ospedale di Chiavari.

Danilo-Giuffrida-patente-gay

Resto un pò perplessa so che c’è, ma non so dov’è, gli dico d’aspettare che chiedo al negozio vicino. Sto per girarmi, quando vedo avvicinarsi una ragazza. Stava entrando nel portone, ma si avvicina e chiede se può essere utile, la informo della richiesta del signore e lei tutta sorridente afferma di poterci dare informazioni; suo padre è medico dell’ospedale. Nel frattempo il signore scende dalla macchina, si avvicina a noi due e in un italiano stentato racconta una miserevole storia. E’ Americano e suo padre, morto da pochi mesi (asciuga una lacrima) ha fatto guerra sul fronte Italiano, ferito è stato curato da un medico italiano. Suo padre non lo ha mai dimenticato ed ora che è morto gli ha lasciato un lascito. Il figlio ha fatto tante ricerche e finalmente ha trovato che il medico esercita all’ospedale di Chiavari.

Occhi vedo come sei inganno_aa

La ragazza con un bel sorriso dichiara che non ci sono problemi, lei è pratica dell’ospedale (suo padre è medico) può accompagnare il signore, è libera. Io la guardo un pò interdetta e cerco di intercettare il suo sguardo, “ma benedetta figliola non sappiamo nemmeno chi sia…….. da sola…….” L’uomo capisce la mia incertezza, e con un cenno mi invita a salire in macchina. “Venga signora anche lei, io gentiluomo”. Saliamo tutti e tre e partiamo. Dopo un momento, a metà viale, la ragazza fa fermare e scende, parla al telefono. Risale con voce triste e sussurra “mi spiace, papà mi ha detto che il dott. xxx…. è morto. L’ uomo sembra angosciato, ed ora come risolvere la faccenda? Proseguiamo lentamente, io comincio innervosirmi, stiamo andando verso la periferia.

 sms-guida-420x278

Ci fermiamo di nuovo e la ragazza scende e telefona nuovamente poi risale tutta gioiosa, facendo una proposta… in breve ha chiamato un suo amico notaio (studio abbastanza vicino) accetta di ricevere in deposito il lascito pur che ci sia un garante, io potrei esserlo, potrei firmare e lasciare sulle duecento mila lire. Il signore batte le mani felice dicendo “Signora può fare? Avrà bella ricompensa, stia tranquilla, per il disturbo, mezzo milione di lire”.

 euro-notes-white-background

Qui comincia brillare una lampadina d’allarme, la faccenda non mi piace e quieta dico “Io non ho un soldo”…. Al che la ragazza replica: “non può farseli prestare …?” A quel punto penso di essere diventata un albero di Natale, tutte le luci di allarme si erano risvegliate in me, come cavarmela? Col cuore che mi batteva in gola e fingendo una calma che non avevo, ho allungato la mano sul clacson e ho detto “Apra subito la porta e mi faccia scendere, se no schiaccio il clacson e urlo affinché accorra gente”. Fortuna, eravamo ancora in una zona abitata, non lo so, aprirono subito, pregandomi di calmarmi di non parlare con nessuno, non mi avevano fatto niente.

 iperico

Scesi rapidamente e mi allontanai quasi di corsa, senza voltarmi. Poco lontano trovai dei vigili e raccontai loro la mia storia, seppi così che era un coppia che da diversi giorni girava nei dintorni ed era ricercata, avrei riconosciuta la macchina? No, chiedevano alla persona sbagliata, a mala pena riconoscevo la mia. Vigili-1-535x300

 

Inutile poi raccontare le reazioni dei familiari e se mi avessero fatto del male, anche solo rubato la borsa (avevo parecchi soldi, libretto assegni e documenti, chiavi) e se… inutile recriminare, nella sfortuna ho avuto fortuna.

Così dovetti riconoscere che non si può mai dire a “ma a me no” e che l’attenzione non basta mai e tutti possiamo abboccare all’amo, il pescatore è sempre pronto.

 

Sandra_20461

 

232842Separatori047

Bene Sandra, dopo lo scampato pericolo, rilassiamoci con qualche minuto di buona musica.

 

La bella addormentata al Teatro Massimo   

Immagine anteprima YouTube

 

232842Separatori047

 

OTTO MARZO

 

OTTO MARZO TitoloRose, mimose e fiori vari

Credo che nelle ricorrenze del’otto marzo degli scorsi anni abbiamo detto tutto, o quasi tutto, sulla storia e sulla istituzione della giornata per la

“Festa della Donna”

Anche quest’anno ritorniamo per fare gli auguri a tutte le donne ma senza volerci ripetere.

Sarà la vera Festa della Donna quando non ci saranno più donne uccise, picchiate, sfigurate, perseguitate, molestate da qualcuno che afferma di amarle.

209-bouquet-mimosa-e-rosellineR1

 

La Donna è Donna e rimarrà sempre un essere misterioso, almeno per l’uomo che, con tutta la buona volontà, forse riesce a conoscerla ma non a capirla.

Riporto un pensiero del grande psicanalista Sigmund Freud che la dice lunga a proposito della Donna:

«Il grande problema che non è mai stato risolto, e che io stesso non sono mai stato capace di risolvere nonostante i miei trent’anni di ricerca sull’anima femminile è:»

“Cosa vuole una donna?”

 

Se il grande studioso dell’animo umano e di quello femminile in partoicolare non è riuscito a dare risposta a questa domanda, cosa possiamo dire noi?

20123884639_3-rose-rosse-mimosa

La mia non vuole essere una provocazione, né una sfida ma solo un invito rivolto a tutte voi Amiche di Eldy per esprimere il vostro pensiero come Donne… noi uomini stiamo ad ascoltarvi, dobbiamo solo imparare.

Anticipo un grande

Grazie a tutte quelle che vorranno partecipare.

 

festadonnaib0

Giuseppe C

Con rose rosse

 

 

le donne    

Immagine anteprima YouTube

 

separatori gif separators glitter 15